Autore dell'articolo Gaetano Fontana

Here are my most recent posts
Qui trovi alcuni dei miei ultimi posts

Archivi autore: Gaetano Fontana

Informazioni su Gaetano Fontana

Collaboratore di Redazione Appassionato di immagini d'epoca di Castellammare è curatore di diverse rubriche, tra cui: "Le stampe antiche" e "Le navi varate a Castellammare".

L’Opinione di Stabia

titolopinio

Si ringrazia il dott. Talarico per aver autorizzato la pubblicazione del giornale sul nostro portale


Anno 1 Numero 0

Anno 1 Numero 2 – Aprile 1997

Anno 1 Numero 3 -Maggio 1997

Anno 1 Numero 4 – Giugno 1997

Anno 1 Numero 5 – Luglio 1997

Anno 1 Numero 6 – Agosto 1997

Anno 1 Numero 7 – Settembre 1997

Anno 1 Numero 8 – Ottobre 1997

Anno 1 Numero 9 -Ottobre Novembre 1997

Anno 1 Numero 10 – Novembre 1997

Anno 1 Numero 11 –  Dicembre 1997

* * * *

Anno 2 Numero 12 – Gennaio 1998

Anno 2 Numero 13 – Febbraio Marzo 1998

Continua a leggere

Attacco al Monarca

a cura di Gaetano Fontana

Attacco al Monarca (coll. G. Fontana)

Il Veloce ed il Monarca (coll. G. Fontana)

Sono passati circa 150 anni da quando il porto di Castellammare la notte tra il 13 ed il 14 agosto 1860 è stato teatro dell’unica battaglia navale tenuta dai garibaldini durante la Spedizione dei Mille.
Vi chiederete perché fu “l’unica”. La risposta è molto semplice: le navi a disposizione di Garibaldi erano poche. Il “Piemonte”, ormai vuoto, fu devastato dai colpi di cannone ed andò in secca. Il giorno 12 maggio 1860, lo “Stromboli” lo prese a rimorchio e lo portò prima a Palermo e poi a Napoli ove, restò inutilizzato nella darsena militare. Successivamente passò alla Marina Sarda.
Il “Lombardo” ebbe una differente storia. Restò in secca, semi affondato, a Marsala fino all’11 luglio 1860 finché, un certo Napoleone Santocanale, provvide al recupero utilizzando duecento operai e ben trenta pompe. Rimorchiato a Palermo fu iscritto nella Marina da Guerra Sarda.
Da qui l’esigenza di Garibaldi di riorganizzare la sua flotta seguendo il consiglio di Carlo Pellion Conte di Persano che diceva: “le navi Borboniche conviene pigliarsele e non distruggerle”. Continua a leggere

Stabiae-book

rubrica a cura di Gaetano Fontana

Stabiae-book

Grafica di Adriano Landolfi

Con la presente rubrica ci pregiamo di rendere fruibile direttamente on-line una ricca collezione di volumi d’epoca curata da Gaetano Fontana, tale raccolta messa spontaneamente a disposizione dal curatore e diversi altri collezionisti (che per scelta personale preferiscono comunque rimanere nell’anonimato), è messa in essere per venire incontro alle esigenze di studenti, ricercatori  e studiosi che dovessero intraprendere delle ricerche a tema. La biblioteca virtuale terrà conto esclusivamente di pubblicazioni d’epoca preziose e introvabili di autori conosciuti e non, che hanno dato lustro alla città di Castellammare di Stabia. E’ possibile scaricare il file pdf di ciascun libro e poterlo stampare liberamente in sintonia con il principio fondamentale del nostro sito che la cultura deve essere accessibile a tutti in particolare quella che riguarda le nostri origini.


Ultimi e-book inseriti:

Aiello Giuseppe Lauro

Castellammare di Stabia nella storia nell’arte nel costume (1966)

File Pdf

Consultazione Online

____________________________________________________________________________________________

Rassegna storica dei comuni (stralci)

Palumbo Michele “La storia documentata della Chiesa di San Michele Arcangelo sul Faito” Anno VI N. 5-6 Sett. – dic. 1974

Novità in libreria:  Schizzo Carlo “Castellammare di Stabia itinerario turistico culturale”

Anno IV  N. 5  Sett. – Ott. 1972

Novità in libreria: Palumbo Michele ” Stabiae e Castellammare di Stabia”

Anno V  N. 5-6  Sett. –  Dic- 1973

File Pdf

Consultazione Online

________________________________________________________________________

AAVV

Bollettino Ecclesiastico  n.4  (Luglio Agosto 1970)

Indice

File Pdf

Consultazione online

_____________________________________________________________________


 

 



Archivio e-book disponibili:

Continua a leggere

Cartoline: le Antiche Terme

Collezione fronte/retro “Catello Coppola”

antiche terme 68 fronte

La bellezza paesaggistica di Castellammare di Stabia, un tempo celebrata dai più grandi filosofi, scrittori e pittori, oggi è il soggetto di una vastissima raccolta di cartoline che ne illustrano, seppur molto più modestamente, le sue magnificenze architettonico/monumentali. A tanti risulterà già noto che sul nostro portale sono ospitate diverse gallerie di cartoline, molti sono infatti i collezionisti stabiesi che ci onorano della loro collaborazione, per ampliare la già vasta raccolta, ospitiamo in questa pagina le cartoline della collezione ” Catello Coppola “, una collana fronte/retro dalle cui immagini possiamo delineare il nostro passato urbanistico e una miriade di ulteriori informazioni dal retro, un dettaglio da non trascurare, che ci farà accedere ad un vero e proprio diario, dal quale si possono attingere notizie su usi e costumi della nostra popolazione, sugli ideali delle varie generazioni e sulla trasformazione culturale del popolo di Stabia. Inoltre dal retro possiamo risalire in maniera più o meno certa alla data della cartolina.

Maurizio Cuomo

Continua a leggere