Archivi tag: Maurizio Cuomo

La brocchetta delle Terme

Tiempe belle ‘e ‘na vota

“Tiempe belle ‘e ‘na vota, tiempe belle addó’ state? Vuje nce avite lassate, ma pecché nun turnate?”, parafrasando per intero il ritornello di una vecchia canzone di Aniello Califano, rimettiamo all’attenzione degli affezionati lettori la presente rubrica in cui vengono raccolti, numerosi documenti che testimoniano in modo semplice ed affascinante un passato stabiese non molto remoto. Un passato che sembra essere distante anni luce dai giorni nostri e dal nostro moderno modo di vivere (o sopravvivere) in una società sempre più frenetica e opprimente, che impone un modus vivendi affannoso e alla continua ricerca della modernità o di una acclamata effimera moda del momento. Al fine di salvaguardare, in una vera e propria “banca del ricordo”, il passato tracciato dai nostri padri (il cui solco, purtroppo, per i motivi di cui sopra, sembra svanire e perdersi come le tracce sulla sabbia di un bagnasciuga battuto dalle onde di un incontrollabile burrascoso progresso), verranno qui raccolte e proposte delle rare immagini, locandine d’epoca e quant’altro possa testimoniare l’indiscutibile e fervente attività economica svolta a Castellammare di Stabia, nei bei tempi che furono…

Maurizio Cuomo

La brocchetta delle Terme (foto Enzo Cesarano)

La brocchetta delle Terme (foto Enzo Cesarano)

La brocchetta delle Terme (foto Enzo Cesarano)

La brocchetta delle Terme (foto Enzo Cesarano)

 

La brocchetta delle Terme

“anni ’30”
( collezione Pio Natale )

Carnevale (1970)

Le immagini della memoria

( della città di Castellammare di Stabia )

Nella rubrica “Le immagini della memoria”, esponiamo per il piacere di poterle rivivere (sia pur soltanto mentalmente), alcune vecchie immagini (inquadrature inedite, particolari interessanti e scorci suggestivi) della città di Castellammare di Stabia.

Il carnevale a Castellammare:

Carnevale del 1970

La sfilata dei carri allegorici - Carnevale 1969

La sfilata dei carri allegorici – Carnevale 1969

* * *

Continua a leggere

Farmacie di turno

Farmacie di turno a Castellammare di Stabia 

nel mese di marzo 2019

Farmacie di turno

Farmacie di turno a Castellammare di Stabia


SERVIZIO NOTTURNO
(dalle ore 20.00 alle 09.00)

fino al 03/03: Cosentini (c.so V. Emanuele, 148) tel.: 081/8715149

dal 04/03 al 17/03: Cuomo (via Napoli, 158) tel.: 081/8715149

dal 18/03 al 24/03: Cosentini (c.so V. Emanuele, 148) tel.: 081/8715149

dal 25/03 al 07/04: San Ciro (via Brin, 12) – tel.: 081/8711465


ORARIO DIURNO
Tutte le farmacie stabiesi sono aperte dal lunedì al venerdì ai seguenti orari:
dalle 9.00 alle 13.00 – dalle 16.00 alle 20.00

Aperta nell’intervallo pomeridiano:
1Cuomo (via Napoli, 158)

Turno del sabato:
2: Cuomo (via Napoli, 158) – Ravallese (via Tavernola, 55)
San Ciro (via Brin, 12)Imparato (S. Maria dell’Orto, 16)

Turno della domenica:
3: Ravallese (via Tavernola, 55) – San Ciro (via Brin, 12) Continua a leggere

Demolizione delle Antiche Terme

Le antiche terme: una picconata al “cuore”

Le antiche terme: una picconata al “cuore”

l’Editoriale di Maurizio Cuomo

Prendendo spunto dalla struggente immagine d’archivio “Demolizione delle Antiche Terme: il primo colpo di piccone”1, che ho rimesso in calce a “Le antiche Terme“, un breve articolo descrittivo del prof. Giuseppe D’Angelo, e soprattutto, colpito dritto al cuore dal seguente commento rilasciato da Enzo Cesarano: “Quest’immagine della prima picconata (data alle Antiche Terme di Stabia) iniziò a distruggere la memoria e l’anima della piccola città, trasformandola in qualcosa che, a distanza di anni, non si è capito cos’è…, purtroppo ancora oggi quel piccone nessuna mente illuminata riesce a fermare”, ho molto riflettuto e non posso esimermi dal commentare.

Demolizione delle Antiche Terme

Demolizione delle Antiche Terme: il primo colpo di piccone

Ebbene, credetemi, portare avanti liberoricercatore.it, non è cosa semplice, in circa 16 anni di attività, abbiamo archiviato centinaia di articoli e migliaia di immagini d’epoca; molte sono le difficoltà ed i sacrifici che giornalmente affrontiamo per mantenere aggiornata la cosiddetta “memoria storica cittadina“. Va da sè, che il nostro portale, animato giornalmente da numerosi collaboratori, ai quali va dato gran parte del merito del successo, viene portato avanti per semplice passione e senza alcuno scopo di lucro (sia chiaro, spesso ci rimettiamo dalle tasche, perché nella totale indifferenza di “Chi” dovrebbe elogiare e sostenere iniziative come le nostre, sovente siamo costretti ad autofinanziarci). Continua a leggere

  1. Immagine è gentilmente concessa da Lino Di Capua e Gelda Vollono di “Ex Diversis Unum”
Proloco epigrafe Denza

Comunicati Stampa

Nella rubrica vengono pubblicati  avvisi e comunicati giunti alla nostra Redazione

Comunicati Stampa

Comunicati Stampa


Ultimo Comunicato:

La ProLoco Castellammare di Stabia è promotrice del progetto “Restauro epigrafe commemorativa a Luigi Denza”, per il restauro dell’iscrizione in marmo, messa in posa il 9 giugno 2001 dal Comitato Pro Denza, al civico n°32, di via Mazzini, Castellammare di Stabia, nei pressi dell’adiacente Villa Comunale.

Proloco epigrafe Denza

Proloco epigrafe Denza

La ProLoco Castellammare di Stabia invita la cittadinanza all’evento “Restauro epigrafe commemorativa a Luigi Denza”, per ricordare la nascita dell’illustre compositore, padre di circa 800 brani musicali, di cui canzoni e romanze in varie lingue, reso celebre in tutto il mondo per “Funiculì, funiculà”.

I presenti saranno coinvolti nell’evento itinerante, che partirà dalla Cassa Armonica, in Villa Comunale, il 23 febbraio, alle ore 11:00, per poi sostare nei pressi del busto in bronzo di Luigi Denza e congedarsi davanti l’epigrafe, posta in via Mazzini, n°32, luogo della casa natia del musicista, restaurata per l’occasione dalla ProLoco Castellammare di Stabia.

L’evento prevede una narrazione di aneddoti sulla vita di Luigi Denza e l’esecuzione corale e strumentale della nota canzone, ad opera degli allievi del Liceo musicale “F. Severi”, le classi musicali delle scuole stabiesi “G. Bonito” e “Stabiae”, diretti dai maestri Peppe D’Antuono, Alfredo Intagliato, Francesco Scelzo e dalla soprano Rosa Florentino.

L’evento si conclude con la presentazione alla cittadinanza dell’epigrafe restaurata.

La cittadinanza tutta è invitata a partecipare. Continua a leggere