Archivi tag: emeroteca stabiese

Nuova Iskra copertina

Emeroteca stabiese

Ringraziamo per il logo l’amico Adriano Landolfi

a cura di Gaetano Fontana

L’emeroteca stabiese (raccolta di giornali, riviste e pubblicazioni periodiche, edite e distribuite nella città di Castellammare di Stabia), nasce da una idea di Gaetano Fontana. A lui, già autore di importanti iniziative e rubriche contenute nel nostro portale web, va un particolare plauso per l’impegno profuso nella non facile costruzione di questa rilevante sezione, risorsa da oggi fruibile per la lettura e la consultazione, che di certo farà la felicità di: studiosi, studenti, ricercatori e semplici appassionati di storia locale.

___________________________________________________________________________________________________

Alessandro Manzoni

Visualizza

_________________________________________________________________________________________________

titolo vaco

Vaco’ e pressa…

Visualizza

___________________________________________________________________________________________________

L'apostolo di Stabia

L’apostolo di Stabia

Visualizza

___________________________________________________________________________________________________ Continua a leggere

Lente sul Territorio

Anno II n. 3 – Marzo 1993

PDF

 eBook

Notiziario Fontanagrande

a cura di Gaetano Fontana

Notiziario Fontanagrande

Notiziario Fontanagrande

Si ringrazia il dott. Tullio Pesola per la preziosa concessione delle riviste

….. Nel 1979 P. Mario F. Crocco, Parroco della Parrocchia dello Spirito Santo ed accanito propagatore della buona stampa, riuscì a realizzare un progetto al quale mirava da anni e per il quale aveva sempre usato cautela, prudenza, perché voleva essere certo di potere garantire “continuità” nel tempo ad una tale iniziativa: la stesura di un giornalino parrocchiale. E fu così che nacque un foglio inizialmente bimestrale, ma che ben presto divenne mensile, a cui diede nome di “Fontanagrande”.
Fontanagrande, oltre ad essere un giornalino divulgatore delle attività parrocchiali, voleva essere anche un foglio informativo–culturale che affrontava tematiche del tempo inerenti il mondo e la cultura cattolica; voleva essere un foglio -sperando di non peccare di presunzione- che desse contenuti di riflessione spirituale per la comunità, cercando di essere comunque alla portata di tutti. Continua a leggere