Archivi tag: Antiche Terme Stabiane

La belle époque paesana nelle antiche Terme

di Antonio Cimmino

Le Terme di Stabia sulla collina del Solaro, distrutte e vandalizzate e il suo parco, forse mira di famelici palazzinari, le antiche Terme ormai vecchie ed inutilizzate, chiuse da anni, ricettacolo di immondizia e colonizzate dai ratti, rappresentano le vestigia di un passato di ricchezza e splendore.

Antiche Terme (interno stabilimento acque minerali)

Antiche Terme (interno stabilimento acque minerali)

Le antiche terme fino alla seconda metà del secolo scorso, erano piene di “forestieri” che venivano principalmente dalle regioni viciniore. Tutta la zona prospiciente lo stabilimento rappresentava un immenso indotto economico, specialmente per il fitto di appartamenti ed anche di bassi. Piazza Fontana Grande era il capolinea di un  pulmino che, quasi ogni giorno, collegava Castellammare con i paesi del foggiano. Dalla fermata della Circumvesuviana di via Acton, oltre ai dipendenti del cantiere e della corderia, sciamavano i “pendolari” delle cure termali. I nostri attempati “dongiovanni” facevano le “acchiappanze” con le mature forestiere spesso appartandosi nel boschetto a monte della mescita delle sorgenti Vanacore. Molti erano gli operai del cantiere che, di domenica, con il vestito della festa, andavano “a caccia” nelle Terme, chiudendo un occhio sulla qualità e vetustà della “selvaggina”. Divertenti e boccaccesche storielle circolavano il lunedì nei reparti, molte però erano sbruffonate ma, a detta degli esperti, nelle Terme “si campava”… Continua a leggere

Nicoletta Cerchia

A seguire rimetto alla vostra attenzione “Alt!”, la composizione poetica della dott.ssa Nicoletta Cerchia, che ho avuto il piacere e l’onore di conoscere in occasione di Aperiterme 2.0, evento ideato e organizzato dal mio caro amico Nicola Pede. L’anziana dottoressa ormai in pensione, accompagnata dal figlio (rientrato appositamente da Roma), portò al seguito questa sua poesia per testimoniare il suo attaccamento alle Terme di Castellammare di Stabia, dove ebbe modo di lavorare diversi decenni fa. L’amabile donna, nella piena convinzione, spiegò, che le Acque stabiesi, risorsa unica, sempre e comunque troppo poco valorizzata, potrebbero fungere da eccellente volano turistico, per dare nuovo slancio all’economia stabiese, ormai ferma da anni.

Maurizio Cuomo


Le acque di Stabiae (foto Ricomincio da Tre - Antiche Terme di Stabia)

Le acque di Stabiae (foto Ricomincio da Tre – Antiche Terme di Stabia)

Alt!

Umane genti afflitte e sofferenti,

fermatevi e leggete questi versi!

Le cure qui non sono soldi persi,

ma fonte di salute e di piacer.

Continua a leggere

Checché se ne dica, ora la mescita è della cittadinanza!!!

Castellammare di Stabia, si riappropria delle sue acque

l’editoriale di Maurizio Cuomo

Aperiterme 3.0 (foto Giovanni Grammegna)

Aperiterme 3.0 (foto Giovanni Grammegna)

Senza voler entrare nel merito di chi sono le (trentennali) colpe, che fino a ieri, consegnavano alla cittadinanza, due importanti stabilimenti termali, letteralmente chiusi; fermo restando che siamo profondamente solidali con tutti i termali, che nel quotidiano sulla loro pelle, purtroppo, vivono la raccapricciante tragedia di aver perso il posto di lavoro (a loro, per quanto possa servire, vanno i nostri doverosi, sinceri auguri), nella piena convinzione che “Aperiterme 3.0“, evento pro cittadinanza, idealmente ha rappresentato un importante momento di aggregazione, di riqualificazione e di riacquisizione, e non una “festa” (così come l’aveva impropriamente definito il Sindaco, Nicola Cuomo nel suo comunicato stampa), in controtendenza con la stragrande maggioranza dei media locali, che a torto o a ragione hanno focalizzato la loro attenzione solo sui momenti di tensione e di protesta e sull’arrivo inaspettato della Juve Stabia (venuta a rinfrescarsi e a rifocillarsi dalle stanchezze del ritiro di Gubbio), quest’oggi, come giusto che sia, vorrei invece evidenziare e porre l’attenzione su ciò che di buono è emerso dalla serata di ieri. Continua a leggere

Aperiterme 3.0

Chiuse da oltre 10 anni, le Antiche Terme vengono riaperte e viene reso nuovamente fruibile l’uso civico della mescita delle acque ai cittadini stabiesi.

Venerdì, 31 luglio 2015 (ore 19,30), riaprono le Antiche Terme Stabiane

Antiche Terme (foto Ricomincio da Tre - Antiche Terme di Stabia)

Antiche Terme (foto Ricomincio da Tre – Antiche Terme di Stabia)

Il Comunicato stampa dell’Amministrazione comunale:

L’amministrazione comunale rende noto che Venerdì 31 luglio 2015, alle ore 19, verrà inaugurata l’apertura delle antiche terme limitatamente all’uso civico della mescita delle acque ai cittadini stabiesi. L’amministrazione ha voluto celebrare questo momento di festa insieme alle associazioni Ricomincio da Tre, LiberoRicercatore e Associazione Myo che hanno organizzato per l’occasione l’evento denominato “Aperiterme” che prevede una mostra fotografica, musica del cantastorie del centro antico Giancarlo Vitozzi e la distribuzione di prelibatezze ad opera di alcuni noti biscottifici stabiesi. La cittadinanza è invitata a partecipare! Continua a leggere

AperiTerme 2.0 (Acqua & Biscotti)

AperiTerme 2.0

AperiTerme 2.0

Uniti per le sorgenti di Stabiae

Venerdì 3 Luglio 2015 (alle ore 19:00), presso la sorgente dell’acqua Acidula, di fianco alla chiesetta di Porto Salvo all’Acqua della Madonna.

I Biscottifici Stabiesi (Cascone – Maresca e Riccardi) si uniranno a noi mettendo a disposizione gli storici biscotti di Castellammare! Le nostre Terme sono la linfa di questa città! Unisciti a noi nel 2º Aperitivo più esclusivo della Storia. Acqua & Biscotti uniti in un binomio storico per eccellenza. Continua a leggere