Archivi categoria: Articoli

Farmacie di turno

Farmacie di turno a Castellammare di Stabia 

nel mese di Maggio 2021

Farmacie di turno

Farmacie di turno a Castellammare di Stabia


SERVIZIO NOTTURNO
(dalle ore 20.30 alle 09.00)

fino al 02/05: Cosentini (c.so V. Emanuele, 148) tel.: 081/8715149

dal 03/05 al 16/05: Cuomo (via Napoli, 158)tel.: 081/8715149

dal 17/05 al 23/05: Cosentini (c.so V. Emanuele, 148) tel.: 081/8715149

dal 24/05 al 06/06: San Ciro (via Brin, 12) – tel.: 081/8711465


ORARIO DIURNO
Tutte le farmacie stabiesi sono aperte dal lunedì al venerdì ai seguenti orari:
dalle 9.00 alle 13.00 – dalle 16.30 alle 20.30

Turno Festivo:
1: Scepi (via Tavernola, 132) – Lombardi (p.zza “Orologio”, 11)

Turno della domenica:
2: Imparato (S. Maria dell’Orto, 16) – Ponte Persica (via Ponte Persica, 18/F)

Aperta nell’intervallo pomeridiano:
3: San Ciro (via Brin, 12)
4: Ponte Persica (via Ponte Persica, 18/F)
5: Filoni (via Napoli, 328)
6: Bosso (via Annunziatella, 61)
7: Scepi (via Tavernola, 132) Continua a leggere

paesaggio villa san marco

Cenni Storici

Castellammare di Stabia: cenni storici

( a cura del prof. Giuseppe D’Angelo, testo tratto da: “Rivivi la Città” )
paesaggio villa san marco

paesaggio villa san marco

Di antichissima origine (sannitica, etrusca,greca, romana) Castellammare è oggi una città moderna e attiva. Grazie al mite clima, alla riparata posizione del porto e, innanzitutto, all’abbondanza e alla qualità delle sue acque sorgive, fu sempre intensamente abitata e frequentata da patrizi e potenti, che vi costruirono residenze fastose.

Stabiae fu conquistata da Roma nel 340 a.C. Il poeta latino Silio Italico ricorda la partecipazione di giovani stabiesi alla II guerra punica su una nave della flotta di Marcello. Distrutta da Lucio Cornelio Silla nell’89 a.C., alla fine della guerra sociale,

Stabiae risorse non più come città fortificata, racchiusa e difesa da mura, ma in un aggregato di ville. Nel 62 d.C. fu devastata dal terremoto; poi, nel 79 d.C. si ebbe la seconda distruzione ad opera del Vesuvio. Continua a leggere

Cassarmonica

Cartoline: la Cassarmonica

Collezione fronte/retro “Catello Coppola”cassa armonica 28 fronte

La bellezza paesaggistica di Castellammare di Stabia, un tempo celebrata dai più grandi filosofi, scrittori e pittori, oggi è il soggetto di una vastissima raccolta di cartoline che ne illustrano, seppur molto più modestamente, le sue magnificenze architettonico/monumentali. A tanti risulterà già noto che sul nostro portale sono ospitate diverse gallerie di cartoline, molti sono infatti i collezionisti stabiesi che ci onorano della loro collaborazione, per ampliare la già vasta raccolta, ospitiamo in questa pagina le cartoline della collezione ” Catello Coppola “, una collana fronte/retro dalle cui immagini possiamo delineare il nostro passato urbanistico e una miriade di ulteriori informazioni dal retro, un dettaglio da non trascurare, che ci farà accedere ad un vero e proprio diario, dal quale si possono attingere notizie su usi e costumi della nostra popolazione, sugli ideali delle varie generazioni e sulla trasformazione culturale del popolo di Stabia.

Maurizio Cuomo

Continua a leggere

Maiolica di San Catello (cm 20x10) realizzata da Antonella de Marco

San Catello: galleria iconografica

San Catello: la galleria iconografica

a cura di Maurizio Cuomo

In questa galleria esponiamo con orgoglio e devozione una raccolta di immagini sacre e iconografie raffiguranti San Catello: cittadino, vescovo e protettore di Castellammare di Stabia.

La rubrica, in costante aggiornamento, è aperta a quanti volessero contribuire per arricchirla con immagini dedicate al Santo. La redazione ringrazia anticipatamente per la collaborazione. Per eventuali contatti: liberoricercatore@email.it

Ultima immagine inserita:

Maiolica di San Catello (cm 20x10) realizzata da Antonella de Marco

Maiolica di San Catello (cm 20×10) realizzata da Antonella de Marco per “Casa del Pane Maresca”.

Maiolica di San Catello (cm 20×10) realizzata dall’artista sammaritana Antonella de Marco

a protezione del forno di “Casa del Pane Maresca”, rinomato panificio e biscottificio stabiese.

(per gentilissima concessione di Enzo Cesarano).


Iconografia di San Catello: a seguire la foto gallery completa!

Continua a leggere

Lettere alla Redazione (anno 2021)

Lettere alla Redazione

Lettere alla Redazione


Lunedì, 26 aprile (ing. Paolo Del Gaudio)

In riferimento alla pagina “Bollino Farmacia Del Gaudio“: Cari Amici, ho visto con piacere che, tra gli altri documenti da voi conservatI, come testimonianza del passato della nostra città, vi è anche la foto del bollino di mio padre Francesco Del Gaudio, ultimo titolare della Farmacia Del Gaudio. E di questo mi compiaccio molto.

Bollino - Farmacia Del Gaudio

Bollino – Farmacia Del Gaudio (collezione Maurizio Cuomo)

Mi permetto di inviarvi in allegato alcune notizie storiche riguardanti la Farmacia della mia famiglia. Si tratta della foto (fronte retro) di una cartolina di auguri predisposta da mio nonno Antonino nel 1941, in occasione del centenario della fondazione della Farmacia. Nella parte bassa del retro della cartolina, a lettere maiuscole, è ripotato quanto presente sulla lapide murata su di una parete della Farmacia, che aveva la sua sede in Via Santa Caterina, 111. Il bollino si riferisce a mio padre, invece, che ereditò la Farmacia nel 1944 alla morte di mio nonno Antonino. Serviva per essere apposto sulle boccettine dei farmaci da lui preparati (Eh già perchè una volta erano i Farmacisti a preparare i farmaci dietro prescrizione medica!). Francesco mio padre non è quello della lapide che era il suo zio. Ricordo come antiche Farmacie della mia infanzia: la Farmacia Pontecorvo a Piazza Orologio, la Farmacia Manfredi in Via Nocera, la Farmacia Pisacane in Via Gesù, la Farmacia Imparato in Via Santa Maria dell’orto, la Farmacia Cutillo al Corso Vittorio Emanuele. “Tiempe belle ‘e ’na vota”, come dite voi.

Se lo credete potete pubblicare il materiale inviatovi. Cordiali saluti. Ing. Paolo Del Gaudio.


Continua a leggere