Storia semplice

Storia semplice
di Enzo Cesarano

Breve premessa dell’autore
Caro Maurizio a te e agli amici di liberoricercatore.it voglio raccontare un aneddoto della mia famiglia perché divertente, una storia semplice a testimonianza di quando le nostre acque erano conosciute, valorizzate, e utilizzate per le loro funzioni medicamentose.

Le terme di Castellammare, cartolina Zingone Giuseppe

Le terme di Castellammare, cartolina Zingone Giuseppe

Alla fine degli anni ’50 il grande attore, commediografo e autore Eduardo De Filippo, fu colpito da gravi disturbi renali dovuti a dei calcoli al che un suo amico medico gli parlò delle nostre acque e della loro grande funzione sull’organismo, di carattere curativo e benefico per risolvere definitivamente quel disturbo che faceva soffrire l’attore.
Mio nonno Vincenzo (che all’epoca era gestore di un biscottificio nei pressi dell’Acqua Acidula), essendo amante di teatro e di musica classica aveva visto nei teatri napoletani molte opere di De Filippo. Un giorno dopo il lavoro, quando chiuso il negozio, si stava recando a casa con mia nonna, durante il tragitto incontra per la strada il grande Eduardo.
Colpiti ed emozionati lo fermarono, mio nonno rabbrividì mentre mia nonna, con voce sommessa riuscì appena a dire questa frase: “‘A Maronna v’hadda fa campa’ cento anni per tutto quello che fate per Napoli”…
Eduardo rispose: “Cara signora mi basta (riferendosi ai calcoli) che mi faccia passare questi dolori!”

Una storia semplice Eduardo

Dopo questo breve scambio verbale si salutarono cordialmente. Incamminandosi per la strada di casa mia nonna disse al marito: “Vicie’ io devo confessarmi dal parrocchiano!”
“Perché?”, rispose lui meravigliato.
Lei continuò dicendo: “Ti ricordi il pellegrinaggio che abbiamo fatto a San Giovanni Rotondo da Padre Pio?”
“Si, Jolanda e allora?”
“Beh…” – rispose lei candidamente – “Io mi so’ più emozionata con Eduardo che con Padre Pio!”
Mia nonna era una santa donna, che Dio l’abbia in gloria… Pensa cosa può fare la forza del teatro!!!!!

About 

Collaboratore di Redazione

Appassionato di folklore, teatro e tradizioni locali. Amante della fotografia, è l’ideatore della rubrica “Banca della Memoria stabiese” ed autore di numerosi interessanti articoli a sfondo popolar-tradizionale. E' responsabile della pagina Facebook di LR.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *