Autore dell'articolo Gaetano Fontana

Here are my most recent posts
Qui trovi alcuni dei miei ultimi posts

Archivi autore: Gaetano Fontana

Informazioni su Gaetano Fontana

Collaboratore di Redazione Appassionato di immagini d'epoca di Castellammare è curatore di diverse rubriche, tra cui: "Le stampe antiche" e "Le navi varate a Castellammare".

V Premio Fotografico “Domenico Paolercio”

 

Le Foto dei Premiati

Foto Under 20

Foto Over 20

Componenti della Giuria:

Arch. Umberto Verdoliva, Direttore Artistico Concorso Fotografico

Prof. Antonino Nizza, Presidente Lions Club Castellammare di Stabia Host

Prof.ssa Nellina Basile Ricciardi, Presidente Lions Club Castellammare di Stabia Terme

Ing. Roberto Petraccone, Presidente Commissione Concorso Fotografico

Dr. Franco Paolercio, Oculista

Dr. Leopoldo Siano, Autore Televisivo RAI 1

Sig. Davide Visca, Fotografo Professionista

 

Attacco al Monarca

a cura di Gaetano Fontana

Attacco al Monarca (coll. G. Fontana)

Il Veloce ed il Monarca (coll. G. Fontana)

Sono passati circa 150 anni da quando il porto di Castellammare la notte tra il 13 ed il 14 agosto 1860 è stato teatro dell’unica battaglia navale tenuta dai garibaldini durante la Spedizione dei Mille.
Vi chiederete perché fu “l’unica”. La risposta è molto semplice: le navi a disposizione di Garibaldi erano poche. Il “Piemonte”, ormai vuoto, fu devastato dai colpi di cannone ed andò in secca. Il giorno 12 maggio 1860, lo “Stromboli” lo prese a rimorchio e lo portò prima a Palermo e poi a Napoli ove, restò inutilizzato nella darsena militare. Successivamente passò alla Marina Sarda.
Il “Lombardo” ebbe una differente storia. Restò in secca, semi affondato, a Marsala fino all’11 luglio 1860 finché, un certo Napoleone Santocanale, provvide al recupero utilizzando duecento operai e ben trenta pompe. Rimorchiato a Palermo fu iscritto nella Marina da Guerra Sarda.
Da qui l’esigenza di Garibaldi di riorganizzare la sua flotta seguendo il consiglio di Carlo Pellion Conte di Persano che diceva: “le navi Borboniche conviene pigliarsele e non distruggerle”. Continua a leggere

Le navi varate a Castellammare

a cura di Gaetano Fontana

Figurina edizione B.E.A. anni 50

Breve prefazione d’autore:

Un tempo il Varo di una nave rappresentava un giorno di festa per tutta la città. Tutti gli stabiesi erano orgogliosi di quella Nave frutto del lavoro di coloro che (e non erano pochi) con grande maestria, dedizione e sacrificio lavoravano nel Cantiere Navale. Ogni cittadino quel giorno era ancora più orgoglioso di essere Stabiese. Questa rubrica ha un duplice scopo. Il primo è quello di ringraziare coloro che hanno lavorato e ancora oggi lavorano nel nostro Cantiere. Il secondo é quello di ravvivare l’orgoglio Stabiese che negli anni è andato ad affievolirsi. Per questo nasce e rimarrà una rubrica “aperta”. Siete tutti invitati a contribuire. Il materiale esistente è vastissimo (si pensi a quante navi sono state costruite nel Cantiere della nostra Città) e chi ne è in possesso può inviarlo in redazione per ampliare la rubrica.


ULTIMO INSERIMENTO

1908 – San Giorgio (Incrociatore)

1908 Nave San Giorgio

Vedi articolo


EMEROTECA COMPLETA:

Continua a leggere

Italcantieri

Fincantieri

Si ringrazia il dott. Peppe Castellano per averci messo a disposizione questo giornale trovato tra i ricordi del padre Umberto.

Anno I N. 1  – 20 Marzo 1968

Anno I N. 2 – 31 Maggio 1968

Anno I N. 3 – 21 Settembre 1968

Anno I N. 4  – 19 Dicembre 1968

Anno II N. 6  – 15 Luglio 1969

Anno II N. 7  – 18 Novembre 1969

Anno III N.8  – 1 Aprile 1970

Anno III N. 9 – 25 Luglio 1970

Anno III N.10 – 25 Novembre 1970

 

Marina di Castellammare (Stabia) - Anno 1896

Stampe Antiche: dal 1860 agli inizi del 1900

a cura di Gaetano Fontana

Ultima stampa inserita:

Marina di Castellammare (Stabia) - Anno 1896

Marina di Castellammare (Stabia) – Anno 1896

Titolo: Marina di Castellammare (Stabia)

Incisore: Ignoto    Anno: 1896

Tipo di Incisione: Xilografia su legno     Dim.:  cm 15 x 22

Tratta da: Rivista  quindicinale “Natura ed Arte”  ed. Vallardi   Milano


Continua a leggere