Archivi tag: Guglielmo Acton

Il barone Guglielmo Acton

Il barone Guglielmo Acton

a cura di Antonio Cimmino

Il barone Guglielmo Acton

Il barone Guglielmo Acton

Il barone Guglielmo Acton nacque a Castellammare di Stabia il 25.3.1825. Figlio di Carlo e di Zoè Guique, contessa d’Alba, era un discendente di Sir John Edward Acton, ministro borbonico ed artefice della costruzione del cantiere navale di Castellammare di Stabia che giunse a Napoli dalla Toscana nel 1778 in quanto appartenente alla famiglia dei baroni dello Shropshire.
Guglielmo Acton intraprese la carriera militare nel 1841 nella Marina del Regno delle Due Sicilie; con il grado di Tenente di Vascello gli fu assegnato il comando della pirocorvetta a ruote Stromboli. L’unità era uno scafo in legno di 580 tonnellate varata a Pitcher North. Era un due alberi a vele quadre e bompresso; le ruote laterali motrici erano mosse da una macchina Maudslay & Field a 4 cilindri oscillanti alimentata da due caldaie in rame. L’armamento era costituito da 2 cannoni da 60 libbre, 4 obici Paixhans da 20 libbre e obici da 12 libbre. ( le dimensioni delle armi da fuoco, all’epoca, erano espresse secondo il peso dei proiettili e non secondo il calibro come avvenne successivamente) Acton e la sua nave furono coinvolti nel 1860 nello sbarco dei Mille di Garibaldi. Lo Stromboli, unitamente al piroscafo a vapore Capri avvistarono in ritardo le navi garibaldine Piemonte e Lombardo. Non avendo ricevuto ordini precisi, Acton, invece di cannoneggiare le navi sconosciute, prese a rimorchio la fregata a vela Partenope (foto a seguire) Continua a leggere

Personaggi stabiesi

Brevi monografie, dedicate ai figli illustri di Stabia e a tutti coloro
che hanno dato lustro alla città di Castellammare di Stabia

Personaggi stabiesi

Personaggi stabiesi

Continua a leggere

Guglielmo Acton (i retroscena)

( un personaggio stabiese visto da un’altra angolazione )

Castellammare di Stabia, lì 10 ottobre 2010. Nel leggere i personaggi famosi stabiesi sul vostro sito, sono rimasto meravigliato che ancora oggi, dopo 150 anni, la storia “ufficiale” riesca ad ingannare le giovani generazione. Penso che è giunto il momento di finirla. Forse non si conosce il comportamento di Guglielmo Acton a Gaeta e poi… E’ stato considerato un criminale di guerra. Ecco un piccolo esempio. 

Cordialmente, Antonio Orazzo

                 L’ultimo giorno dell’assedio di Gaeta ( la ferocia di Guglielmo Acton )

Guglielmo Acton

Guglielmo Acton

“Inorridito dalle stragi, Francesco II, avendo compreso ormai di essere stato definitivamente abbandonato al suo destino dai sovrani stranieri, l’11 febbraio chiese una sospensione delle ostilità per trattare la resa; ma il bombardamento italiano continuò implacabilmente.
Nel pomeriggio del 13, mentre a Villa Caposele si firmava finalmente il capitolo di resa, i proiettili piemontesi e dei traditori meridionali, tra i quali lo stabiese Guglielmo Acton al comando della pirofregata “Maria Adelaide”, ancora disumanamente continuavano ad oltraggiare la città, provocando una seconda drammatica esplosione: una nuova altissima cortina di fumo si alzò dall’estremità meridionale del fronte di terra. Continua a leggere

Francesco Acton

Francesco Acton

Francesco Acton

Premessa

Lettera giunta in Redazione (mercoledì 6 ottobre 2010):

Dear Sir, chiedo scusa per il mio cattivo italiano! Ho letto il tuo bellissimo articolo su Guglielmo Acton e hanno molto divertito. Sto cercando di raccogliere le foto e le immagini dei membri della famiglia Acton e mi chiedo dove hai preso le foto di Guglielmo. Mi chiedo anche se si potrebbe avere un’idea di dove posso trovare più foto di qualsiasi Actons altri. Per il vostro interesse che includono l’albero genealogico della famiglia Acton. Molte grazie ancora per il vostro eccellente articolo.  Yours sincerely, William Acton Continua a leggere