Archivi tag: libero ricercatore

Vice consoli a Castellammare

Vice consoli a Castellammare

di Giuseppe Zingone

Stabiae e Castellammare di Stabi di Michele Palumbo

Tra le monografie sulla città di Castellammare di Stabia, (seppur spesso mortificata e/o trascurata) vi è senz’altro l’opera di Michele Palumbo, Stabia e Castellammare di Stabia. Un’opera che a distanza di cinquant’anni dalla pubblicazione (1972) s’impone, sia per la mole di pagine che per le corpulente dimensioni, molto vicina ai superati tomi, delle ormai vetuste enciclopedie. Opera dall’ampio respiro, una raccolta di molteplici materiali e altrettanti autori, definita “Antologia storica” dallo stesso autore, con un unico comune denominatore: Castellammare di Stabia. Continua a leggere

Stemma Civico (foto Maurizio Cuomo)

Stabia Quiz: lo Stemma Civico

La Redazione propone questa rubrica, per mettere alla prova le conoscenze del cittadino e per risvegliare la sua curiosità, affinché, riscopra elementi dimenticati o mai notati sul territorio stabiese.


Dov’è posto questo stemma civico?

Stemma Civico (foto Maurizio Cuomo)

Stemma Civico (foto Maurizio Cuomo)

Soluzione: Continua a leggere

Castellammare di Stabia (pitture nostrane)

La pagina raccoglie le pitture che ritraggono Castellammare di Stabia. Opere senza tempo di vari autori che hanno celebrato una bellezza paesaggistica unica al mondo.

a cura di:
Maurizio Cuomo & Giuseppe Zingone

Ultima opera inserita:


Vista dal Golfo di Napoli, Carl Wuttke

Autore: Carl Wuttke

Titolo: Vista sul Golfo di Napoli

Tecnica: Olio su pannello

Dimensioni: 32 x 47,5 cm

Anno: 1880-1881 circa

Leggi l’articolo di Carl Wuttke e i suoi dipinti stabiesi.

Opera apparsa su Verimportantlot

GALLERIA COMPLETA Continua a leggere

Onna Sciurella

‘O palazzo ‘e Sant’Antonio

‘O palazzo ‘e Sant’Antonio
(ricordi, impressioni, suggestioni)

di Giuseppe Zingone

Anche questa estate sono tornato a Castellammare, dove ho ritrovato con piacere mio cugino Maurizio (alias liberoricercatore) il quale, mi ha fatto dono di una immaginetta votiva di Sant’Antonio da Padova, non un’icona qualunque, ma quella della devozione propria stabiese iniziata nel Centro Antico. Naturalmente il dono era mirato, infatti ho vissuto in quello stabile fin dalla nascita e oltre la maggior età; inutile dire che Sant’Antonio “‘o zelluso” com’era familiarmente chiamato dall’anziana Signorina Maria Fiorella Longobardi per tutti “Onna Sciurella” è il protagonista dei miei ricordi. È bastata una “fiurella” a suscitare in me tante memorie, soprattutto quelle di cui ho fatto esperienza in prima persona; ciò di cui non ero al corrente l’ho chiesto ai miei genitori.

Santino Sant'Antonio

Immaginetta diSant’Antonio, Collezione Giuseppe Zingone

Continua a leggere

Angelo Parodi e Castellammare

Angelo Parodi e Castellammare

di Giuseppe Zingone

Angelo Parodi, l’aquila dalle ali spiegate

In un annuario sulla provincia di Napoli, ho ritrovato una brevissima notizia, che ha attratto il mio interesse. La notizia di un legame seppur effimero tra un noto marchio di conserve di pesce e Castellammare.

Continua a leggere