Autore dell'articolo Maurizio Cuomo

Here are my most recent posts
Qui trovi alcuni dei miei ultimi posts

Archivi autore: Maurizio Cuomo

Informazioni su Maurizio Cuomo

Fondatore e Direttore Responsabile di liberoricercatore.it Giornalista pubblicista, iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti con tessera n° 146480. Appassionato ricercatore di storia e di tradizioni locali. E' anche autore di NonSoloRisparmio.it (guida pratica on-line su come risparmiare e fare economia).

Petizione: Minneapolis restituisca il Doriforo di Stabia

Minneapolis restituisca il Doriforo di Stabia

Petizione lanciata dal Comitato per gli Scavi di Stabia

Doriforo

Alla Direttrice del Minneapolis Istitute of art, Minnesota USA

Gentilissima direttrice Katie Luber,

           Le chiediamo di restituire all’Italia la statua del Doriforo di Policleto esposta nel museo da lei diretto, dal 1984 perché essa è stata esportata illegalmente dall’Italia, dopo essere stata scavata clandestinamente e rubata nell’antica Stabiae, oggi Castellammare di Stabia, nel 1976. Noi crediamo che un grande museo come il Minneapolis Institute of Art non possa ulteriormente offrire al pubblico l’idea che un’opera d’arte rubata possa tranquillamente essere esposta. E’ una cosa che va contro tutti i principi della cultura e del diritto che lega e unisce le nostre civiltà: sia in Italia che negli USA non si può dare spazio ai trafficanti d’arte. La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torre Annunziata ha chiesto alle autorità giudiziaria USA di dare seguito al decreto di confisca emesso da un Tribunale italiano. Siamo certi della Sua collaborazione. Sarebbe bello che Ella stesso, direttrice, volesse venire in Italia per accompagnare la statua, che attende di essere esposta nella sua legittima casa, ovvero il Museo Archeologico di Stabia “Libero D’Orsi” a Castellammare di Stabia (Napoli).

Il Comitato per gli Scavi di Stabia fondato nel 1950


LA TUA FIRMA È IMPORTANTE!

Firma ora


 

Stemma Civico (foto Maurizio Cuomo)

Stabia Quiz: lo Stemma Civico

La Redazione propone questa rubrica, per mettere alla prova le conoscenze del cittadino e per risvegliare la sua curiosità, affinché, riscopra elementi dimenticati o mai notati sul territorio stabiese.


Dov’è posto questo stemma civico?

Stemma Civico (foto Maurizio Cuomo)

Stemma Civico (foto Maurizio Cuomo)

Soluzione: Continua a leggere

Guglielmo Cirillo (le pitture)

Guglielmo Cirillo (archivio liberoricercatore.it)

Guglielmo Cirillo (archivio liberoricercatore.it)

Guglielmo Cirillo nato a Castellammare di Stabia il 16 maggio 1901 da Vincenzo e Leonilde De Martino. Fin dall’infanzia il suo gioco preferito era disegnare con la carbonella, nascosto per delle ore sui tetti del suo cortile, a privati (frazione di Castellammare di Stabia). Nella gioventù si adopera per far fronte alle necessità della famiglia numerosa (nove fratelli – sei femmine e tre maschi), svolgendo molti mestieri: operaio ai Cantieri Navali, ai Cantieri Metallurgici, all’Avis e per ultimo si arruala nella Guardia di Finanza – partecipa durante la guerra alla Campagna d’Africa. Ma il suo amore per la pittura lo porta ad abbandonare ogni attività lavorativa per dedicarsi esclusivamente all’arte. Cirillo un autodidatta di non comune talento (così lo definisce il critico d’arte barone Piero Girace).
Viene definito il pittore “ vagabondo ” – il pittore “ solitario ” – il pittore delle “albe ” e dei “ tramonti ”.Negli anni Sessanta, viene chiamato a Torino dallo zio, il celebre Maestro, Direttore d’Orchestra, Rodolfo De Martino, autore e compositore di molte opere e canzoni tra cui “ Chiesetta alpina ”, per collaborare all’attività imprenditoriale del Maestro ed è a Torino che riscuote il successo ed il riconoscimento alla sua vena pittorica e alla sua freschezza artistica. Il critico d’arte, Napolitano, così si espresse nel suo articolo, visitando la mostra personale alle Terme Stabiane: “…bravo Cirillo, continua, con la medesima fede il viatico dell’arte, che è sempre cosparso di spine; e fra non molto il tuo nome sconosciuto sarà collocato – come una rivelazione – a quelli dei migliori pittori del nostro tempo”. Non è un presagio, ma una certezza. Il grande critico fu buon profeta. Guglielmo Cirillo muore a Castellammare di Stabia il giorno 11 novembre 1987. Continua a leggere

stabiaeventi

stabiaeventi

“Stabiaeventi” è un calendario che si prefigge di mantenere aggiornato il lettore sugli eventi che interessano la città di Castellammare di Stabia e il circondario stabiese.

N.B.: Chiunque abbia delle date/evento da segnalare, è pregato di contattare la nostra Redazione (liberoricercatore@email.it), che sarà ben lieta di aggiungerle al calendario…


Ultimo evento inserito: 

Terme di Stabia – mobilitazione cittadina

Ci siamo!!!! Oggi, 14 maggio 2022, si mobilita la città, le nostre migliori energie, i giovani, tutti i cittadini della nostra magnifica città di Castellammare, per chiedere la riapertura delle Terme.

Tutti insieme per «smuovere le acque» per conoscere meglio le nostre sorgenti, una grande opportunità per non perdere la speranza e per non perdere il nostro parco con villa Ersilia.

La manifestazione avrà luogo SABATO con raduno alle ore 9,00 al parcheggio delle Terme Nuove al Solaro, a Scanzano. Tutti uniti per il bene della città.


Archivio eventi:

Continua a leggere

Farmacie di turno

Farmacie di turno a Castellammare di Stabia 

nel mese di maggio 2022

Farmacie di turno

Farmacie di turno a Castellammare di Stabia


SERVIZIO NOTTURNO
(dalle ore 20.30 alle 09.00)

fino al 08/05/22: Cuomo (via Napoli, 158)tel.: 081/8715149

dal 9 al 15/05/22: Cosentini (c.so V. Emanuele, 148)tel.: 081/8715149

dal 16 al 29/05/22: San Ciro (via Brin, 12) – tel.: 081/8711465

dal 30/05 al 05/06/22: Cosentini (c.so V. Emanuele, 148)tel.: 081/8715149


ORARIO DIURNO
Tutte le farmacie stabiesi sono aperte dal lunedì al venerdì ai seguenti orari:
dalle 9.00 alle 13.00 – dalle 16.30 alle 20.30

Turno della domenica:
1: Cosentini (c.so V. Emanuele, 148) – Lauro (viale delle Terme, 31)

Aperta nell’intervallo pomeridiano:
2: Scepi (via Tavernola, 132)
3: Cuomo (via Napoli, 158)
4: Gava (via Cosenza, 93)
5: San Carlo (via Cosenza, 194)
6: Cosentini (c.so V. Emanuele, 148) Continua a leggere