Autore dell'articolo Domenico Cuomo

Here are my most recent posts
Qui trovi alcuni dei miei ultimi posts

Archivi autore: Domenico Cuomo

Informazioni su Domenico Cuomo

Collaboratore di Redazione Nato nel 2004, segue con particolare interesse tutto ciò che riguarda la Città di Castellammare di Stabia. Responsabile pagina Instagram del portale. E' il più giovane collaboratore di LR.

Comunicati Stampa

Nella rubrica vengono pubblicati avvisi e comunicati giunti alla nostra Redazione

Comunicati Stampa

Comunicati Stampa


Ultimo Comunicato:

IL COMITATO PER GLI SCAVI DI STABIA

“CASTELLAMMARE: TUTELA DEL PAESAGGIO E DEL PATRIMONIO AMBIENTALE E IDROPINICO: FERMARE IL TRAFORO DI VARANO E DELLE COLLINE STABIANE

Il “Comitato per gli Scavi di Stabia fondato nel 1950” manifesta le proprie perplessità sulla necessità di realizzare il tunnel della Circumvesuviana tra “Via Nocera” e piazza Unità d’Italia. Dietro le nostre perplessità ci sono ragioni ambientali e archeologiche. Se sulla fragilità delle colline di Varano e di Scanzano (o del Solaro) immaginiamo siano state fatte tutte le indagini necessarie per scongiurare al 100 per cento eventuali rischi per la tenuta dei pianori che dominano la parte bassa di Castellammare, altrettanto deve essere stato fatto in materia archeologica. E qui il Comitato si permette solo di ricordare che il fronte del pianoro Varano-Scanzano, attraversato in antichità dal rivo Vernotico/Cannetiello, era frequentato certamente in età romana: sopra c’erano le ville d’otium, sul fronte sostruzioni per contenere la ripa, ai piedi strada, sepolture ed edifici. Questo è lo schema a Varano, questo è lo schema a Scanzano. Nel 1934 costruendo la stazione della Vesuviana sono emersi resti di tombe e di strutture in opera reticolata. Da ultimo, i rinvenimenti archeologici di piazza Unità d’Italia hanno confermato queste ipotesi. Bucare il fronte della collina nella zona della stazione Circum di Castellammare centro è assai rischioso. Ogni volta che si procede con grossi scavi e alterazioni della struttura geomorfologica di una città e di un territorio – tra l’altro sede di un bacino idrografico delicatissimo (siamo ancora la città delle acque?) – si mette in discussione l’assetto geologico. Già negli anni Ottanta costruendo la Variante Sorrentina furono scoperte ville romane e un santuario sannitico di età preromana, e l’impatto ambientale fu notevole. Ecco perché come cittadini, e non tanto più come soci del Comitato, restiamo perplessi di fronte al fatto che non abbiamo compreso cosa cambi dal punto di vista dei tempi di percorrenza – e quindi quali benefici ne traggano i viaggiatori – se lo scambio tra doppio binario e binario unico avvenga prima della fermata di “Via Nocera” (provenendo da Napoli, dopo provenendo da Sorrento) o dentro la stazione di “Castellammare di Stabia”. Sappiamo che la fermata di “Via Nocera” sarà soppressa e che sarà sostituita da quella in costruzione nei pressi dell’ospedale: si organizzi lo scambio tra doppio binario e binario unico prima del tunnel tra “Via Nocera” e “Castellammare di Stabia”, evitando di forare la collina per 450 metri, visto che il doppio binario tra Castellammare e Sorrento, anche quello, pare opera non adatta ai nostri tempi. E forse del tutto inutile. Perché il punto resta proprio questo: o il doppio binario si fa fino a Sorrento o lo si ferma dove arriva ora.
Ha ragione, dunque, il Consiglio comunale di Castellammare di Stabia nel chiedere pochi giorni fa lo stop all’opera, anche se in passato aveva espresso opinioni diverse. Nel gioco democratico il Consiglio comunale rappresenta la città, i concessionari di opere pubbliche o le società pubbliche sono al servizio delle città, non viceversa. Molto grave la colata di cemento che è stata versata nella pineta delle Terme di Stabia in località Solaro, in spregio a qualsiasi regola di buon senso. Siamo certi che la competente soprintendenza abbia già svolto tutti controlli necessari. Davvero non si capisce per quale motivo per ospitare spogliatoi o servizi per gli operai non si poteva utilizzare ad esempio il parcheggio delle Nuove Terme e utilizzare, se necessario, i vicini alberghi di Scanzano, al momento vuoti, per il soggiorno di tecnici e maestranze. Questo, evidentemente, se e quando l’opera sarà realizzata.


