Autore dell'articolo Gaetano Fontana

Here are my most recent posts
Qui trovi alcuni dei miei ultimi posts

Archivi autore: Gaetano Fontana

Informazioni su Gaetano Fontana

Collaboratore di Redazione Appassionato di immagini d'epoca di Castellammare è curatore di diverse rubriche, tra cui: "Le stampe antiche" e "Le navi varate a Castellammare".

Le navi varate a Castellammare

a cura di Gaetano Fontana

Figurina edizione B.E.A. anni 50

Breve prefazione d’autore:

Un tempo il Varo di una nave rappresentava un giorno di festa per tutta la città. Tutti gli stabiesi erano orgogliosi di quella Nave frutto del lavoro di coloro che (e non erano pochi) con grande maestria, dedizione e sacrificio lavoravano nel Cantiere Navale. Ogni cittadino quel giorno era ancora più orgoglioso di essere Stabiese. Questa rubrica ha un duplice scopo. Il primo è quello di ringraziare coloro che hanno lavorato e ancora oggi lavorano nel nostro Cantiere. Il secondo é quello di ravvivare l’orgoglio Stabiese che negli anni è andato ad affievolirsi. Per questo nasce e rimarrà una rubrica “aperta”. Siete tutti invitati a contribuire. Il materiale esistente è vastissimo (si pensi a quante navi sono state costruite nel Cantiere della nostra Città) e chi ne è in possesso può inviarlo in redazione per ampliare la rubrica.


ULTIMI INSERIMENTI:

Relazione tecnica sul progetto definitivo del varo della R.Nave “Caracciolo”

File Pdf

_______________________________________________________________________________

 


EMEROTECA COMPLETA:

Continua a leggere

Guida ai Monumenti di Castellammare

Stabiae-book

Rubrica a cura di Gaetano Fontana

Stabiae-book

Grafica di Adriano Landolfi

Con la presente rubrica ci pregiamo di rendere fruibile direttamente on-line una ricca collezione di volumi d’epoca curata da Gaetano Fontana, tale raccolta messa spontaneamente a disposizione dal curatore e diversi altri collezionisti (che per scelta personale preferiscono comunque rimanere nell’anonimato), è messa in essere per venire incontro alle esigenze di studenti, ricercatori  e studiosi che dovessero intraprendere delle ricerche a tema. La biblioteca virtuale terrà conto esclusivamente di pubblicazioni d’epoca preziose e introvabili di autori conosciuti e non, che hanno dato lustro alla città di Castellammare di Stabia. E’ possibile scaricare il file pdf di ciascun libro e poterlo stampare liberamente in sintonia con il principio fondamentale del nostro sito che la cultura deve essere accessibile a tutti in particolare quella che riguarda le nostri origini.


Ultimi e-book inseriti:

Castellammare di Stabia - Itinerario turistico Culturale

Carlo Schizzo

Castellammare di Stabia 

Itinerario turistico Culturale (1971)

File Pdf

Consultazione Online

_____________

Guida ai Monumenti di Castellammare

Pierluigi Fiorenza

Guida ai Monumenti di Castellammare (1997)

Si ringrazia l’autore per aver permesso di pubblicare l’opera sul nostro sito.

File Pdf

Consultazione online

_____________________________________________________

Scavi alla villa Romana (stralcio)

Le vie D’Italia  – Anno LVII n.7 Luglio 1951

Luigi Incoronato

Scavi alla villa Romana (stralcio)

File pdf

Consultazione online

Continua a leggere

Il generale Avitabile nei fumetti

Il Generale Avitabile in Lester Cockney

a cura di Gaetano Fontana

Il mio amico Alessandro Di Nocera, stabiese DOC, ritenuto uno dei massimi esperti di fumetto in Italia mi ha segnalato una curiosità che riguarda la nostra città.

Nel primo numero della serie di fumetti “Lester Cockney” intitolata “I folli di Kabul” disegnata dal fumettista Franz ed uscito in Belgio nel 1982 troviamo la figura del Generale Paolo Avitabile.

Il fumetto che narra appunto delle vicissitudini di questo personaggio di fantasia Lester Cockney si ritrova costretto a entrare nell’esercito britannico, unendosi a un corpo di spedizione con base in India, poi a Kabul, successivamente in Afghanistan. Continua a leggere

Attacco al Monarca

a cura di Gaetano Fontana

Attacco al Monarca (coll. G. Fontana)

Il Veloce ed il Monarca (coll. G. Fontana)

Sono passati circa 150 anni da quando il porto di Castellammare la notte tra il 13 ed il 14 agosto 1860 è stato teatro dell’unica battaglia navale tenuta dai garibaldini durante la Spedizione dei Mille.
Vi chiederete perché fu “l’unica”. La risposta è molto semplice: le navi a disposizione di Garibaldi erano poche. Il “Piemonte”, ormai vuoto, fu devastato dai colpi di cannone ed andò in secca. Il giorno 12 maggio 1860, lo “Stromboli” lo prese a rimorchio e lo portò prima a Palermo e poi a Napoli ove, restò inutilizzato nella darsena militare. Successivamente passò alla Marina Sarda.
Il “Lombardo” ebbe una differente storia. Restò in secca, semi affondato, a Marsala fino all’11 luglio 1860 finché, un certo Napoleone Santocanale, provvide al recupero utilizzando duecento operai e ben trenta pompe. Rimorchiato a Palermo fu iscritto nella Marina da Guerra Sarda.
Da qui l’esigenza di Garibaldi di riorganizzare la sua flotta seguendo il consiglio di Carlo Pellion Conte di Persano che diceva: “le navi Borboniche conviene pigliarsele e non distruggerle”. Continua a leggere