Lettere alla redazione 2008

Lettere alla Redazione

Lettere alla Redazione: gli annunci, i vostri messaggi e gli eventi segnalati alla Redazione.

mercoledì 10 dicembre 2008 (Informazione)

Rimettiamo all’attenzione di quanti fossero interessato, l’informativa inviataci dal dott. Gaetano Cotticelli:
“Il 13 dicembre p.v. si terrà all’Hotel Crowne Plaza Sala Altamura la III edizione del Convegno Nazionale di Epatologia dal titolo HIGHLIGHTS IN HEPATOLOGY III 2008 organizzato dalla II Università di Napoli il cui Coordinatore Scientifico è il sottoscritto Gaetano Cotticelli. Essendo stabiese ho sempre avuto a cuore che il convegno da me organizzato si tenesse nella mia città natale; il convegno ha una cadenza biennale (la prima edizione si è tenuta nel dicembre 2004, la seconda nel maggio 2006 e la terza nel prossimo 13 dicembre: La location è come per le due edizioni precedenti il Crowne Plaza che per la sua incomparabile posizione e per la sua logistica rappresenta il punto di incontro ideale per convegni medici. Il PDF del programma è consultabile sul sito http://hepatology.stabiae2008.it. Vi ringrazio se potrete segnalare sul sito tale evento. Cordiali saluti, dottor Gaetano Cotticelli”.

* * *

domenica 7 dicembre 2008 (Ferdinando Fontanella)

Ci scrive il naturalista dott. Ferdinando Fontanella:
“Caro Maurizio, ho letto la e-mail dell’arenile… (rif.: sez. “Avvisi” messaggio del 7 dicembre 2008) chi ti ha scritto non ha tutti i torti a dire che il Sarno porta anche nutrienti, ma non è certo questo che ha fatto diventare prato la nostra spiaggia. Il guaio è che hanno mischiato troppa terra alla sabbia e in quella terra c’era troppa “gramigna” (il mare porta si i nutrienti, ma non certo i semi di “gramigna” che è la principale e più abbondante pianta che rende l’arenile verde) va poi considerato l’insensato metodo adottato dal comune per la ripulitura che non fa altro che favorire il riprodursi di questa pianta… Una pianta tra le altre cose molto resistente alla salinità però come tu hai giustamente notato non riesce a vivere su sabbia non “imbastardita” con terra da giardino. A tal proposito credo sia maturo il tempo per approntare un piccolo studio naturalistico sulla questione arenile per dire la nostra, magari apportando qualche considerazione sorretta da concrete prove naturalistiche. Ci sentiamo, buona domenica, Nando”

* * *

sabato 6 dicembre 2008 (Informazione)

È in vendita presso le edicole stabiesi il “Calendario Castellammare di Stabia 2009”: tredici inedite incisioni acquerellate a colori (12 + copertina) raffiguranti splendidi scorci della nostra città. Questo calendario, vero gioiello da collezione, vuole celebrare la prestigiosa pubblicazione “Sul filo della memoria”, voluta da Pino Ruocco e curato da Pippo D’Angelo, dedicata alle incisioni che raffigurano Castellammare dal Seicento al Novecento. Lo splendido volume sarà presentato il prossimo 20 dicembre all’interno di una mostra sul tema, presso il cinema Montil.

* * *

mercoledì 3 dicembre 2008 (Informazione)

Caro Maurizio, ti invio copia di un convegno che si terrà il prossimo 6-7 dicembre presso gli ex Salesiani. Saluti, Antonio Cimmino (Visualizza Programma).

* * *

martedì 2 dicembre 2008 (Comunicato Stampa)

Sono aperte le iscrizioni a “Corto in Stabia 2009”. Giriamo all’attenzione di quanti fossero interessati il comunicato stampa inviatoci dalla sig.ra Tiziana Adolescente (Visualizza Comunicato).

* * *

mercoledì 26 novembre 2008 (Informazione)

E’ iniziata oggi la “Dodicina ” dell’Immacolata Concezione. La tradizionale voce votiva di “Fratièlle e Surelle” (udibile alle prime ore del mattino, ore 5.00), ci accompagnerà per dodici giorni, invitandoci a recitare il S. Rosario e a partecipare alla celebrazione eucaristica mattutina.

* * *

martedì 25 novembre 2008 (Lettere alla Redazione)

Alla cortese attenzione della Redazione del Libero Ricercatore, sono una stabiese, mi chiamo Giusy Somma e da pochi mesi ho aperto un blog, essenzialmente di cucina, ma a me piace ogni tanto scrivere anche degli articoli di varia natura e, infatti, mi piacerebbe molto scrivere un post sulla tradizione della festività dell’Immacolata Concezione a Castellammare di Stabia, ovviamente intendo parlare di “fratiell e surell”, alla quale io sono legatissima e vorrei farla conoscere anche a chi legge il mio blog, vicino o lontano. A tal proposito avrei intenzione di chiedervi il permesso di utilizzare parte del materiale presente sul vostro sito per meglio presentare il tutto e, se non è troppo, vorrei anche chiedervi se potreste aiutarmi a trovare delle foto inerenti. Nell’attesa di una vostra risposta, vi ringrazio fin d’ora e vi ringrazio per questo sito bellissimo che mette in evidenza la parte buona della nostra amata città, augurandovi buon lavoro vi invio distinti saluti. Giusy Somma (visita il blog di Giusy).

* * *

lunedì 24 novembre 2008 (Lettere alla Redazione)

Ci scrive un nostro carissimo amico, lo stabiese Carmine Spera (autore di testi di canzoni per bambini), il quale vuole condividere con noi la sua felicità:
“Carissimo Maurizio, ho ricevuto in questo istante una e-mail da Varsavia che mi comunica che la bambina Aleksandra Betanska, con la mia canzone “Ciro un cucciolo di ghiro”, è arrivata al primo posto al V° Festival Europeo “Nutla poliglotka”, un importante concorso canoro che si tiene in Polonia, dove ogni partecipante canta in una lingua europea differente dalla propria ed Aleksandra, che già mi ha regalato tante soddisfazioni al festival internazionale Verdinote 2008, classificandosi al terzo posto, mi ha donato un’altra grande emozione ricantandola nel proprio Paese. Tu sai a quanto io tenga per questa canzone che tratta della problematica dell’iperattività infantile a volte sottovalutata o in taluni casi sopravvalutata (quando tale patologia viene confusa con l’accentuata vivacità intrinseca di alcuni bambini). Carmine Spera” ( visita: www.filastrock.it ).

* * *

sabato 22 novembre 2008 (Comunicato stampa)

L’Immacolata Concezione: ‘O nomme bello r’‘a Maronna (Culto e tradizione a Castellammare di Stabia). Sarà disponibile dal 25 novembre la pubblicazione di Egidio Valcaccia dedicata a quella che è la festività stabiese più bella e sentita. Questo lavoro oltre ad illustrare le origini e la vivacità delle tradizioni dell’Immacolata stabiese vuole essere una ulteriore occasione per valorizzare il patrimonio artistico della città. Il libro, oltre a numerose immagini legate ai luoghi, ai personaggi e alle tradizioni delle Voci Votive e dei fuochi (i fuocaracchi) è arricchita da bellissime foto a colori riguardanti l’iconografia dell’Immacolata a Castellammare. Tra queste è giusto citare i quadri di Girolamo Imparato, Giuseppe Marullo, Giuseppe Bonito, Lorenzo Giusti, oltre che la statua della bottega di Giacomo Colombo, senza tralasciare altre pregevoli opere di autore ignoto e di quelle che conservano una importanza storico-votiva. L’elaborato scritto e l’apparato iconografica presentano un particolare valore, visto che gran parte del materiale è inedito. Le prime copie saranno disponibili presso la cartoleria “Stani” (davanti alla Cassarmonica). È possibile acquistare il libro anche attraverso il sito della Longobardi Editore (per consultare il catalogo completo www.nleditore.it), o visitando la libreria virtuale www.bardieditore.com.

* * *

giovedì 20 novembre 2008 (Manifestazioni)

Giriamo all’attenzione dei lettori il comunicato inviatoci dal sig. Francesco D’Auria: “Domenica 23 novembre nel teatro parrocchiale S. Marco Evangelista in C/Mare di Stabia (di fronte allo stadio “Romeo Menti) è in programma un evento straordinario in favore di Chicco Muci, ci sarà uno spettacolo organizzato dal gruppo teatrale G.A.S.M. (sezione pargoli) affiancati da noti cantanti, musicisti e attori di fama nazionale ed internazionale lo spettacolo è stato denominato ” CHI VEN’ VEN’ “. I Pargoli anticipatamente ringraziano quanti volessero contribuire”.

* * *

mercoledì 19 novembre 2008 (Informazione)

Gentile Maurizio, le saremmo molto grati se potesse aiutarci a promuovere l’iniziativa di cui agli allegati, il Master in Microcredito promosso dalla CPS. Nel ringraziarla, inviamo cordiali saluti. Anna Cesario. (Visualizza: allegato1 allegato2).

* * *

lunedì 17 novembre 2008 (Manifestazioni)

Caro Maurizio, come stai? Ti scrivo dal Marocco, rientrerò giovedì, perché venerdì 21 presento un libro su Santa Maria la Carità, inutile dirti che mi farebbe piacere la tua partecipazione, ma so che è un giorno lavorativo. A Santa Maria è invece la festa patronale… Ti volevo chiedere di pubblicare il programma della manifestazione, magari dandone notizia sul tuo sito… Ti saluto cordialmente, spero che il testo di questa e-mail sia comprensibile perché la tastiera locale è tutta scombussolata. Ciao, Peppe. (Scarica il programma della manifestazione).

* * *

giovedì 13 novembre 2008 (Comunicato stampa)

Invito alla Prima: Giovedì 13 Novembre ore 20:45, Cine-Teatro San Pietro di Scafati. Presentazione e Proiezione del cortometraggio “Time to die”, regia di Luigi De Gregorio, soggetto e sceneggiatura di Domenico Pizzicoli, Francesco Ferrigno, Luigi De Gregorio. L’ingresso è gratuito. Siete tutti invitati a partecipare .

