Archivi tag: Corrado di Martino

Eugenio Bennato in concerto – 19-01-2022

Oggi vi presentiamo la versione integrale del concerto di Eugenio Bennato del 19 gennaio scorso.

“Qualcuno sulla terra”, titolo del concerto trae origine dall’ultimo album di Bennato; sette brani inediti liberamente ispirati alla creazione del mondo. Il maestro Bennato è accompagnato in questo tour che si concluderà in Germania, a Colonia, dal gruppo musicale Le Voci del Sud. Un’ora e trenta di musica di alto livello nel ritmo trascinante delle tammorre.

Alfonso Di Maio, un Professore di Sinistra

La Redazione di Libero Ricercatore si stringe intorno alla famiglia Di Maio in un accorato abbraccio.

Alfonso Di Maio un Professore di Sinistra – YouTube

Con una breve intervista, anticipazione di un lavoro più grosso, ricordiamo un grande uomo di cultura, che seppur nato a Gragnano ha sempre ritenuto l’intero comprensorio ai piedi dei Monti Lattari come un unicum storico-culturale. ADDIO PROFESSORE

NIHIL OBEST – 50° Anniversario dal Varo del Cacciatorpediniere Lanciamissili “ARDITO”

Memoria, Spirito di Corpo ed emozioni da rivivere, sono stati l’inebriante e sostanziale miscela per la commemorazione del 50° anniversario dal varo del Cacciatorpediniere Lanciamissili “Ardito”.

qui il video della due giorni dedicata al cinquantenario:

 

Prima giornata

Una “due giorni” organizzata dal Presidente del Comitato Amici di Nave Ardito I° Luogotenente Alfonso Zampaglione, con l’immancabile collaborazione del Gruppo ANMI M.O.V.M.  “Luigi Longobardi” di Castellammare di stabia, dalla Stabilimento di Produzione Cordami di Castellammare di Stabia, il web Libero Ricercatore e il Cral Fincantieri. Cerimonie solenni, momenti conviviali e la visita presso lo stabilimento delle Corderia più antica d’Italia in attività, anno caratterizzato la prima giornata di incontri, conclusasi nel CRAL Fincantieri.  Gli equipaggi di nave Ardito, giunti per l’occasione da tutta Italia, sono stati accolti dal Direttore della Corderia C.V Andrea Caporossi, che in un percorso storico culturale ha illustrato le procedure antiche e moderne della produzione cordami.  Un grazie di cuore dagli organizzatori del raduno è stato rivolto alle Maestranze del cantiere navale di Castellammare di Stabia, che partecipi hanno onorato in tal modo una delle tante glorie navali varate a Castellammare di Stabia a partire dal Pantenope al Monarca, dal Vespucci al Duilio, dal Vittorio Veneto all’LHD Trieste.  Sono intervenuti, l’ammiraglio Pio Forlani, imbarcato sull’Ardito, e socio ANMI; Antonio Cimmino, socio ANMI, già tracciatore proprio negli anni della costruzione dell’Ardito, il Presidente dell’ANMI stabiese Aldo Verdoliva.

Seconda giornata

Il programma si è concluso oggi, 28 novembre, con la solenne concelebrazione presieduta dall’Arcivescovo di Sorrento Castellammare di Stabia, S.E. Mons. Francesco Alfano, presso la Chiesa del Purgatorio, nel cuore del Centro Antico di Castellammare di Stabia. La seconda parte della manifestazione, a cui hanno partecipato il sig. Cerchia e il sig. Cuomo, decani del cantiere navale stabiese, ha suscitato commossi ricordi, come quello del cannoniere Sedda che ha rivisto con piacere il sig. Cerchia, avendo partecipato con lui alle prime prove in mare del Cacciatorpediniere. Numerosi, messaggi sono pervenuti dagli ex comandanti di Nave Ardito. “Viva l’Ardito, viva la Marina Militare Italiana, viva il Cantiere Navale!”. (Ivan Guida)

I Lions e Telethon

TELETHON 2021

Anche per il 2021 si rinnova l’impegno nel sociale dei Lions Distretto 108 Ya Castellammare-Pompei.

Appuntamento giunto alla XII edizione della raccolta fondi per Telethon. Anche quest’anno la manifestazione si svolgerà nel teatro Supercinema di Castellammare di Stabia, dove il 16 dicembre alle ore 19,30, ad allietare la serata ci sarà il noto showman Francesco Cicchella con il suo dilettevole spettacolo “Diffidate dalle imitazioni”.

Parteciperanno inoltre alla manifestazione il ricercatore Telethon dr. Leopoldo Staiano del TIGEM di Pozzuoli e il II° Vicegovernatore del Distretto Lions 108 Ya dr. Pasquale Bruscino.

La partecipazione all’evento tramite la cifra simbolica di 25 € a persona, è finalizzata alla raccolta fondi a sostegno di Telethon e della ricerca sulle malattie genetiche rare.

Aᴛᴛᴇɴᴢɪᴏɴᴇ: Va comprovata la negatività al Corona Virus con esibizione del Green-Pass o altra attestazione valida secondo i decreti ministeriali.

ʟᴀ Rɪᴄᴇʀᴄᴀ Dᴏɴᴀ… Dᴏɴᴀ ᴘᴇʀ ʟᴀ Rɪᴄᴇʀᴄᴀ!

La vera gemella dell’Amerigo Vespucci

A tutti gli stabiesi, o almeno a quella parte di essi interessata alla storia della città, è nota la data del varo dell’Amerigo Vespucci e buona parte delle sue vicende. Tuttavia è sconosciuto ai più, il fatto che la nave più bella del mondo abbia una gemella, e non parlo del Cristoforo Colombo 1 ma di Eugenia Cerio nata anch’ella a febbraio del 1931, e cugina di Elena madrina del Vespucci, come viene spiegato nel video riportato sotto.

Eugenia Cerio, la vera gemella dell’Amerigo Vespucci – YouTube

Durante l’intervista si conosceranno particolari interessanti della famiglia Cerio, una grande famiglia di militari e ingegneri, impegnati in varie parti del mondo in campo sociale e militare.

Si ringraziano la signora Eugenia Cerio, sua figlia Marilia Rossi per la cordiale ospitalità, e i soci ANMI per l’amichevole contributo a conferma della ultradecennale collaborazione.

 

  1. Nave scuola impostata nei cantieri navali di Castellammare di Stabia il 15 aprile 1926, varata il 4 aprile 1928, entrata in servizio 1º luglio 1928, ceduta all’Unione Sovietica nel 1949 e poi distrutta da un incendio nel 1963 dopo un ignominioso destino