Archivi tag: Terre Scosse

Via del Pittore ignoto – evento di chiusura

Via del Pittore Ignoto

Via del Pittore Ignoto

Nell’ambito dell’evento “Via all’Arte“, organizzato dall’Associazione socio-culturale “Terre Scosse“, in collaborazione con l’Associazione “Myo” e www.liberoricercatore.it (evento peraltro inserito nel cartellone delle iniziative patrocinate dal Comune di Castellammare di Stabia per l’estate 2015), liberoricercatore.it presenterà un cartellone dal titolo: “Via del Pittore Ignoto“.


A seguire il comunicato ufficiale dell’evento “Via del Pittore ignoto – evento di chiusura”, in programma lunedì 31 agosto alle ore 20:00 – c/o omonima strada cittadina (vicoletto tra via Nocera e via Catello Fusco):  Continua a leggere

Palazzo Spagnuolo (excursus storico/fotografico)

locandina Palazzo "Spagnuolo"

locandina Palazzo “Spagnuolo”

Nell’ambito dell’evento “Via all’Arte“, organizzato dall’Associazione socio-culturale “Terre Scosse“, in collaborazione con l’Associazione “Myo” e www.liberoricercatore.it (evento peraltro inserito nel cartellone delle iniziative patrocinate dal Comune di Castellammare di Stabia per l’estate 2015), liberoricercatore.it presenterà: “Palazzo Spagnuolo“, una mostra storico/fotografica “minima”, nella quale forniremo delle brevi note storiche (tratte da scritti d’epoca), utili a delineare l’excursus che ha interessato nei secoli l’antico torrione stabiese fino a farlo divenire Gran Caffè Napoli. Continua a leggere

Salviamo subito la Cassarmonica

Salviamo subito la Cassarmonica

Salviamo subito la Cassarmonica

Salviamo subito la Cassarmonica

“Salviamo subito la Cassarmonica di Castellammare di Stabia”. L’Associazione Socio-Culturale “Terre Scosse”, volge un accorato appello al Sindaco di Castellammare di Stabia, Avv. Nicola Cuomo e al Soprintendente BAPSAE di Napoli e Provincia, Arch. Giorgio Cozzolino, nella speranza di salvaguardare (ciò che resta) di un monumento stabiese unico nel suo genere. Le motivazioni che hanno spinto i volontari ad elevare in queste ore l’appello (si prega di firmare la petizione) sono le seguenti: Continua a leggere