* * *

mercoledì 12 novembre 2008 (Comunicato stampa)

Con preghiera di diffusione: un grazie particolare a liberoricercatore per il supporto e la spinta che hanno dato al progetto (cat girace). Il Social Guitar è il progetto di scuola di chitarra itinerante che permette a tutti di imparare a suonare seriamente e con un metodo collaudato. Per gennaio 2009 è prevista la formazione di una o due nuove classi SOCIAL GUITAR (secondo le richieste di adesione). Una classe certamente frequenterà nelle sale della Parrocchia del Carmine, un’altra al San Marco se arriveranno adesioni da quella zona. Abbiamo deciso di cominciare a prendere fin d’ora le adesioni per far si che nessuno rimanga fuori come purtroppo è avvenuto ultimamente. Ricordiamo le regole: le classi sono formate da 10/15 persone e frequentano una volta alla settimana. La formula è quella di studiare tutti assieme favorendo anche la socializzazione tra gli alunni. Tale sistema sta avendo successo e portando risultati tra i numerosi iscritti che già frequentano con profitto le lezioni. Il compenso previsto è quello attualmente riconosciuto, ovvero 30 euro per ogni ciclo di quattro lezioni effettivamente frequentate. L’età delle nuove classi va dalla prima media in su (fino a 100 anni…) Inviate le vostre adesioni a cat.girace@gmail.com indicando nome cognome età parrocchia preferita tra Carmine e San Marco ed orario preferito, ovviamente l’orario e il giorno lo concordiamo con le sedi ospitanti vi chiedo di indicarla solo per farmi un’idea. Chi è interessato è pregato di darne comunicazione QUANTO PRIMA. Potete anche chiamare al 3407836714 – Catello Girace. www.socialguitar.splinder.com – www.catgirace.com

* * *

lunedì 10 novembre 2008 (Comunicato stampa)

Giriamo alla vostra cortese attenzione il Comunicato Stampa inviatoci dall’Associazione Culturale Vivistabia:
“Gentile Redazione, si comunica che sono aperte le iscrizioni gratuite al concorso CORTO IN STABIA 2009 (IV Edizione), concorso per cortometraggi riservato alle scuole di ogni ordine e grado che si terrà a Castellammare di Stabia dal 22 al 25 Aprile. La scadenza per la presentazione dei lavori è fissata per il 28 Febbraio, il tema scelto per questa edizione è LA TECNOLOGIA. Regolamento e modulo d’iscrizione sono sul sito del Ministero della Pubblica Istruzione ( link diretto ).
Cordiali Saluti. Associazione Culturale Vivistabia”.

giovedì 6 novembre 2008 (Informazione)

La comunicazione è a firma del sig. Antonio Iovino:
“Oggi, giovedì 6 novembre 2008, all’Accademia Nazionale di Danza in Roma si Laurea in Discipline Coreutiche: Danza Contemporanea, la stabiese Daniela Di Martino, promessa della danza moderna italiana, prima allieva in Campania a conseguire questo titolo”.
La Redazione tutta si complimenta con Daniela Di Martino per il prestigioso titolo e le augura una carriera lunga e luminosa, nella chiara speranza che possa mantenere sempre alto il nome di Castellammare di Stabia.

* * *

mercoledì 5 novembre 2008 (Informazione)

La comunicazione è a firma dell’Ing. Raffaele Luise, Vice Presidente della sottosezione C.A.I. di Castellammare di Stabia:
“Vi comunico che la prossima uscita di segnaletica e di manutenzione dei sentieri dei Monti Lattari, sul tratto di Alta Via (Sentiero 00): Galleria di Agerola – Colle Sant’Angelo – Colle Sughero – Acqua Santa, si svolgerà Sabato 15 Novembre 2008, anziché sabato prossimo. L’appuntamento è alle 8:45 in Piazza Vesuviana a Castellammare. Per partecipare è necessario telefonare ai coordinatori: Raffaele Luise (3392040444) e/o Dorina D’Andrea (081 8789538; 328 9027801) la sera prima dell’uscita prevista. EQUIPAGGIAMENTO NECESSARIO: abiti vecchi da escursionismo, scarponi da trekking, guanti da giardinaggio, cappello, pranzo a sacco e acqua. Se possibile portare forbici da giardino”.

* * *

sabato 1 novembre 2008 (Lettere alla Redazione)

Carissimo “Libero Ricercatore”, sono Carmine Spera e sono tornato per disturbarti ancora, le mie emozioni sono troppo immense per poterle tenere chiuse dentro e quando ti scrivo immagino di condividere le mie gioie con tutti gli stabiesi. Al Festival Internazionale Verdinote che si è tenuto la settimana scorsa la mia canzone “Ciro un cucciolo di ghiro” interpretata da ALEKSANDRA BETANSKA di otto anni proveniente da Varsavia si è classificata al terzo posto, al primo è arrivata Virgilia Siddi (la bambina vincitrice dell’ultimo “Zecchino d’Oro”) che ha cantato una canzone di Martucci -Taddei- Graniero (compositori di decine e decine di canzoni famosissime), al secondo posto un trio tutto pepe proveniente da Malta. Ti scrivo solo adesso perchè in questo istante abbiamo finito di sistemare il video sul mio sito www.filastrock.it è voglio invitare tutti a guardarlo per poter comprendere le mie soddisfazioni. Ciao e grazie Carmine Spera.

* * *

mercoledì 29 ottobre 2008 (Lettere alla Redazione)

Estremamente compiaciuto e nella certezza che la notizia sarà gradita a tutti gli stabiesi sparsi per il mondo, rimetto in pubblicazione la lettera inviataci dalla carissima sig.ra Clara Renzo:
“Caro Maurizio, invece di parlarti di me, stavolta ti parlo di mio figlio e mi farebbe piacere che tu lo menzionassi su “Libero Ricercatore”. In fondo i figli di Castellammare si fanno sempre onore nel mondo, e questo è proprio il caso, visto che questo CD, che segnalo, girerà il mondo intero. Vai sul sito di Andrea Bocelli: http://www.andreabocelli.com/incanto (clicca in alto su “Incanto by track”), a sinistra della pagina, ci sono tutti i brani dell’ultimo CD di Bocelli (scorri fino alla fine e clicca su PULCINELLA). Mio figlio si chiama Antonello Cascone (più figlio di Stabia di così…!). Il commento è in inglese (per avere la traduzione in italiano, bisogna selezionare/colorare la bandierina dell’Italia in alto a destra). Ci tengo a precisare che mio figlio ha scritto la musica del brano, l’ha arrangiato per orchestra e l’ha diretto (se clicchi su PULCINELLA, in parte lo potrai anche ascoltare). Le parole sono del M° Sergio Cirillo. E dire che mio figlio ha fatto un concerto alle Terme, nel 1999, uno sulla cassarmonica nel 2007. E poi, più niente. Questo dopo aver diretto in TV, a “I fatti Vostri”, il Ghota della musica italiana, dopo aver fatto 3 Telethon, dopo aver diretto la Sinphony Orchestra di Londra. Gesù Cristo diceva bene: “Nemo Propheta in Patria”. Un abbraccio da Clara Renzo”.

* * *

lunedì 27 ottobre 2008 (Informazione)

Nella certezza di fare cosa utile e gradita, giriamo alla vostra cortese attenzione il comunicato di Maria Oddone: “Gentili amici, utilizzo ancora una volta il vostro sito, per segnalare agli affezionati visitatori la nostra ultima iniziativa teatrale. Per quest’anno la rassegna “I love cabaret” si trasferisce al teatro Armida a Sorrento… da sabato 25 ottobre è iniziata la campagna abbonamenti presso il botteghino del teatro. Per informazioni non esitate a contattare i numeri o le e-mail riportate in calce al programma (visualizza il programma della rassegna). Grazie per la vostra disponibilità, cordiali saluti. Maria Oddone (Ass. Stabia Rinasce)”.

* * *

venerdì 24 ottobre 2008 (Manifestazioni)

Rimettiamo alla vostra attenzione la lettera/invito inviataci dallo storico gragnanese Giuseppe Di Massa, Presidente del Centro di Cultura e Storia di Gragnano e dei Monti Lattari Alfonso Maria Di Nola:
“Caro Maurizio, la presente per invitare te e gli “Affezionati visitatori” di LiberoRicercatore, al V° Convegno di Antropologia di Gragnano, che si svolgerà sabato 25 ottobre alle ore 9.30, presso la succursale dell’Istituto Don Milani, alla via Santa Croce in Gragnano. Il Convegno di Antropologia in onore di Alfonso Maria Di Nola, avrà per tema: “I Serpari di Cocullo”, studiati a fondo appunto dal Di Nola. Spero che potrai essere presente ed eventualmente parlarne sul tuo sito, visto che non ci hanno ancora affissi i manifesti a pochi giorni dall’evento. Ma a Gragnano è la normalità. Spero di vederti. Nel ringraziarti per quanto potrai fare, ti invio i miei migliori saluti. A presto. Peppe” (Vai al sito ufficiale).

* * *

giovedì 23 ottobre 2008 (Comunicato stampa)

Certi della sensibilità, rimettiamo alla vostra cortese attenzione il comunicato stampa dell’Associazione “L’Aliante”, associazione onlus che opera sul territorio di Castellammare di Stabia. Il messaggio è a firma del Presidente Luigi Cinque (Visualizza messaggio e locandina iniziativa “Si può fare”).

* * *

mercoledì 22 ottobre 2008 (Informazione)

La comunicazione è a firma dell’Ing. Raffaele Luise, Vice Presidente della sottosezione C.A.I. di Castellammare di Stabia: “Vi comunico che dal sito www.caistabia.it (sezione BiblioteCAI) è possibile scaricare l’elenco completo dei libri presenti nella nostra biblioteca. Si tratta complessivamente di 467 titoli (di cui 17 opere miscellanee) per un numero complessivo di 506 volumi. L’inventario è stato realizzato grazie al contributo di Raffaele Luise, Sonia Capozzi e Mariella De Meo. Per la sua realizzazione non sono stati seguiti i criteri internazionali che consentirebbero alla nostra piccola biblioteca di aderire ad un catalogo comune di tutte le biblioteche CAI, ma grazie ad esso è possibile rendere comunque fruibile ai soci il patrimonio librario della biblioteca. Ricordo che essa è frutto delle donazioni di Renato De Miranda, Amedeo Micci, Marina Rossano, Francesco Del Franco e di singoli soci della sottosezione. Si auspica la partecipazione, quanto prima, di singoli soci interessati al progetto, ai seminari nazionali, organizzati da BiblioCAI in maniera tale entrare in rete con le altre biblioteche sezionali. Il prossimo incontro si terrà a Trento in occasione del Trento Film Festival alla fine di aprile 2009. Per informazioni, segnalazioni, suggerimenti e per la consultazione dei libri presenti nella biblioteca, contattare Raffaele Luise al 339 2040444”.

* * *

martedì 21 ottobre 2008 (Lettere alla Redazione)

Gentile Maurizio, è da molto tempo che non scrivo al vostro sito anche se giornalmente mi aggiorno su “Rrobba cavera”!! Stamattina ti scrivo subito per mandarti alcune foto che troverai in allegato. Ieri mi trovavo in villa per la tradizionale passeggiata e faccio una triste scoperta… un vetro di copertura della cassa armonica è andato in frantumi, non ci vuole particolare fiuto per capire… l’arma del delitto è ancora sulla scena del crimine… non uno, ma ben 5 PALLONI!!! (vedi: foto n. 1, foto n. 2, foto n. 3) Lascio ad ognuno le considerazioni del caso…, ma sono veramente arrabbiata perchè non è la prima volta! Dico io con i km di villa comunale e di spiaggia… proprio lì si deve giocare a pallone!! Chiedo a chi dovrebbe vigilare: “E’ così difficile proibire seriamente il gioco in uno spazio così piccolo, ma così importante!!?!?” Con infinita stima. Maria Oddone (Ass. Stabia Rinasce).

