Rita Carrese

“Dopo essere stata distrutta varie volte da cataclismi naturali Stabia è sempre risorta. A ben ragione sullo stemma civico dove è rappresentata la Madonna sul castello, si legge la frase “Post Fata Resurgo”.
Memorie del passato, vestigia di un’antica civiltà, tesori d’arte son venuti alla luce dagli scavi condotti a Varano, al San Marco, nella grotta san Biagio ed altre località. Bellissimi reperti son conservati nell’Antiquarium Stabiano”.

Castellammare

panorama

Castellammare mia quanto sei bella,

fregiarti potresti ancora dei bei doni,

che furono elargiti alla tua terra,

ma succube sei di tante situazioni.

Uno stupendo lungomare

del Golfo offre tutta la bellezza,

tramonti infuocati per sognare

del Vesuvio, sornione, la maestosità.

Salubre aria vien dalla collina,

sottile, fresca la brezza vien dal mare.

Una bella passeggiata mattutina

è per il corpo e per lo spirito tanto salutare.

Era Stabia in epoca lontana

di principi e re meta preferita,

la frescura dei boschi a Quisisana

dava ad essi salute e nuova vita.

Gli alberi di castagno secolari

risalgono del mondo alla creazione;

luci ed ombre son spettacolari

tanto ce li descrive il Boccaccio nel Decameron.

Ville e castelli dai nomi risonanti

furono edificati a profusione.

Il castello Angioino dimora dei regnanti

domina dall’alto un dì a protezione.

Sgorgano dai monti acque minerali,

che curative son per tutti i mali:

una nostra ricchezza mal sfruttata

chissà perché non reclamizzata.

Quasi al livello del mare

vien giù un’acqua delicata,

Acqua della Madonna l’han chiamata,

nome più indicato non si poteva dare.

Il Faito spettacolare monte

a millecento metri sopra il mare, un dì

meta ambita di stranieri e locali

oggi……..?

Stabiesi diamo lustro a questa città,

è nostra, non si può abbandonare,

qui son le nostre radici, i ricordi più cari,

è un gran tesoro, non lo dimentichiamo mai.

                                                                  Rita Carrese

About 

Collaboratore di Redazione

Appassionato di immagini d'epoca di Castellammare è curatore di diverse rubriche, tra cui: "Le stampe antiche" e "Le navi varate a Castellammare".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.