Archivi categoria: Cultura

Duplice Varo a Castellammare

Duplice Varo a Castellammare

di Giuseppe Zingone

Campania e Basilicata, 1914, Naviglio coloniale

Campania e Basilicata, 1914, Naviglio coloniale

Ancora frementi dei giorni scorsi per il varo della nave Trieste, gli stabiesi hanno potuto riassaggiare il sapore dei grandi vari celebrati dai nostri gloriosi cantieri. Anche io ho potuto assistervi, potenza della tecnologia moderna, pur stando lontano, estasiato ed emozionato come un bambino in lacrime, ho ripetutamente rivisto come in un “loop temporale” i video che mi sono giunti da vari amici e parenti.

Proprio ieri davo gli auguri a mio cognato per il suo compleanno e gli ho chiesto notizie dei lavori nei cantieri: Come procedono? Cosa si fa adesso? La gente della mia terra mi sta a cuore e credo che i cantieri all’indomani della festa, debbano ancor più essere celebrati, perché nessuna oscura nube possa o debba privare centinaia di famiglie del sacrosanto pane quotidiano. Continua a leggere

Palazzo Farnese

Palazzo Farnese: sede del Comune di Castellammare

Palazzo Farnese
( a cura del prof. Giuseppe D’Angelo, testo tratto da: “Rivivi la Città” )
Palazzo Farnese

Palazzo Farnese

Nel 1566 don Ottavio Farnese, duca di Parma e Piacenza, dal 1541 signore di Castello a Mare di Stabia decise in seguito alle suppliche dei cittadini, di assicurare alla città un degno luogo per la sede della Corte del Governatore. Così la scelta cadde su un vetusto e antico casamento ad un piano, situato tra il Duomo e la strada Coppola. Dopo numerose ed ingarbugliate vicende, nel 1820 vi fu trasferita la sede dell’Amministrazione comunale, Nell’anno 1871, su progetto dell’Arch. Luigi d’Amora, la casa comunale fu ingrandita ed abbellita. Agli inizi del ‘900 fu costruito il secondo piano e rifatto lo stucco esterno, con il torrino laterale. L’Amministrazione comunale vi restò ininterrottamente sino all’ottobre del 1964, quando fu deciso il passaggio nei locali dell’ex Banca d’Italia (attuale Banca Stabiese) e l’antico edificio fu abbandonato per circa un ventennio. Trascorso tale periodo il Palazzo Farnese dopo degna ristrutturazione è tornato ad ospitare la sede del Comune.

Continua a leggere

I pini, Enrico Gaeta

Enrico Gaeta

Errico Gaeta

di Giuseppe Zingone

Errico Gaeta, cimitero vecchio di Castellammare, foto Maurizio Cuomo

Errico Gaeta, cimitero vecchio di Castellammare, foto Maurizio Cuomo

Castellammare di Stabia 11 Settembre 1840 – Castellammare di Stabia 5 Luglio 18871

Continua a leggere

  1. Errico Gaeta fu vittima di un vile agguato in località di Pozzano il giorno 4 Luglio, mentre era intento a dipingere, la sua amata Castellammare, per approfondimenti si rimanda al pdf di Rosario Caputo, Errico Gaeta, Edizioni Vincent, 2014. In questo preciso momento della sua vita, Gaeta si trova all’apice della sua carriera, oramai è noto in Italia ed in ambito internazionale.
biblioteca stabiana del liberoricercatore

La biblioteca del “Libero Ricercatore”

biblioteca stabiana del liberoricercatore

biblioteca stabiana del liberoricercatore

In questa pagina si è pensato di tenere a raccolta e di rendere pubblico l’elenco di tutti i libri di cui “liberoricercatore” dispone e che utilizza per le proprie ricerche territoriali. Chiaramente qualora lo vogliate, questo piccolo archivio accoglierà, anche i libri non ancora presenti in elenco, che giacciono inutilizzati o a doppione sulle mensole della vostra libreria di casa (sono ben gradite anche le tesi ed eventuali lavori cartacei di cui siete autori, ed in tutti i casi la donazione recherà sempre il nominativo del donatore).
Va da sé, che verranno presi in considerazione solo i libri e gli scritti trattanti argomentazioni d’ispirazione “stabiana”. L’invito al contributo è rivolto a tutti indistintamente ed ha lo scopo di migliorare qualitativamente l’archivio di questo fondo librario che con ogni probabilità (in un prossimo futuro) sarà messo a disposizione di “affezionati visitatori”, studenti e studiosi che ne faranno eventuale richiesta.
Nella certezza che l’iniziativa possa risultare anche a voi utile e gradita, si ringrazia con anticipo per le eventuali donazioni.

Cordialmente. Lo staff di liberoricercatore.it

 – 447 tra volumi, libri ed opuscoli archiviati a scaffale (censimento: 25 giugno 2019) –


 Ultimo volume inserito:

Signa et Insignia

Signa et Insignia

Titolo: Signa et Insignia – Fonti per la storia del notariato a Castellammare di Stabia (Secoli XII-XIX)
Autore: Gennaro Zurolo
Anno: 2015
Note: Per gentile donazione di Gaetano Fontana


Biblioteca completa:

Continua a leggere

Castellammare, oltre la porta del Quartuccio

24 giugno 2019 presentazione del libro:

Castellammare oltre la porta del Quartuccio.

Nel testo curato da Gelda Vollono e Lino Di Capua, si compone uno studio che riguarda l’area pedemontana fino a quella marina, attraversando il sito un volta detto “lo Stallone“. Nella lunga e appassionata ricerca, si dà risalto, alle scelte fatte nel tempo per lo sviluppo urbanistico, sociale, logistico, culturale e turistico, dell’intera area stabiese. Una serie di documenti introvabili, hanno aumentato il pregio del lavoro faticosamente portato a termine da: Gelda Vollono, Lino Di Capua (curatori), Giolinda Irollo e Maria Dolores Morelli (coatori).