* * *

lunedì 20 ottobre 2008 (Comunicato stampa)

Giriamo all’attenzione di tutti gli appassionati di basket e degli sportivi stabiesi, il comunicato inviatoci dall’Ufficio Stampa della Symancotech Stabia:
“Arriva come la manna dal cielo la prima vittoria in campionato della Symacontech Stabia che batte la Partenope Napoli col risultato di 64-74 e mette in cascina i primi due punti in classifica. Una vittoria strameritata, in cui gli stabiesi allenati dall’ex partenope Ciccio Persico hanno comandato i giochi fin dal primo quarto gestendo la partita nei momenti in cui i padroni di casa hanno cercato la rimonta. Già nel primo quarto la Syma parte forte, infliggendo un break di 0-7 al team di casa che costringe di fatto coach Annunziato al time-out forzato. La prima frazione si chiude sul 10-19 con gli ospiti che trovano la via del canestro spesso col duo Festinese (19) e Ruggiero (18). Nel secondo quarto la Partenope cerca di rimettere in piedi la partita alzando i ritmi di intensità di gara. Smorra mette la tripla del -1 (22-23) a 5 minuti dall’intervallo. La squadra di Persico si difende bene, ma sbaglia troppo sottocanestro e va al riposo sul +3. Nel terzo quarto la Partenope si rifà sotto e sfrutta un momento di sbandamento della Symacontech (che perde Giordano per un infortunio alla caviglia) per portarsi in vantaggio a 1 minuto dalla fine del parziale e chiude sul 53-48. La Symaconech reagisce e dimostra di essere squadra solida nel momento di maggiore difficoltà della partita. Carrino (13) ci mette il giusto piglio difensivo e si rende molto utile anche in attacco, trovando canestri importanti. Anche Senatore (12) gioca finalmente ai suoi livelli e contribuisce a regalare una vittoria meritata al suo coach e alla società gialloblu che in questo inizio di stagione avevavo raccolto troppo poco o meglio nulla, nonostante le buone cose fatte vedere. “Siamo usciti fuori da questo tunnel – commenta un sereno coach Persico – Abbiamo meritato questa vittoria perchè siamo riusciti a gestire la gara, e loro in un certo senso si sono fatti gestire. La svolta è sicuramente arrivata nell’intervallo, in cui ci siamo parlati e abbiamo concluso che dovevamo lottare tutti insieme. Le prossime partite sono tutte importanti, direi degli spareggi per una squadra come noi che deve sempre lottare su ogni pallone (Luca Del Gaudio – Addetto Stampa Symancotech Stabia)”.

* * *

domenica 19 ottobre 2008 (Lettere alla Redazione)

Carissimo Libero Ricercatore sono Carmine Spera ed è con immenso entusiasmo che voglio comunicarti che la mia canzone “Ciro, un cucciolo di ghiro” composta in collaborazione con l’acerrano Piero Cucco, partecipa dal 24 al 26 ottobre al 26° Festival Internazionale di canzoni per ragazzi “Verdinote 2008” che si terrà a Battipaglia. La canzone, sarà interpretata da Aleksandra Betanska, una bambina di otto anni proveniente dalla Polonia e racconta della spiritosa storia di un ghiro alquanto particolare che anziché ritirarsi in letargo preferisce giocare, disturbando la quiete notturna del bosco. Il testo mi è stato ispirato dalla mia “terribile” figlioletta Antonella che da due anni sta rallegrando la mia vita e… non solo di giorno. Ritorno così all’importante kermesse dopo che l’anno scorso vi partecipai con i brani: “E non e’ semplice esser millepiedi” (con il quale vinsi il premio come miglior testo) e “Cookì”, brani che volendo, si possono anche vedere ed ascoltare su you tube. Un caro saluto a te e a tutti i tuoi “Affezionati visitatori”, grazie. Carmine Spera ( web site: www.filastrock.it ).

* * *

giovedì 16 ottobre 2008 (Lettere alla Redazione)

Caro, caro, caro Maurizio, volevo rendere partecipe tutti gli affezionati di “Libero Ricercatore” che da domenica 9 novembre tutte le domeniche alle 20:30 andrà in diretta su Tele Akery – Napoli Nova (Sky 854) “Audizioni radio” una trasmissione con Enzo Esposito e Carmen Viviani sulle audizioni radio della storia, omaggiando le orchestre più famose del panorama italiano. Una trasmissione per cultori e per tutti. Un abbraccio a tutti: Enzo Esposito.

* * *

martedì 14 ottobre 2008 (Lettere alla Redazione)

Grazie signor Corrado! La sua invettiva finale (occasionata dal mio “C’era una volta…) naturalmente mi trova consenziente al 100%. Evidentemente agli attuali responsabile della municipalità non si può far colpa di quanto di nefasto hanno fatto a danno della nostra bella Stabia i loro predecessori. Dobbiamo sperare però che almeno leggano attentamente il Libero Ricercatore. I suoi lettori che scrivono denunce, pubblicano cartoline e stampe della vecchia città, che ricordano i bei tempi andati, sono i veri amanti di questo angolo di paradiso. Vorrebbero che fossero rispettate le sue tradizioni; che fosse rispettata la sua natura (dove e quanto mai s’è visto una gara di motociclette sulle spiagge belle come le nostre; con gli abominevoli risultati che sono davanti ai nostri occhi). Ascoltare il grido di dolore di questi amanti che segnalano quello che non va, quello che si può migliorare. E qui voglio dare atto che qualche attenzione (per ora flebile attenzione!) è stato prestata dall’attuale Amministrazione comunale alla battaglia ingaggiata dal naturalista stabiese Ferdinando Fontanella. Costui guarda con l’occhio del poeta e dello scienziato la montagna, i boschi, gli alberi, i fiori che il buon Dio (come ha scritto fantasiosamente il signor Giuseppe Zingone) ha voluto donare alla nostra città. Questo poeta-scienziato, dicevo, si sta battendo generosamente affinché queste montagne, questi boschi, vengano curati e considerati dall’Amministrazione come un tesoro da custodire e accudire con amore (Vedi lo studio sui boschi cedui). Queste non sono considerazioni di un conservatore, di un passatista. Chi scrive è un progressista, nell’animo e nel cervello; ma rispettoso del bello e delle nobili tradizioni. Quindi niente nostalgie fasulle, ma amante e geloso delle sue radici. Gigi Nocera da Torino

* * *

domenica 12 ottobre 2008 (Lettere alla Redazione)

Salve, mi ha chiesto di inviarVi un po’ di documentazione sul caso del piccolo Chicco Muci, il mio amico fraterno Michele Sarcinelli, il quale vanta il Vs. sito come un probabile trampolino di lancio (per divulgare l’appello) un po’ in tutto il mondo. Ringraziandovi anticipatamente per qualsiasi Vs aiuto, in allegato Vi invio il volantino che gira con un po’ di storia di Chicco e l’ultimo evento organizzato per lui, LA JUVE STABIA PER CHICCO.
Ulteriori info e contatti li può trovare sul sito di Chicco www.francescomuci.com. Vi anticipo che è in organizzazione per il 22/11 un incontro tra la Nazionale Attori e gli All Stars Stabia. Saluti. Vincenzo Cannavale.

* * *

giovedì 9 ottobre 2008 (Lettere alla Redazione)

Caro Maurizio, come sempre sei preciso e sollecito nell’accogliere le mie proposte. Penso che quella fotografia (peraltro rilevata proprio dal tuo sito) rende anche graficamente più precisa la descrizione che facevo col mio scritto “C’era una volta”. Approfitto per esternarti ancora una volta la mia ammirazione per l’impegno che metti per rendere sempre più bello e aggiornato il L.R.. Sono sempre più convinto che la tua (vostra) conoscenza ha arricchito quest’ultimo periodo della mia non breve vita. Sto aspirando da voi giovani (tu, Nando, Giuseppe, Antonio, Gennaro, ecc.) una linfa che rende più giovanile le mie idee, i miei pensieri, i miei atteggiamenti. Sono certo che quando (il più tardi possibile, però!) non sarò più di questo mondo, oltre che dai miei cari sarò ricordato anche da voi con simpatia e, speriamo, con affetto.
E, (se c’è) dall’aldilà intercederò per voi ed io laico impenitente pregherò per voi e per le vostre famiglie. Non credere che questo sia un momento particolarmente melanconico per me: tutt’altro. Io sono sempre di un ottimismo sfrenato; faccio progetti a lunga gittata come se dovessi vivere ancora una ventina d’anni. Tanto è vero che continuo a comperare decine di libri tutti i mesi e che ripongo ripromettendomi poi di leggerli (cosa che posso fare solo per alcuni di essi). Ma io li compro lo stesso. Nello stesso tempo però, mentre programmo il futuro a lungo termine, non dimentico che dopo gli ottant’anni tutti i giorni sono buoni per morire. Anche se quanto precede può dare un’idea contraria, oggi sono particolarmente felice ed allegro perchè ieri mi hanno contattato dei ricercatori dell’Università di Torino. Stanno creando una “Banca della memoria” e vogliono che io descriva loro com’era la vita durante l’ultimo conflitto mondiale. I bombardamenti, la vita da sfollati, la guerra partigiana, gli scioperi per il pane; insomma un ritratto della città in quel periodo. Come avrai capito io vorrei trasmettere ai più giovani le mie esperienze passate: a voi quelle che ho vissuto a Castellammare fino al 1938; ed a tutti le altre esperienze della mia vita. Come credo di averti detto altre volte, quando muore un vecchio è come se bruciasse una intera biblioteca. Io, con queste mie testimonianze, vorrei che qualche volume venisse salvato…
Ti ho annoiato? Ti ho fatto perdere tempo? Va bè: ti chiedo scusa. Senza prima averti abbracciato caramente augurando a te e alla tua famiglia tutta un mondo di bene. Gigi Nocera da Torino

* * *

mercoledì 8 ottobre 2008 (Comunicato stampa)

Il comunicato inviatoci il 7 ottobre dall’Ufficio Stampa della SS. Juve Stabia S.p.A.:
“Solidarietà per Chicco. Continua l’opera di solidarietà e di sensibilizzazione da parte della S.S. Juve Stabia S.p.A. nei confronti del piccolo “Chicco” Muci, il bimbo di Castellammare di Stabia affetto da una rara malattia genetica e per il quale la Società ha devoluto l’incasso della gara contro il Crotone di domenica scorsa. A scendere in campo adesso è la rosa dei calciatori di Prima squadra e l’intero staff tecnico che ha deciso di destinare il “fondo cassa” dello spogliatoio allo sfortunato bambino. Alla fine della stagione calcistica, infatti, il ricavato delle multe comminate ai tesserati che non rispettano il regolamento interno verrà depositato sul conto corrente intestato a Francesco Muci. Un’iniziativa lodevole quella dei tesserati della Juve Stabia che allacceranno, inoltre, nelle prossime ore, contatti con i capitani delle altre squadre campane partecipanti ai campionati professionistici per invitarli a partecipare all’iniziativa di solidarietà. (Clemente Filippi – Addetto Stampa S.S. Juve Stabia S.p.A.)”.

