Autore dell'articolo Maurizio Cuomo

Here are my most recent posts
Qui trovi alcuni dei miei ultimi posts

Archivi autore: Maurizio Cuomo

Informazioni su Maurizio Cuomo

Fondatore e Direttore Responsabile di liberoricercatore.it Giornalista pubblicista, iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti con tessera n° 146480. Appassionato ricercatore di storia e di tradizioni locali. E' anche autore di NonSoloRisparmio.it (guida pratica on-line su come risparmiare e fare economia).

( l'impianto in costruzione visto dal mare )

I magazzini Generali

a cura di Gennaro Ferrara

E’ mio interesse condividere sul Libero Ricercatore una parte del materiale che ho raccolto nell’ambito del mio lavoro di tesi, che tratta dell’area dei Magazzini Generali di Castellammare di Stabia. E’ una descrizione dei lavori di ampliamento del primo impianto, eseguiti negli anni ’20 secondo il progetto dell’ing. Luigi Greco. Nella relazione sono illustrati con accuratezza le opere preesistenti, quelle di nuova progettazione e il funzionamento dell’impianto, tra i più all’avanguardia a livello nazionale in quegli anni. I silos granai, oggi dismessi, con le loro forme imponenti, sono entrati a far parte del paesaggio urbano e richiamano alla memoria di un passato glorioso dell’industria locale.

Gennaro Ferrara.

l'impianto in costruzione visto dal mare

l’impianto in costruzione visto dal mare

I grandi lavori di ampliamento dei MAGAZZINI GENERALI

presso la sede di Castellammare di Stabia

 

Proemio
La società anonima dei Magazzini Generali, con sede in Torre Annunziata, fin dal 1910 aveva costruiti nella sua succursale di Castellammare di Stabia un Sylos grani ed un Sylos sali, con i quali si effettuavano i depositi degli approvvigionamenti della città e dei comuni circostanti. Continua a leggere

vecchi

Erano solo dei vecchi?

Erano solo dei vecchi?

E allora, non chiedere mai per chi suoni la campana.
Essa suona per te.

del dott. Raffaele Scala

Buongiorno Maurizio, sarà perché anch’io, non da oggi, appartengo agli anta, e il grigio dei miei capelli, nonostante, fortunatamente, goda di buona salute, mi porti inevitabilmente, egoisticamente, a prendere posizione contro questo massacro quotidiano dell’abusato termine: morti, ma erano vecchi con altre patologie…mi fa venire un poco brividi, facendomi prendere, ancora una volta, la penna in mano, o meglio il mio portatile per tornare a scrivere qualcosa su questo argomento, chiedendo scusa a tutti per la mia invasività letteraria. Sperando di non aver scritto eresie e di non scocciare troppo, porgo i miei saluti alla Grande famiglia di Libero Ricercatore. Raffaele Scala.

vecchi

vecchi

Sono solo dei vecchi, quante volte l’abbiamo sentito dire in queste settimane? Lo dicevano illustri professori, lo ripetevano i medici degli ospedali ed i giornalisti nei loro notiziari, amplificando una mezza verità.  Lo hanno detto fino alla nausea, inculcando nei ragazzi la convinzione della loro immunità presunta, fino a farglielo credere e così per troppe settimane hanno continuato a far finta di nulla, a riempire bar, pub e pizzerie, piazze, muretti e marciapiedi, incuranti di quello che accadeva intorno, nella loro città, nel Paese. Neanche per un attimo hanno pensato che se anche fosse stato vero, dovevano pur ritornare a casa, frequentare i genitori, i nonni, i parenti tutti e contagiarli, per, in alcuni casi, ammazzarli. A radicare la convinzione che in fondo era solo un influenza, che tutto sarebbe passato in fretta con l’avvento della prossima primavera, non mancavano famosi influencer, carismatici personaggi pieni di sé e vuoti di sostanza, capaci di condizionare, via rete, masse grige prive di gusto, stile e personalità. Continua a leggere

