Monologhi stabiesi - Ex diversis unum

Monologhi stabiesi

di Lino Di Capua e Gelda Vollono

Monologhi stabiesi - Ex diversis unum

Monologhi stabiesi – Ex diversis unum

 

articoli disponibili:

Io son farfalla e volo

articolo del 28/05/2022


Dal Torrione al Palazzo Spagnuolo

articolo del 24/04/2022


Beppo: il piccolo giornalaio della Stazione di piazza Ferrovia

articolo del 05/03/2022


Le Cinque lettere del dott. Giovambattista Quadri

articolo del 12/12/2021


I “Conti di Castellamare”

articolo del 12/08/2021


La Portella del Quartuccio: una scoperta sorprendente

articolo del 28/07/2021


La via del Gesù

articolo del 19/07/2021


Alcune note sullo Stallone

articolo del 13/06/2021


Souvenir de Castellammare

articolo del 11/08/2019


Le sedi delle principali officine di posta a Castellammare di Stabia nell’Ottocento

articolo del 26/03/2019


Villa Moliterno

articolo del 24/02/2019


Perche’ “Palazzo Cardone”?

articolo del 12/02/2019


Joseph Lanner

articolo del 09/08/2018


Il paluorcio

articolo del 07/03/2013


Lo Stabias Hall

articolo del 13/10/2012


Le miracolose acque minerali di Castellammare

articolo del 09/03/2011


15 agosto 1807: Castellammare in festa

articolo del 13/01/2011


Un episodio di delinquenza “organizzata” risalente al 1888

articolo del 16/05/2010


Il cav. De Gaetano e la nascita della Piedigrotta Stabiese

articolo del 06/06/2009


La “Cirio” di Castellammare…

articolo del 06/06/2009

.


Cenni biografici degli autori:

Vollono Geltrude: nata a Castellammare di Stabia (NA) il 16 ottobre 1949, dopo aver conseguito nel 1968 la Maturità presso il locale Liceo Classico Plinio Seniore, si laurea in Matematica presso l’Università degli Studi Federico II di Napoli il 22 marzo 1973. Insegnante di ruolo di scienze matematiche presso la scuola media Di Capua di Castellammare, fino al 1997, non ha mai tralasciato di trasmettere ai suoi alunni l’amore per la propria città e il rispetto per le proprie radici storiche e culturali. Dal 2000 è impegnata nel coordinare i lavori di riordino e di informatizzazione del patrimonio librario della Biblioteca del Clero della locale chiesa del Gesù.
Di Capua Catello: nato a Castellammare di Stabia (NA) il 30 luglio 1969, infermiere professionale presso il Presidio Ospedaliero “Loreto Mare”. Da circa 25 anni bibliofilo di storia stabiese. Dal 2000 collabora come volontario ai lavori di riordino e di informatizzazione del patrimonio librario della Biblioteca del Clero della locale chiesa del Gesù. Avviato alla ricerca storica dal compianto dott. Giovanni Celoro Parascandolo, maestro di vita e di storia.

About 

Catello (Lino) Di Capua - Profondo conoscitore della bibliografia di Castellammare di Stabia, studioso di storia locale, specializzato nella catalogazione del libro antico, è autore di pregevoli saggi.

Geltrude (Gelda) Vollono - Specializzata sulla catalogazione del libro antico collabora con la redazione di Liberoricercatore sul cui sito ha pubblicato numerosi lavori sulla storia di Castellammare di Stabia. È stata docente di matematica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.