* * *

lunedì 6 ottobre 2008 (Lettere alla Redazione)

Lettera/invito inviataci dall’Associazione stabiese “Club Tempo Libero”:
“Caro Libero Ricercatore, l’Associazione “Club Tempo Libero”, in occasione del 26° Convegno Commerciale di Numismatica, Filatelia, Materiale cartaceo e varie, che si terrà sabato 22 e domenica 23 Novembre 2008, all’interno della Tendostruttura Comunale in Viale delle Puglie n.9 a Castellammare di Stabia, è lieta d’invitarla a partecipare alla suddetta manifestazione di rilevanza nazionale. Fiducioso che la presente sia benevolmente accolta, si porgono distinti saluti”.

* * *

venerdì 3 ottobre 2008 (Informazione)

Giriamo alla vostra attenzione il Comunicato del “CAI Stabia”, pervenuto in Redazione il 2 ottobre 2008: “Vi comunico che è stato pubblicato sul sito www.caistabia.it l’elenco delle carte in possesso della nostra sottosezione. Per scaricarne gli inventari vai prima alla sezione BiblioteCAI e poi di qui a Cartoteca De Miranda. Al 2 Ottobre 2008 il CAI Stabia possiede complessivamente 623 carte, di cui 373 dell’Istituto Geografico Militare e 250 di Edizioni diverse. Le carte sono consultabili dai soci presso lo studio di Raffaele Luise in Piazza Municipio 5 (Tel.: 339 2040444). Esse non sono ammesse al prestito, ma è possibile la fotocopiatura delle zone di interesse in formato A3 o A4. A breve seguirà la pubblicazione dell’elenco completo dei libri (circa 470) e dei periodici presenti nella nostra biblioteca, frutto delle donazioni di Renato De Miranda, Amedeo Micci, Marina Rossano, Francesco Del Franco e di singoli soci della sottosezione”.

* * *

mercoledì 1 ottobre 2008 (Comunicato stampa)

Giriamo all’attenzione di tutti i tifosi e degli sportivi stabiesi, il comunicato inviatoci dall’Ufficio Stampa della SS. Juve Stabia S.p.A.:
“Si rende noto che è stato trovato l’accordo con Massimo Morgia che assumerà la carica di allenatore della prima squadra. Il tecnico nativo di Roma, verrà presentato domani 1 ottobre alle ore 11,00 presso la sala stampa del Romeo Menti. Insieme a Morgia, a far parte del riconfermato staff tecnico, ci sarà il sig. Alessadro Madocci. In merito ad alcune notizie apparse su qualche sito internet e su alcuni organi d’informazione in questi giorni, la S.S. Juve Stabia S.p.A. precisa che il sig. Salvatore Di Somma, persona stimata dalla società e vicina ai colori gialloblù, non ricopre al momento nessun incarico all’interno della S.S. Juve Stabia S.p.A. (Clemente Filippi – Addetto Stampa S.S. Juve Stabia S.p.A.)”.

* * *

martedì 30 settembre 2008 (Comunicato stampa)

Giriamo all’attenzione di tutti i tifosi e degli sportivi stabiesi, il comunicato inviatoci dall’Ufficio Stampa della SS. Juve Stabia S.p.A.:
“Si rende noto che in data odierna il sig. Maurizio Costantini è stato sollevato dall’incarico di responsabile tecnico della prima squadra. La S.S. Juve Stabia S.p.A., nel ringraziare Costantini per la professionalità e l’abnegazione per il lavoro svolto augura allo stesso un futuro ricco di soddisfazioni personali e professionali. La squadra, in attesa della definizione dell’accordo con un nuovo allenatore, è affidata all’allenatore in seconda Agostino Esposito ed il preparatore atletico che dirigeranno l’allenamento odierno (Clemente Filippi – Addetto Stampa S.S. Juve Stabia S.p.A.)”.

* * *

lunedì 29 settembre 2008 (Lettere alla Redazione)

Carissimi amici è un mese che è nato il sito Filastrock ( www.filastrock.it ) il mio intendo è quello di creare un sito che possa far conoscere maggiormente tanti autori e compositori che si dedicano con passione al mondo dell’infanzia, su Filastrock.it potrete inoltre avere informazioni sui concorsi e sui vari festival per bambini, e magari se vorrete dare un aiuto, ci sarà la possibilità di far nascere nuove collaborazioni. So che c’è ancora tanto da fare, ma penso che stiamo sulla strada giusta, già posso vantare di ospitare autori di un certo spessore e sopratutto che stimo da quando ho iniziato a frequentare i vari festival, un dottore musicoterapeuta si è reso disponibile a curare una rubrica a tema, e ho avuto l’onore di essere “linkato” sui siti di Elio e del libero Ricercatore (vi obbligo a visitarli). Son sicuro che tante nuove collaborazioni nasceranno… siete tutti invitati a lasciare un consiglio, una opinione, delle informazioni o anche un semplice saluto sulla rubrica guestbox che è attiva da oggi. N.b.: Avete ricevuto questa mail perchè vi conosco, non ho intenzione di disturbarvi spesso ma se non volete più riceverla potete comunicarmelo rispondendo alla stessa… vi vorrò bene lo stesso. Ciao, Carmine Spera.

* * *

domenica 28 settembre 2008 (Lettere alla Redazione)

Bravo (Nando)! Congratulazione. “La goccia scava la pietra”. Quando gli scopi che perseguiamo sono nobili non bisogna mai mollare. Presto o tardi i risultati arrivano. La tua indignazione educatamente e reiteratamente esposta anche in varie pubblicazioni (non ultimo il benemerito articolo: “I boschi cedui dei monti stabiani”) ha fatto breccia. Purtroppo bisogna combattere anche contro l’indifferenza e l’ignoranza di molti nostri concittadini che si accorgono del paradiso in cui vivono allorquando gli eventi della vita li porta lontani da Castellammare. Speriamo bene… Per ora abbraccio te e Maurizio… Gigi Nocera da Torino.

* * *

domenica 28 settembre 2008 (Informazione)

Comunicato “CAI Stabia”: si comunica che a partire da sabato 11 Ottobre 2008 riprenderà l’attività di segnaletica e di manutenzione dei sentieri dei Monti Lattari. Il tratto cui ci dedicheremo nei prossimi mesi è quello dell’Alta Via dei Monti Lattari (Sentiero 00): Galleria di Agerola – Colle Sant’Angelo – Acqua Santa. L’appuntamento è alle 8:45 in Via delle Puglie (di fronte al Centro Laser) dove prenderemo (alle 8:55) il pullman per Agerola. Le uscite di sentieristica continueranno fino al mese di aprile con cadenza mensile il secondo sabato di ogni mese. Queste le date:
11 Ottobre 2008
8 Novembre 2008
13 Dicembre 2008
10 Gennaio 2009
14 Febbraio 2009
14 Marzo 2009
11 Aprile 2009
Per partecipare è necessario telefonare ai coordinatori: Raffaele Luise (3392040444) e/o Dorina D’Andrea (081 8789538; 328 9027801) la sera prima dell’uscita prevista.
Eventuali modifiche al calendario anzidetto saranno comunicate sul sito www.caistabia.it e a mezzo E-mail. EQUIPAGGIAMENTO NECESSARIO: abiti vecchi da escursionismo, scarponi da trekking, guanti da giardinaggio, cappello, pranzo a sacco e acqua. Se possibile portare forbici da giardino.

* * *

sabato 27 settembre 2008 (Manifestazioni)

Egr. Sig. Maurizio Cuomo, sono una volontaria della Comunità Promozione e Sviluppo, invio la presente mail per invitarLa a partecipare alla manifestazione descritta, in quanto è molto gradita la Sua presenza. In attesa di incontrarLa domenica 28 c.m. Le chiedo cordialmente la disponibilità a diffondere l’iniziativa attraverso i Suoi canali. RingraziandoLa per la presenza e l’impegno, Le porgo Distinti saluti. COMUNITA’ PROMOZIONE E SVILUPPO (visualizza programma).

* * *

giovedì 25 settembre 2008 (Comunicato stampa)

Concerto-recital Suoni d’Africa. Venerdì 26 settembre alle ore 21,00 presso il cine-teatro Supercinema. Ingresso gratuito a invito.
Ritmi, poesia e note sospesi tra la musica tradizionale e il jazz europeo nel concerto-recital, diretto dal regista Massimo Luconi. Attraverso la musica e con le poesie di Senghor, Diop, Cesaire e altri straordinari poeti africani si entra nel mondo della negritudine e delle tradizioni ancestrali, ma anche nei fermenti e nelle speranze deluse del grande continente africano. Si esibiranno Papi Thian (percussioni e canto), uno dei migliori percussionisti e vocalist di tradizione africana che ha suonato con i più importanti jazzisti italiani ed europei, Dialy Maly Cissoko (kora e canto) erede di una antica famiglia di griot, Mirio Cosottini (piano e tromba), raffinato jazzista, e Simone Santini (sax e flauti). La struttura poetica del percorso narrativo è affidato alle voci di Federico Pacifici e Valentina Banci. Il concerto-recital è stato promosso dall’Azienda di Cura, Soggiorno e Turismo stabiese con il patrocinio e il contributo dell’Assessorato al Turismo della Regione Campania e con il patrocinio dell’Assessorato al Turismo del Comune di Castellammare di Stabia. I biglietti sono disponibili fino ad esaurimento posti presso l’Azienda di Cura, Soggiorno e Turismo in piazza Matteotti. Info 0818711334.

* * *

giovedì 25 settembre 2008 (Comunicato stampa)

Giriamo all’attenzione di tutti i tifosi e degli sportivi stabiesi, il comunicato inviatoci in data 24/09/2008 dall’Ufficio Stampa della SS. Juve Stabia S.p.A.:
“Nelle due gare di campionato disputate in casa, la S.S. Juve Stabia S.p.A. è stata multata per il comportamento lesivo nei confronti degli assistenti di gara. E’ evidente che questi episodi (vari sputi ad assistenti arbitrali) sono riconducibili a qualche esagitato di due determinati settori dello stadio. Chiediamo ai veri tifosi di isolare e di stigmatizzare questi comportamenti che vanificano tutti gli sforzi finora effettuati per ridare immagine e serietà alla S.S. Juve Stabia, per essere presa e tenuta in considerazione. Riteniamo intollerabili questi episodi e già abbiamo inoltrato formale diffida verso ignoti. Il ripetersi di atti incivili e contrari allo spirito sportivo comporterà una inevitabile e dolorosa presa di posizione. Ringraziamo i tifosi e gli sportivi (Clemente Filippi – Addetto Stampa S.S. Juve Stabia S.p.A.)”.