Archivio Comunicati:

Continua a leggere

Funivia del Faito: orari e tariffe

La funivia del Faito (foto Corrado Di Martino)

La funivia del Faito (foto Corrado Di Martino)

La Funivia Castellammare di Stabia – Monte Faito

è aperta al pubblico dal 13 giugno 2020

Il servizio per l’emergenza Covid riparte a regime ridotto: i prezzi restano invariati, ma sono applicati specifici accorgimenti per la tutela della salute pubblica di viaggiatori e lavoratori: distanziamento nelle sale di attesa, disinfezione almeno due volte al giorno in cabina e controllo su ogni singolo passeggero, mascherine obbligatorie.

A bordo è consentito un numero massimo di 11 passeggeri più il conduttore, se tra i viaggiatori ci sono persone che vivono assieme, in caso contrario il numero scende a 8.

È previsto, infine, un servizio navetta che il sabato e la domenica collega il piazzale della Funivia con i punti più importanti della montagna, compreso il Santuario di San Michele, con una bigliettazione integrata “funivia+bus” per agevolare i fruitori del servizio.


Continua a leggere

Autobus per il Faito

a cura di Domenico Cuomo

Vista la disastrosa condizione in cui versa da numerosi anni la strada Giusso (lo stradone che collega Castellammare al Faito) e la relativa sua interdizione per ordinanza comunale (in alcuni punti la carreggiata è franata e si restringe pericolosamente), vista, sigh, l’inagibilità della funivia (attualmente chiusa per lavori di adeguamento), considerato che l’unico modo per raggiungere il Faito con un servizio pubblico, purtroppo, rimane l’autobus, nella certezza che possa servire, rimettiamo a seguire le tabelle degli orari di partenza da Vico Equense (dalla stazione Circumvesuviana) e dal Faito (piazzale Funivia).


Tabella orari autobus

orario estivo

Continua a leggere

Riconoscimento Maria SS. del Carmine

Pergamena Maria SS del Carmine

Pergamena Maria SS del Carmine

Sabato, 22 luglio 2017, in occasione dell’evento “Poesie e Canzoni in onore di Maria SS. del Carmine” (viaggio attraverso la musica e la poesia per scoprire le “Realtà” di speranza sul nostro territorio), la dott.ssa Consolata Coppola conferisce al sito web www.liberoricercatore.it un attestato di merito, con la seguente motivazione:

“Per la sua disponibilità al servizio del Prossimo, puntando all’Essere e non all’avere”.

In rappresentanza di liberoricercatore.it, hanno ritirato il premio: Maurizio Cuomo, Corrado Di Martino, Enzo Cesarano e Domenico Cuomo. Continua a leggere

Lidi balneari stabiesi

a cura di Domenico Cuomo

Bagnanti alla spiaggia di Pozzano

Bagnanti alla spiaggia di Pozzano (Guglielmo Cirillo)

Lidi balneari stabiesi:

BAGNO CONTES.S. Sorrentina 145 (loc. Pozzano) – Tel: 081 801 8502
Orari apertura: 8:00 – 19:00

Prezzario: 

  • Lettino: 6,00€
  • Sdraio: 3,50€
  • Sedia regista: 3,00€
  • Ombrellone: 5,00€
  • Spogliatoio e servizi: 4,00€
  • Cabina 4 persone: 18,00€
Note: Fornito di ristorante, bar, docce solfuree e calde. Sala giochi, noleggio pedalò e canoe.

BAGNO ELENAS.S. Sorrentina 145 (loc. Pozzano) – Tel: 081 802 6140
Orari apertura: 8:00 – 19:00

Prezzario: 

  • Ingresso con lettino: 10,00€ (sabato e domenica 12,00€)
  • Ingresso con sdraio: 8,00€ (sabato e domenica 10,00€)
  • Ombrellone: 8,00€
Note: Fornito di bar, tavola calda e docce calde. Baby Club.

Continua a leggere