Archivi tag: pitture stabiesi

Franz Ludwig Catel, The Gulf of Naples with Vesuvius

Castellammare di Stabia (pitture nostrane)


A cura di:
Maurizio Cuomo & Giuseppe Zingone 

La pagina raccoglie le pitture che ritraggono Castellammare di Stabia. Opere senza tempo di vari autori che hanno celebrato una bellezza paesaggistica unica al mondo. 

Fontana Grande (1820). Silvester Scedrin

Fontana Grande (1820). Sil’vestr Feodosievič Ščedrin

Titolo: Fontana Grande, 1820

Autore: Sil’vestr Feodosievič Ščedrin

Collezione: Hermitage, San Pietroburgo

Leggi gli articoli correlati: Fontana Grande nel 1820 e la Torre Alfonsina


Continua a leggere

Antonio Serrapica (le pitture)

Serrapica tra kitsch e naif
(su Repubblica.it così scriveva Antonella Marino, in un articolo del 25 gennaio 2003)

“Debordante, giocosamente kitsch, in apparenza naif: così si presenta a prima vista la pittura di Antonio Serrapica. L’artista vive a Castellammare di Stabia, dove è nato nel 1960… Passando dal micro al macro, Serrapica affastella lo spazio di immagini, oppure le isola o le moltiplica, con un misto di stilizzazione infantile, sospensione favolistica e onirica, grottesca ironia. Il suo paradossale universo leggero, alter ego e rifugio ai disagi del reale, sembra prendere in contropiede l’opulenza mediatica, opponendole un’ altra forma di sovrabbondanza, non patinata, un po’ goffa e per questo forse più vera. Dall’altra parte l’ esibizione di una cifra dilettantesca, eclettica e contaminata, gioca a spiazzare le nostre coordinate critiche, a disorientare la ricerca di significati. E ci propone una provocatoria ricodificazione del proprio immaginario, un diverso, libero e personale alfabeto visivo, che prende anche in giro, sfruttandole, le aspettative del sistema dell’arte…”.

La galleria contempla alcune delle sue opere: Continua a leggere

Ciro Birrese (le pitture)

Vecchio Platano (Ciro Birrese)

Vecchio Platano (Ciro Birrese)

Il fare arte dello stabiese Ciro Birrese si impone con singolare creatività nell’attuale momento operativo, riportandolo ad una connotazione in cui si manifesta la lirica ricerca di una sintassi personale e costruttiva, disancorata da influenze stravaganti.
Nella sua produzione, mai inerte nel suo modularsi, c’è il ritmo vigoroso delle cose, della scena del mondo.
Il M° Birrese riesce a darci quel massimo di libertà che è in natura, al punto che le sue tele somigliano ad intime melodie, le cui note vanno ad insinuarsi in un’ordito poetico.
Le sue pennellate, nel rivelare oggetti e luoghi che rappresentano la realtà con immagini evidenti e magiche, traducono pienamente il profondo dettato interiore dell’artista.

Dott. Tullio Pesola


Galleria delle sue opere:

Continua a leggere

Umberto Cesino (le pitture)

Vicolo sul mare al c.so De Gasperi (Umberto Cesino)

Vicolo sul mare al c.so De Gasperi (Umberto Cesino)

Umberto Cesino, figlio di Giuseppe, pittore di ispirazione impressionista, è nato a Castellammare di Stabia nel 1951.
Pittore, scultore, fotografo, grafico. Tra le opere di maggior rilievo vi è la scultura in bronzo per il monumento all’Emigrante, sita all’ingresso del centro abitato San Mango sul Calore, in provincia di Avellino.
E’ autore del busto in bronzo del Rev.mo Don Ciro Donnarumma, fondatore della Chiesa di San Marco, scoperto il 5 luglio 2009 in occasione del 50° della fondazione e sito nel piazzale della stessa.
Espone alla Galleria La Pergola di Firenze, alle Gallerie Consorti e Rosso Cinabro di Roma. La sua opera pittorica va dalla figura al paesaggio, tecniche usate: acrilico, tempera, olio, tecnica mista. Ha eseguito pitture parietali a trompe l’oeil in locali pubblici ed abitazioni private, fra cui una composizione nella Sala Consiliare del Municipio di Boscotrecase, in provincia di Napoli. Sue opere si trovano in diverse collezioni private. Tra le opere di grafica più significative vi sono le tavole delle ricostruzioni dei monumenti archeologici di Pompei, Ercolano, Capri e Sorrento, realizzate in collaborazione col figlio Giuseppe e pubblicate su pellicola trasparente nel volume “ Pompei ” dell’Editore d’Oriano. Una grande tela raffigurante “Il Ritorno di San Catello” è esposta nel Duomo di Castellammare di Stabia (NA).

A seguire mettiamo in galleria parte delle sue opere:

Continua a leggere