* * *

mercoledì 24 settembre 2008 (Comunicato stampa)

Giriamo alla vostra attenzione il comunicato informativo a firma dell’ing. Raffaele Luise del direttivo C.A.I. Stabia (Club Alpino Italiano):
“Ho il piacere di comunicarvi che in occasione della festa di San Michele Arcangelo Don Catello Malafronte, Rettore del Santuario al Monte Faito nonché socio carissimo della nostra sottosezione, ha organizzato una Conferenza dal titolo “Il Comm. Amilcare Sciarretta, la costruzione del nuovo santuario e la nascita del Villaggio del Faito”, cui interverranno Pierroberto Scaramella, Professore di Storia Moderna all’Università di Bari, l’Avv. Gaetano Pagano ed uno dei figli del Comm. Sciarretta.
Detta manifestazione si svolgerà lunedì 29 Settembre, giorno della festa del Santo, presso il Santuario, alle ore 16:45 e sarà preceduta alle 15:45 dalla Cerimonia di intitolazione all’Arcangelo San Michele del tratto di Via Strada Alta compreso tra l’incrocio con via Cresta ed il Santuario di San Michele.
Amilcare Sciarretta fu Presidente attivissimo della sezione stabiese del Club Alpino Italiano dal 1937 al 1942, promotore della costruzione del Santuario di San Michele e tenace sostenitore della rinascita del Faito.
Proprio oggi mi è stata consegnata dalla nostra socia Adriana De Fusco la copia di una lettera che il Comm. Amilcare Sciarretta scrisse al Presidente Generale del CAI Manaresi nell’aprile del 1937 per opporsi alla paventata soppressione della sezione “Monte Faito” del CAI, con la quale si intendeva trasformarla in sottosezione della sezione di Napoli. In essa Sciarretta dichiarava tra l’altro che “il gagliardetto della sezione “Monte Faito” del CAI continuerà a sventolare sulle vette delle nostre montagne, con la stessa gagliarda gioia del giorno in cui ne ebbe il battesimo” e che “non si ha il diritto di sopprimere ciò che è patrimonio morale e sentimentale di un popolo (circa cinquantamila anime) che vive alle falde della montagna e che della stessa conosce tutte le bellezze e ne subisce il fascino”!
Nell’invitare tutti, ed in particolare i soci CAI, a partecipare numerosi a detta manifestazione, allego il programma di tutte le manifestazioni civili e religiose che si svolgeranno al Santuario in occasione della festa di San Michele Arcangelo da Venerdì 26 a Lunedì 29 Settembre” (Visualizza la locandina).

* * *

domenica 21 settembre 2008 (Comunicato stampa)

Pubblichiamo a beneficio dei tantissimi sportivi stabiesi e degli appassionati di basket, il comunicato a firma dell’addetto stampa Giuseppe Zurolo:
“Presentazione del Basket Team Stabia e Nuova Fiamma Stabia. Alle ore 20.00 di quest’oggi (domenica 21 settembre 2008), presso la Tendostruttura Comunale di Viale delle Puglie a Castellammare di Stabia, è in programma la Conferenza Stampa di presentazione dell’ A.S.D. Basket Team Stabia del Presidente Luisa Zullo e della Nuova Fiamma Stabia del Presidente Gaetano Manco.
Nell’occasione saranno illustrati i programmi per la nuova stagione sportiva e saranno presentati alla cittadinanza i Roster della Symacontech Stabia (serie C maschile) e della Kokka Stabia (serie B femminile)”.

* * *

venerdì 19 settembre 2008 (Comunicato stampa)

Giriamo all’attenzione dei tifosi e dei tantissimi appassionati di calcio, il comunicato inviatoci in data 18/09/2008 dall’Ufficio Stampa della SS. Juve Stabia S.p.A.:
“Altro colpo di mercato per la S.S. Juve Stabia S.p.A.: è stato raggiunto l’accordo col calciatore Marco Capparella. La trattativa è stata conclusa dal direttore sportivo gialloblù Roberto Amodio. Lungo e prestigioso il curriculum di Capparella che nelle ultime stagioni ha anche vestito le maglie di Ascoli, Avellino e Napoli. Capparella, che si aggregherà fin da subito al gruppo e sarà disponibile dalla gara di Foggia, sarà presentato alla stampa il 19 settembre 2008 alle ore 14,00 presso la sala stampa del Romeo Menti. Una precisazione: l’ingaggio del calciatore Marco Capparella è indipendente dall’esito del ricorso effettuato per la posizione di tesseramento di Gaetano Grieco che resta un calciatore della S.S. Juve Stabia S.p.A. La Società , restando in fiduciosa attesa di tutti i gradi di giudizio che emetterà la giustizia sportiva, ritiene Grieco un giocatore importante che saprà mostrare il suo valore da questa stagione calcistica e anche per quelle future (Clemente Filippi – Addetto Stampa S.S. Juve Stabia S.p.A.)”.

* * *

lunedì 15 settembre 2008 (Informazione)

Oggi, lunedì 15/09/2008 sarà consegnato il premio internazionale di danza la “Ginestra d’Oro” ad una stabiese doc. Tra i premiati per l’edizione di quest’anno spiccano i nomi di Caterina Balivo, conduttrice di “Festa Italiana”, che ritira il premio per la televisione. Ritireranno il premio al giornalismo Cristina Parodi, volto noto del tg5 e Rosanna Cancellieri, storica conduttrice del tg3… …L’ambito premio per la danza quest’anno viene invece assegnato a Laura Comi, ètoile del Teatro dell’Opera di Roma e il premio internazionale a Andrè De La Roche, e a tre giovani promesse della danza italiana, David Samà, Daniela Di Martino – stabiese doc – e Vincenzo Abascià.

* * *

giovedì 11 settembre 2008 (Comunicato stampa)

Giriamo all’attenzione dei tifosi e dei tantissimi appassionati di calcio, il comunicato inviatoci in data 10/09/2008 dall’Ufficio Stampa della SS. Juve Stabia S.p.A.:
Proroga campagna abbonamenti. La S.S. Juve Stabia spa comunica che sarà possibile sottoscrivere l’abbonamento fino alle ore 20,00 di sabato 20 settembre. La vendita delle tessere si terrà presso la sede sociale sita allo stadio Romeo Menti di Castellammare (ingresso tribuna) e presso l’Edicola Amato Bianca in piazza Spartaco. Di seguito riportiamo i prezzi degli abbonamenti nei vari settori:

TRIBUNA COPERTA EURO 330,00
TRIBUNA COPERTA RIDOTTO EURO 265,00
TRIBUNA SCOPERTA EURO 220,00
TRIBUNA SCOPERTA RIDOTTO EURO 175,00
DISTINTI EURO 165,00
DISTINTI RIDOTTO EURO 130,00
CURVA EURO 90,00
CURVA RIDOTTO EURO 70,00

Si ricorda che per l’emissione dell’abbonamento, che sarà nominativo, c’è l’obbligo di fornire copia di un valido documento d’identità.

* * *

giovedì 4 settembre 2008 (Lettere alla Redazione)

Nel complimentarci e nell’augurare le migliori soddisfazioni, giriamo anche alla vostra attenzione la comunicazione inviataci dalle prof. Antonella Ferrentino e Annamaria Ferrigno: “La scuola comincia “Marinando”. Non è come potrebbe sembrare un invito a non andare a scuola, ma l’ottimo inizio d’anno scolastico per l’Istituto Comprensivo di Casola di Napoli. Il laboratorio teatrale, con il lavoro “Il mare in soffitta” è stato selezionato, infatti, insieme ad altre dieci scuole italiane per partecipare alla Settimana Azzurra di Marinando 2008, importante kermesse di teatro scolastico. Vincitori dell’ambito premio, gli attori in erba della scuola media di Casola di Napoli, parteciperanno, accompagnati dalle insegnanti Annamaria Ferrigno, Francesca Balestriere, Antonella Ferrentino e dalla Dirigente Scolastica Eugenia Calvi al soggiorno premio che si terrà ad Ostuni (BR) dal 7 al 14 settembre 2008, insieme alle altre scuole selezionate per disputarsi l’ambita Coppa del Presidente della Repubblica “Agli studenti finalisti e ai loro insegnanti va il mio saluto e i miei complimenti per lo straordinario lavoro svolto, insieme all’augurio per una Settimana Azzurra ricca di emozioni”. Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Luca Zaia, che presenzierà alla serata finale, saluta così gli studenti delle scuole finaliste della Campagna di sensibilizzazione sulla pesca, l’alimentazione e l’ambiente marino “Marinando”. Ad Ostuni i finalisti del concorso “Il Pescatore in Teatro”, incontreranno studenti provenienti da Francia, Slovenia e Turchia. Un’occasione unica per vivere il senso profondo della cultura del mare e, in particolare, del Mediterraneo, simbolo di incontro e amicizia fra popoli e culture diverse. Entusiasta la Dirigente Scolastica che ancora una volta vede riconosciuti gli sforzi compiuti dagli alunni e dagli insegnanti dell’Istituto Comprensivo di Casola”.

* * *

martedì 2 settembre 2008 (Lettere alla Redazione)

Certo di fare cosa utile, giro alla vostra attenzione la lettera/riflessione (con invito a rispondere) dello stabiese Nello Esposito: “Caro LiberoRicercatore, volevo affrontare, con tutta la comunità stabiese che si ritrova su questo indirizzo web, un argomento di natura storica. Qualche giorno fa, parlando con un mio parente che lavora al cantiere navale Fincantieri, gli ho posto la seguente domanda: “Ma all’interno del cantiere esiste una targa che ricorda il Re Ferdinando IV di Borbone, quale fondatore del Real Cantiere Navale, oggi Fincantieri?” Lui, anche se insicuro, mi ha risposto che l’unica cosa che loro chiamano borbone è un muro presente all’interno del cantiere risalente all’epoca del Regno delle Due Sicilie, perchè, come diceva lui, la Fincantieri è il più antico cantiere navale esistente in Italia. Certo di poter ricevere una cortese risposta, volevo quindi chiedere a tutti voi ed in particolare a chi attualmente lavora, a chi ha lavorato è ai tantissimi conoscitori della storia locale, se all’interno dei cantieri navali stabiesi è presente una targa commemorativa, una lapide, o una qualsiasi altra cosa che ricordi e celebri, giustamente, il VERO fondatore dei cantieri navali di Castellammare di Stabia. Se come credo non esiste niente del genere, pensate che sia giusto che oggi ci siano persone che confondono la Fincantieri con il Real Cantiere Navale? Pensate che sia giusto celebrare un personaggio che ha fatto tanto per la nostra Città? Pensate che sia una cosa giusta apporre una lapide dedicata a Ferdinando IV di Borbone nei pressi dell’ingresso principale dei cantieri? Nella certezza che la presente possa essere un utile spunto di riflessione, attendo vostre notizie e/o eventuali commenti. Cordialmente. Nello Esposito”.