Farmacie di turno

Farmacie di turno a Castellammare di Stabia 

nel mese di aprile 2020

Farmacie di turno

Farmacie di turno a Castellammare di Stabia


SERVIZIO NOTTURNO
(dalle ore 20.00 alle 09.00)

fino al 05/04: Cosentini (c.so V. Emanuele, 148) tel.: 081/8715149

dal 06/04 al 19/04: San Ciro (via Brin, 12) –tel.: 081/8711465

dal 20/04 al 26/04: Cosentini (c.so V. Emanuele, 148) tel.: 081/8715149

dal 27/04 al 03/05: Cuomo (via Napoli, 158) tel.: 081/8715149


ORARIO DIURNO
Tutte le farmacie stabiesi sono aperte dal lunedì al venerdì ai seguenti orari:
dalle 9.00 alle 13.00 – dalle 16.00 alle 20.00

Aperta nell’intervallo pomeridiano:
1Cuomo (via Napoli, 158)
2Gava (via Cosenza, 93)
3: San Carlo (via Cosenza, 194)

Continua a leggere

Monumento ai Caduti

Monumento ai Caduti

a cura di Maurizio Cuomo
Piazza Principe Umberto

Piazza Principe Umberto: luogo ideale per erigere un monumento solenne e maestoso.

Il monumento sorse ad iniziativa di un Comitato cittadino che, con deliberazione del 24 gennaio 1925, ne affidò l’incarico all’artista prof. Giuseppe Renda; e costò L. 150.000: somma comprensiva del bozzetto, della messa in opera del monumento atto alla inaugurazione e della direzione artistica; mentre la sistemazione dello spiazzo sistemato ad aiuole al di fuori del cancello che recingeva la base del monumento, costò L. 9000, come da deliberazione della Consulta Comunale in data 26 aprile 1928.

Ecco la relazione del prof. Renda sul significato della statua e dei quattro bassorilievi:

« Secondo il bando di concorso il monumento deve rispondere a queste condizioni:
1 – glorificare i Caduti e suscitare l’amore patrio;
2 – esprimere ciò senza simboli difficili a intendersi;
3 – ispirarsi alle grandi opere classiche.
Ho cercato di soddisfare queste esigenze con un gruppo di tre figure.
La lotta vittoriosa (rappresentata dal guerriero trionfante), i dolori sofferti (rappresentati dalla madre dei combattenti e dei Caduti), sono consacrati ed offerti a Roma, simbolo della patria. Roma risorge sulle rovine del suo passato, riprende e stringe nel pugno il mantello imperiale. La nuova potenza della patria si rivela ai combattenti, che vedono in essa la più alta glorificazione della propria opera. Mi è sembrato che così una sola rappresentazione unifichi l’esaltazione dei combattenti e l’amor patrio; che la guerra diventi vittoria della nazione e che si evitino le solite rappresentazioni di combattenti carichi di allori e di incoronati. Continua a leggere

Giovanni Montefusco con i figli Massimo e Raffaele

Montefusco: dei “tiempi belli ‘e ‘na vota”

Montefusco: dei “tiempi belli ‘e ‘na vota”

nei ricordi di Francesca De Pascale

Montefusco

Montefusco

Nel dopoguerra (‘45-‘46) Giovanni Montefusco inaugurò il negozio sito a Castellammare in Via Mazzini.

Montefusco - interno del negozio

Montefusco – interno del negozio

Precedentemente, all’interno delle antiche terme, gli fu concesso uno spazio dove, oltre all’esposizione di oggetti vari in vendita, Giovanni, come da foto, invitava al gioco del biliardo offrendo dieci boccette per due lire.

Antiche Terme - Il gioco del biliardo di Giovanni Montefusco

Antiche Terme – Il gioco del biliardo di Giovanni Montefusco

Il biliardo di Montefusco

Il biliardo di Montefusco

In seguito i fratelli Raffaele, Massimo e Belgia Montefusco, figli di Giovanni, collaborarono all’attività del padre. Continua a leggere