* * *

domenica 31 agosto 2008 (Sport)

La Juve Stabia inizia il campionato con il passo giusto: vince in trasferta ed espugna lo stadio Iacovone di Taranto. In attesa che i neo acquisti Grieco e Biancolino entrino in organico come effettivi (il recentissimo acquisto e le relative pratiche burocratiche ancora in corso, non hanno permesso che giocassero già dalla prima giornata), la Juve Stabia non delude, agguantando al 45° del secondo tempo il successo in terra ospite. Il goal della vittoria per ironia della sorte lo ha segnato un tarantino purosangue, il giovanissimo Peluso (che tra l’altro era appena entrato).
Risultato finale: Taranto – Juve Stabia (1 – 2).

* * *

mercoledì 27 agosto 2008 (Comunicato stampa)

Dopo l’enorme successo della prima edizione, siamo lieti di comunicare che sono aperte le iscrizioni per formare una NUOVA CLASSE del SOCIAL GUITAR PROJECT, il progetto nato per dare la possibilità a tutti, con una minima spesa, di imparare a suonare la chitarra in maniera molto approfondita. Accetteremo le prime 10 prenotazioni, e cominceremo da capo il programma che tanto successo sta riscontrando tra i numerosi allievi che stanno attualmente frequentando. Per riferimenti visita i siti www.catgirace.com e www.socialguitar.splinder.com
Se il tuo sogno è sempre stato quello di imparare a suonare la chitarra, ora è giunto il momento! La nuova classe frequenterà presso la chiesa del CARMINE. Prenotati chamando il numero 3407836714 o scrivi a cat.girace@libero.it

* * *

venerdì 22 agosto 2008 (Lettere alla Redazione)

Nella certezza che la notizia sarà gradita a tutti gli stabiesi DOC appassionati della canzone classica napoletana, pubblichiamo a seguire la lettera inviataci dal carissimo Enzo Esposito (attore/cantante stabiese): “Caro Maurizio, visto che l’anno scorso la mia città non ha partecipato alla mia gioia per la vittoria alla Piedigrotta, con la speranza che quest’anno sia diverso, ti annuncio, con grande gioia, che sono tra i finalisti della Piedigrotta 2008. Presenterò un brano scritto per me da Federico Salvatore. So che parteciperai alla mia gioia e ti invio tanti saluti affettuosi: Enzo Esposito”.

* * *

giovedì 21 agosto 2008 (Lettere alla Redazione)

Carissimi amici di Liberoricercatore.it, mi è giunta una email da parte di un amico (che ringrazio vivamente anche e soprattutto per le tante belle parole di cui ha voluto tributarmi sul sito) che la mia lettera del 4 agosto (quella sulla “simpatica” fotografia dell’eruzione del Vesuvio) ha prodotto le “ire” di alcuni frequentatori del sito. Mi sia consentito sottolineare che sono estremamente costernato e dispiaciuto di tutto ciò, in quanto non è mai stata mia intenzione compiere atti “subliminali” o cose del genere nei confronti di alcuno. Chiedo scusa, pertanto, al sig. Amalfi, anche perché chi mi conosce sa che non ho bisogno di atti subliminali per farmi pubblicità e sa bene che quando devo dire una cosa non mi nascondo dietro nulla. In nessun modo, avrei mai immaginato di generare tali diatribe, anche perché tali polemiche non ci sono state a seguito dei vari comunicati inviati sul sito dal Sindaco o da altre associazioni con esplicito contenuto politico (solo per favorire la memoria ne ricordo uno: quello di Giovedì 17 gennaio 2008, ove il Sindaco invitava i cittadini a partecipare ad un incontro politico da lui organizzato presso le Nuove Terme di Stabia). Detto ciò, anche io penso che la politica debba restare fuori da Liberoricercatore, e sono contento che grazie alla sensibilità dei gestori del sito ciò accade… Devo ricordare che nelle mia vita non faccio solo politica, ma, comprensibilmente con la mia attività di docente all’Istituto Tecnico per Geometri, sono un appassionato di fotografia e spesso costringo la mia numerosa prole in escursioni sui boschi di Quisisana e sul faito per fotografarne il panorama. La foto che ho inviato mi è sembrata simpatica e ho ritenuto opportuno condividerla con i tanti appassionati di fotografia che frequentano “il sito”. Tutto qui, il resto, come direbbe il grande Califano, è noia. Orbene, nel fare i complimenti al bravissimo Maurizio Cuomo per aver creato un portale internet che rappresenta uno strumento di valido rilancio culturale della nostra città, e di cui Castellammare è orgogliosa, vi chiedo scusa per la pazienza di cui sto abusando e vi saluto cordialmente, Antonio Sicignano.

* * *

martedì 19 agosto 2008 (Lettere alla Redazione)

Caro Maurizio, sono appena rientrato (per qualche ora) dalle mie vacanze agresti e sono subito corso a sfogliare il tuo e nostro sito. Due cose mi hanno colpito: le belle parole del signor Amalfi nei miei confronti ( rif.: lettera di martedì 12 agosto ) delle quali ringrazio. Ma il merito della sensibilità e umanità che, bontà sua, mi attribuisce è da attribuire ad una fortunata circostanza: essere io nato in questo angolo di paradiso che si chiama Castellammare. Le sue naturali bellezze, le sue albe e i suoi tramonti di sogno, gli scorci panoramici da tutti i punti di vista e a tutte le ore del giorno e della notte non possono non incidere su un carattere già predisposto, per retaggio familiare, sulla sensibilità e sulla umanità dei sentimenti. Quindi se è esatto quando mi attribuisce il Signor Amalfi il primo grazie lo devo a Castellammare, il secondo ai miei genitori, il terzo al carattere dei miei concittadini cui sono venuto in contatto durante la mia non breve vita. Ancora oggi, cui tante colpe vengono attribuite ai giovani, nella nostra bella città ve ne sono molti che meriterebbero molta più fortuna di quella che hanno e maggiore considerazioni da parte di tutti: noi anziani per primi. Della seconda cosa di cui accennavo all’inizio ( rif.: lettera di sabato 9 agosto del sig. Amalfi ), non voglio più parlarne… ciò rovinerebbe il clima creato finora. Un solo consiglio, se mi è permesso, caro Maurizio a te ed ai fruitori di questo bel sito: non sporcatelo con la politica. Grazie a tutti.

* * *

martedì 12 agosto 2008 (Lettere alla Redazione)

Grazie al sig. Gigi Nocera (rif.: “Gli anni ’30 a Castellammare: Fratielle e surelle”) perchè è riuscito ad esprimere perfettamente il magico stato d’animo che mi prendeva da bambino quando, nel cuore della notte, sentivo quella nenia meravigliosa e fuori dal tempo che invitavano ad andare a pregare la Madonna. Grazie signor Nocera, Lei riesce a parlare al cuore con grande semplicità: meravigliosa dote umana. E non so se anche a Lei risulta quindi assurdo che, da diversi anni ormai, questa magia si sia persa per la stupida e irriverente mania di sparare ‘botti e tricchi-tracche’ con susseguente entrata in funzione di ululati, di antifurti e imprecazioni varie di quanti saltano dal sonno!… Possibile che i devoti della Madonna non si rendano conto del fastidio procurato, della perdita della tradizione e della ‘stupidità’ della loro ‘mania sparatoria’? Nessuno che ne abbia la possibilità (per persuasione o per legge) può porre fine a questo strazio-offesa? Cosa ne pensano gli stabiesi? Comunque ancora grazie al signor Nocera. Michele Amalfi.

* * *

domenica 10 agosto 2008 (Lettere alla Redazione)

Da semplice cittadino stabiese, non iscritto a nessun partito politico, desidero rispondere alla “curiosa” lettera del sig. Michele Amalfi ( rif.: lettera di sabato 9 agosto ). Risulta davvero curioso che quest’ultimo parli di libertà in una lettera, finalizzata, senza mezzi termini, ad invitare la redazione di liberoricercatore di censurare Antonio Sicignano. La cosa è ancor più curiosa perché la lettera di Antonio Sicignano era ben chiara, ovvero partiva da una foto “anch’essa curiosa” per sollevare una riflessione sociale e politica su un problema serio, ovvero su cosa viene fatto dalle istituzioni locali e regionali circa il piano di evacuazione in caso in cui il nostro Vesuvio (il contenuto della foto di cui prima) dovesse farci qualche scherzetto. Questa cosa non la trovo per niente subniminale, anzi molto arguta, ed invito il sig. Amalfi a fare qualche riflessione pure Lui, perché come si dice a Castellammare ” a ropp arrubbato è semp tropp tardi”. Concludo. Da semplice cittadino ed esterno alla politica, faccio i miei complimenti ad Antonio Sicignano per la foto e per ciò che sta facendo negli ultimi tempi per Castellammare e lo invito ad andare ancora avanti e non curarsi di chi tenta in ogni modo di censurarlo. Con affetto. Pino Manzione.

* * *

sabato 9 agosto 2008 (Manifestazioni)

“Stabia svelata”, è questo il titolo che Lucio Dalla ha voluto dare all’esibizione che egli stesso terrà domenica sera nel sito archeologico stabiese di “Villa San Marco”:
“Colpito dalla suggestione dell’area archeologica di Stabiae, visitata di recente, Lucio Dalla ne diventa il testimonial.
Domenica 10 agosto 2008, alle ore 20,30 a Castellammare di Stabia, ai bordi della splendida piscina del viridarium, il giardino di Villa San Marco di Varano, dove è possibile ammirare i calchi dei filari di platani che ornavano la dimora patrizia, il cantante terrà una performance dal titolo “Stabia svelata”, accompagnato dalla voce recitante di Marco Alemanno e dalla chitarra elettrica di Bruno Mariani.
Senso dell’evento è il potenziamento della visibilità internazionale del sito, splendido e particolare nella sua tipologia di luogo di villeggiatura estiva per ricchi patrizi romani. Reparti termali, affreschi curatissimi, giardini panoramici sul golfo di Napoli si alternavano, nelle ville di otium, ad accessi privati alla spiaggia sottostante mediante una serie di rampe e scale.
Individuata nel corso degli scavi borbonici del 1749, dissepolta nel 1754, dopo essere stata depredata delle suppellettili più preziose la villa venne nuovamente sotterrata sino a quando, nel 1950, iniziarono i primi lavori sistematici di scavo.
Per ovvie motivazioni di carattere logistico la serata, voluta ed organizzata dall’Amministrazione comunale di Castellammare di Stabia, guidata dal Sindaco Salvatore Vozza e dall’Assessorato alla cultura di Castellammare di Stabia diretto dall’Assessore Massimo de Angelis, in collaborazione con la Soprintendenza archeologica di Pompei, con l’Ente provinciale per il turismo di Napoli e con l’Azienda di Cura e Soggiorno, sarà riservata ad un ristretto e selezionatissimo pubblico composto essenzialmente da esponenti della stampa nazionale ed internazionale.
L’accesso ad un pubblico decisamente più vasto sarà invece assicurato lunedì 18 agosto 2008, come anteprima del Quisisana Festival, rassegna di musica classica che si terrà dal 4 al 20 settembre, dove Lucio Dalla terrà un concerto ad ingresso libero e gratuito” ( informativa tratta da Capitoloprimo.it ).

* * *

sabato 9 agosto 2008 (Lettere alla Redazione)

Leggo la lettera del sig. Antonio Sicignano ( rif.: lettera di lunedì 4 agosto ) che manda splendide foto dal Faito e poi si firma quale ‘presidente’ di un partito politico e ancora quale ‘vicepresidente regionale’ di quel partito politico… Ma non si parlava di foto, di Faito e di Vesuvio?!… Ho avvertito qualcosa di stonato… La forza di questo bel sito è anche nella delicatezza con cui si rispettano le più varie opinioni (politiche e religiose) e il sentire ‘di tutti’, senza inutili messaggi subliminali. Mi sbaglio? Buon lavoro. Michele Amalfi.

* * *

venerdì 8 agosto 2008 (Manifestazioni)

La notte delle stelle (domenica 10 agosto 2008).
AstroCampania invita tutti gli iscritti alla mailing list a partecipare alla “Notte delle Stelle” la manifestazione pubblica, si svolgerà il 10 agosto 2008 presso il belvedere al Monte Faito dove si osserveranno le stelle cadenti di San Lorenzo e ci sarà occasione di scambiarsi informazioni sull’astronomia dal vivo. Durante la serata si terranno proiezioni multimediali e si faranno osservazioni con i telescopi messi a disposizione dall’associazione. Coloro i quali volessero portare i propri strumenti per darci una mano sono pregati di mettersi in contatto con il sig. Antonio Catapano catapano_a@alice.it ( informativa tratta dal sito ufficiale di AstroCampania ).

* * *

lunedì 4 agosto 2008 (Lettere alla Redazione)

Carissimi amici di Liberoricercatore.it,
vi invio alcune fotografie davvero singolari, che ho potuto scattare questa mattina da un costone del Monte Faito (visualizza: foto n. 1foto n. 2foto n. 3). Foto davvero strabilianti, che ritraggono uno strano effetto visivo, composto da un fascio di nuvole sul cono più alto del Vesuvio, che per un attimo mi hanno fatto salire il cuore in gola, pensando che fosse una fumata del vulcano. Foto, tuttavia, che devono far pensare sui progetti che sono stati promossi (?) in questi anni per la creazione di un piano di emergenza straordinario, quando un domani qualcosa accadrà (facendo le corna, ovviamente). A voi lascio l’ardua sentenza sulle mia riflessioni.
Cordialmente, Antonio Sicignano (presidente Circolo della Libertà Castellammare di Stabia – vicepresidente Circoli della Libertà della Campania).

* * *

sabato 2 agosto 2008 (Lettere alla Redazione)

Gentilissimo Maurizio, innanzitutto un caro saluto. Ti volevo informare che due mie opere, tra quelle che hanno fatto parte della personale di maggio scorso, sono state selezionate ed esposte in una collettiva alla galleria “ La Pergola ” di Firenze. A quest’ultima si può accedere dal mio sito Artez. Sto, inoltre, partecipando a due importanti concorsi internazionali:
-Il premio Terna (la società che distribuisce fisicamente in Italia l’energia elettrica), patrocinato dal Ministero dei Beni Culturali, tema la trasmissione dell’energia, per cui si potrà votare on line per le opere preferite solo in alcuni giorni del mese di novembre prossimo;
-il premio Celeste, a tema libero, su cui si può votare on line sin d’ora.
Le opere che ho presentato, in comune con quelle a cui è abituato chi conosce la mia pittura, hanno solo i materiali usati. Infatti quella che partecipa a Terna è un’opera grafica, mentre quella presentata al Premio Celeste prova a trasmettere l’idea dell’incomprensibilità e vacuità di tanta (non tutta, ovviamente) pretenziosa arte contemporanea. Sarò lieto di ricevere un tuo giudizio. Ti abbraccio, Umberto Cesino.

* * *

sabato 26 luglio 2008 (Informazione)

Su gentile comunicazione della locale Azienda di Cura, Soggiorno e Turismo, informiamo i tantissimi appassionati che è in programma un concerto di musica del ‘600. La manifestazione si terrà nella serata di domani (domenica 27 luglio), presso la chiesa dell’Oratorio di Castellammare di Stabia .

* * *

giovedì 24 luglio 2008 (Lettere alla Redazione)

L’invito di Don Raimondo Di Rienzo, parroco della parrocchia di Santo Spirito a Quisisana e del Santuario di Santa Maria della Sanità .

* * *

mercoledì 23 luglio 2008 (Lettere alla Redazione)

Giriamo alla vostra attenzione l’invito di Maria Oddone (Ass. Stabia Rinasce):
“Buongiorno, scrivo per invitare tutti gli “affezionati visitatori” di Libero Ricercatore all’appuntamento estivo di “I love Cabaret”.
Giovedi 24 Luglio nel parco delle Nuove Terme, sarà in scena Paolo Caiazzo con il suo ultimo spettacolo “LIBERI TUTTI”. Caiazzo affronta il tema della libertà attraverso questo monologo-varietà che gli permette di trattare tutti i temi caldi dell’attualità. Maestro della satira politica, che affronta con leggerezza e freschezza, senza scadere nel luogo comune, e con un occhio attento all’informazione. In altri momenti si gioca, con i personaggi che da anni l’accompagnano: Tonino Cardamone, Ndo il giapponese, papà Caiazzo. Il tutto intervallato da splendidi momenti musicali, magiche note di un trio di fiati e testi creati “ad hoc” dal cantautore Federico Salvatore. Lo spettacolo dura due ore, con intervallo. È giustamente prevista una pausa, per non farvi stancare troppo. Perché si ride per tutto il tempo!! Il costo del biglietto è di 15 euro. Per informazioni 3483556989 – 3343301050 o prevendita alla caffetteria Viviani. Grazie per la visibilità, cordiali saluti. Maria Oddone (Ass. Stabia Rinasce)”.

* * *

mercoledì 9 luglio 2008 (Lettere alla Redazione)

Giriamo alla vostra attenzione la lettera della sig.ra Francesca Tramparulo:
“Gentile Maurizio, per dare risalto alla tua validissima iniziativa nata dal 4° Censimento dei Luoghi del Cuore, per salvare la Fontana del Re sita su Quisisana, nel sensibilizzare gli amici del sito invio delle foto d’inizio secolo ( visualizza: foto 1foto 2foto 3 ), nella speranza che possano smuovere la sensibilità degli stabiesi affinché la “Fontana” possa ritornare così com’era una volta. Distinti saluti. Francesca Tramparulo”.

* * *

lunedì 7 luglio 2008 (Lettere alla Redazione)

Giriamo alla vostra attenzione l’informativa del sig. Nino Di Maio:
“Amici carissimi, mi permetto nella calura estiva di invitarvi ad un incontro per il 18 LUGLIO alle ore 19,00 presso l’ex Istituto Salesiano (in località Scanzano) sul tema della Settimana sociale dei Cattolici tenutosi l’anno scorso: “IL BENE COMUNE”, interviene LUCA MARCONI già Senatore nella precedente legislatura, nonché ex Coordinatore Nazionale del Rinnovamento nello Spirito Santo. Vi chiedo gentilmente di diffondere l’iniziativa con i Vostri amici e conoscenti. Grazie di cuore e vi aspetto venerdì 18 luglio. Nino Di Maio”.

* * *

sabato 28 giugno 2008 (Manifestazioni)

Nella serata di ieri, si è tenuta al Parco delle Nuove Terme, l’ottava edizione del Gran Gala della Canzone Classica Napoletana “Tiempo d’ammore”. In una cornice di pubblico eccezionale, i cantanti stabiesi Enzo Esposito e Carmen Viviani si sono esibiti in un repertorio musicale di tutto rispetto, tra gli assegnatari del Premio “Mignonette” anche www.liberoricercatore.it.

* * *

venerdì 27 giugno 2008 (Lettere alla Redazione)

Rimettiamo alla vostra attenzione la lettera inviataci dallo staff dell’Associazione Onlus “Intercultura” di Castellammare di Stabia:
“Complimenti per il bel lavoro fatto col sito! Ci presentiamo: siamo i volontari di un’associazione di volontariato che in Italia ha compiuto da poco 50 anni e il nostro piccolo centro di Castellammare presto ne compirà 10. INTERCULTURA è una ONLUS nata con lo scopo di costruire il dialogo interculturale attraverso gli scambi scolastici, è un ente morale riconosciuto con DPR n. 578/85, posto sotto la tutela del Ministero degli Affari Esteri. Dal 1 gennaio 1998 ha status di ONLUS, Organizzazione non lucrativa di utilità sociale, iscritta al registro delle associazioni di volontariato del Lazio: è infatti gestita e amministrata da migliaia di volontari, che hanno scelto di operare nel settore educativo e scolastico, per sensibilizzarlo alla dimensione internazionale. Intercultura promuove e organizza scambi ed esperienze interculturali, inviando ogni anno quasi 1500 ragazzi delle scuole secondarie a vivere e studiare all’estero ed accogliendo nel nostro paese altrettanti giovani di ogni nazione che scelgono di arricchirsi culturalmente trascorrendo un periodo di vita nelle nostre famiglie e nelle nostre scuole.
Noi abbiamo conosciuto il vostro sito proprio mentre cercavamo di far conoscere la nostra città e cultura ai ragazzi stranieri arrivati qui e per questo vi ringraziamo. Per chi fosse interessato a maggiori informazioni, vi lasciamo l’indirizzo http://intercultura.it/ e quello del nostro centro dove raccogliamo commenti di ragazzi che hanno fatto l’esperienza o si stanno preparando ad affrontarla http://interculturacmare.spaces.live.com/. Per chiunque volesse partecipare o lasciare un commento, saremo più che felici di accoglierlo. Grazie.
Lo Staff di Intercultura – Castellammare di Stabia (Intercultura, ti porta lontano …ti resta vicino)”.

* * *

lunedì 23 giugno 2008 (Lettere alla Redazione)

Pubblichiamo la seguente lettera giunta in formato anonimo (pregherei l’autore, nei limiti del possibile, di comunicare anche il suo nome (purtroppo ha dimenticato di apporre la firma al testo):
“Caro liberoricercatore ho appena visualizzato la foto del naturalista Fontanella, una bella panoramica del golfo di Stabia. In lontananza si intravede purtroppo un altro ecomostro camuffato da porto turistico. Un colpo al Cuore di chi il cuore lo ha ancora!!!! Si assiste impietriti alla cementificazione di una costa che non doveva più essere deturpata, ed invece… in nome di cosa si è costruito nei pressi del Sarno? Non mi sembra che alla Città di Castellammare abbia giovato più di tanto un altro porto per di più lontano dalla vita dei cittadini stessi e dalla sua economia. Chi ne ha tratto vantaggio? Chi ha finto di non vedere? Chi ha contribuito ad un ulteriore schiaffo ad una città già martoriata quotidianamente? Grazie per l’attenzione e speriamo a mai più!!!!!!”

* * *

domenica 22 giugno 2008 (Lettere alla Redazione)

Caro Maurizio, sulla pagina locale della “Repubblica” ( alla quale si può accedere andando su www.repubblica.it ) …troverai che parla anche dei “Luoghi del Cuore” con l’invito a scrivere qualcosa sull’argomento. Io l’ho fatto ed ho parlato della “Fontana del re”. Quelle poche righe le puoi leggere e nel caso servirtene durante l’incontro che avrrete in Comune per mettere in evidenza l’importanza che ha avuto in proposito l’iniziativa del “Libero Ricercatore”. Difatti, in Comune, dovrebbero essere messe in evidenza, con calore e con forza, tutte le iniziative del tuo sito per valorizzare le tradizioni e le bellezze di Castellammare. E far rilevare la collaborazione che ricevi dagli stabiesi vecchi e giovani. Sarebbe un vero peccato se tu non potessi partecipare a quell’incontro: potresti illustrare meglio le iniziative del Sito. Con la presente non voglio influenzare il tuo modo di proporti, ma mi piacerebbe che il lavoro disinteressato, tuo e dei tuoi amici venisse considerato nella giusta misura. Ti abbraccio. Gigi.
Ecco ciò che ho segnalato a “Repubblica on-line”: Sulla collina di Quisisana, a Castellammare di Stabia, esisteva una reggia con delle fontane. Oggi io ho 85 anni e mi ricordo quando, scugnizzo, marinavo la scuola e mi recavo proprio nei boschi di Quisisana a raccogliere le castagne ed a giocare fra gli alberi ed i cespugli di quel sito tanto caro e bello. Dopo tanto correre e giocare, sudati, andavamo a dissetarci a una di queste fontane. Oggi ne è rimasta soltanto una ed è deturpata da scritte multicolori e senza senso. Non ha più il getto d’acqua di una volta ed è in completo abbandono. Ho segnalato la cosa al FAI affinché le autorità provvedano a riportare tali fontane al ripristino originale. Non credo occorrano molti soldi. Non sorprendetevi se questa segnalazione vi giunge da Torino. In questa nobile città ci sono giunto 70 anni fa. Nei mesi scorsi, ho voluto rivedere forse per l’ultima volta la mia bella Stabia. Me ne sono partito deluso ed amareggiato nel constatare che purtroppo la mia città è cambiata in peggio (Vai al messaggio pubblicato su Repubblica On-line).

* * *

giovedì 18 giugno 2008   (Lettere alla Redazione)

Caro Maurizio potresti gentilmente pubblicare questo avviso, ti ringrazio, Gaetano:

Lunedì 23 giugno: “Dialogo con CLAUDIA KOLL”
ore 18,00 – Santo Rosario
ore 18,30 – Santa Messa
ore 19,15 – Campetto parrocchiale

Parrocchia di S. Antonio (Rione Tavernola)
tel. 081 8715356
e-mail parr.s.antonio@inwind.it

* * *

martedì 10 giugno 2008 (Comunicato stampa)

Rimettiamo il pubblicazione il comunicato stampa tratto dalle news dello Stabia Hall di Castellammare di Stabia (il Rotary Club di Castellammare di Stabia premia l’attore stabiese Sebastiano Somma:
“Al termine di un anno che ha visto il Rotary Club di Castellammare di Stabia sempre impegnato in un fittissimo programma di attività, partendo da quella della solidarietà sociale con la conclusione di un Progetto Internazionale di grosso spessore a favore di fanciulli del West Africa, affetti da gravi esiti di poliomielite a quella di formazione con particolare riguardo alle nuove generazioni, con la Premiazione degli Alunni meritevoli e l’Assegnazione di Borse di studio, quali dovuti riconoscimenti e stimolo a proseguire con costante impegno nel cammino della vita, si colloca con grande eco per la nostra Città la Premiazione dello “Stabiese Illustre”. Nel solco di una tradizione giunta alla sesta edizione, questa volta il premio dell’anno rotariano 2007/2008, sotto la mirabile guida del Presidente del Club dr. Pasquale Guida e del suo efficiente e abile Direttivo, va al noto ed impegnato attore, Sebastiano Somma. Verso quest’ultimo, infatti, si è diretta l’attenzione del Rotary Club locale in quanto egli ha sempre privilegiato, nel suo itinerario artistico, storie e ruoli connotati da elevato impegno morale, dalla passione nell’esercizio della professione, dalla ispirazione a valori etici e dalla valorizzazione dei vincoli affettivi amicali e della realtà familiare come elementi costitutivi della società civile. La Premiazione avrà luogo il 12 giugno 2008 alle ore 17.00, presso la Sala Cine-Teatro Stabia Hall in Castellammare di Stabia”.

* * *

sabato 7 giugno 2008 (Lettere alla Redazione)

Ci scrive la sig.ra Clara Renzo: “Approfittando delle foto del 1960 sulla fiaccola olimpica a Castellammare, vorrei ricordare che un tratto di strada, con la fiaccola in mano e correndo con eleganza e agilità, lo fece un mio amico, Aldo Umberto Giordano, figlio di quel don Eliodoro che aveva la salumeria all’inizio di via Nocera, dopo la scuola media Stabiae. Aldo, bello e fiero (somigliava a Gregory Peck), morì a Lettere nel 1969 consumato da un tumore al cervello. Aveva 26 anni. Ricordo che io aspettavo il mio primo figlio e, pur sapendo che stava morendo, quando vidi il necrologio mi sentii male. Noi, amici di un tempo, oggi siamo tutti tra i 60 e i 70. Lui invece, è rimasto giovane per sempre. Ai nostri occhi, non invecchierà mai. E nei nostri ricordi lo vedremo così, come quel giorno: alto, scattante, agile, giovane, correre incontro alla vita a testa alta e a viso aperto, inseguendo un sogno che non si avverò… mai” (Visualizza le immagini del Tedoforo)

* * *

lunedì 2 giugno 2008 (Lettere alla Redazione)

Ci scrive il sig. Renato Criscuolo da Roma, se qualcuno ha informazioni utili e può essere di aiuto, è pregato di contattarci, a seguire la lettera del sig. Criscuolo:
“Salve, sono Renato Criscuolo, dell’associazione culturale romana MVSICA PERDVTA. La nostra associazione è specializzata nel rinvenimento di musiche dei secoli XVI – XVII e XVIII presso archivi religiosi e civili, e la riproposizione in concerto o in registrazione di dette musiche, utilizzando strumenti originali e la prassi esecutiva dell’epoca. Maggiori informazioni su www.musicaperduta.com Venendo spesso a Castellammare e sovrabbondando questa città di chiese barocche, mi sono sempre chiesto se esistessero archivi con musiche dei suddetti secoli, ma sia il parroco della Cattedrale don Ciro Esposito, sia don Antonio Cioffi non mi hanno saputo fornire informazioni in proposito. Avendo visto il Vostro sito mi rivolgo ora a voi, anche con l’intento di offrire alla città un concerto con le musiche eventualmente ritrovate. Vi ringrazio e mi complimento per le vostre attività. Cordiali saluti. Renato Criscuolo”.

* * *

venerdì 30 maggio 2008 (Comunicato stampa)

Ci scrive il sig. Catello Girace Lione, con preghiera di diffusione e/o pubblicazione, per maggiori info ( 3407836714 – www.ilprincipe.org ):
“L’Associazione Culturale “Il Principe”, in collaborazione con la Parrocchia San Marco Evangelista e la Parroccha del Carmine propone: “THE SOCIAL GUITAR PROJECT”. Da un’idea di Catello Girace Lione, e Don Pasquale Somma, nasce il Social Guitar Project, che si propone, partendo come attività estiva, di diffondere l’insegnamento della chitarra nelle parrocchie attraverso una iniziativa definita sociale visto il minimo impegno economico che richiede. Si è pensato di aprire a tutti, grandi e piccoli, l’apprendimento di questo affascinante e versatile strumento attraverso la formazione di classi sociali di max 10 elementi ciascuna, a fronte di una spesa mensile simbolica stabilita in base al numero di persone che aderiranno all’iniziativa. Per incentivare un afflusso massiccio di aderenze, i primi quattro incontri saranno completamente gratuiti, dopodichè saranno formate le classi a numero chiuso ed avrà inizio il corso vero e proprio.
La finalità è quella di impartire le basi di teoria musicale, di approfondire lo studio e la conoscenza di questo strumento (troppo spesso trattato con superficialità), il tutto applicando un metodo intuitivo e collaudato: si tratterà di un vero e proprio corso con un programma strutturato con rudimenti tecnici di chitarra classica applicati alla chitarra moderna, di un livello superiore ai corsi che solitamente vengono aperti nelle parrocchie (o altre strutture sociali) generalmente affidati a volenterosi, ma spesso poco preparati, animatori. Si invita chiunque fosse interessato a contattare il numero 3407836714 o rivolgersi alle parrocchie coinvolte (San Marco e Carmine). I corsi avranno inizio il 9 Giugno (ore 19.00) al San Marco, ed il 10 Giugno, ore 20. 00 al Carmine”. (In allegato la locandina dell’iniziativa).

* * *

lunedì 26 maggio 2008 (Informazione)

Giriamo alla vostra cortese attenzione il comunicato stampa gentilmente inviatoci dal prof. Pierluigi Fiorenza:
“Un viaggio emozionante. Un tuffo nella storia millenaria di Castellammare e Sorrento attraverso monumenti inaccessibili. Il tentativo di risolvere i misteri legati al culto di San Catello, il Patrono stabiese vissuto nel VI secolo.
Mercoledì 4 giugno 2008, alle ore 18.45 presso il Complesso Stabia Hall (Via Regina Margherita, 54), sarà proiettato “San Catello tra storia e leggenda”, documentario di Pierluigi Fiorenza e Libero D’Amora.

Interverranno:
Annamaria Boniello Amministratore dell’Azienda Cura Soggiorno e Turismo
Felice Cece, Arcivescovo della diocese di Sorrento – Castellammare
Giuseppe D’Angelo Soprintendente dell’Archivio Storico “C. Salvati”
Daniele Vanacore Amministratore Orvel
Salvatore Vozza Sindaco di Castellammare di Stabia.

Dall’arresto di San Catello alla sua liberazione. Dall’assedio dei Longobardi all’amicizia con Sant’Antonino. Dalla devozione per San Michele alla beatificazione.
Ma il documentario è anche un’occasione per mostrare le bellezze paesaggistiche e monumentali di Castellammare e Sorrento, attraverso immagini in esclusiva, come Grotta San Biagio (straordinario ipogeo paleocristiano), l’Area Christianorum (cimitero della Stabia altomedievale) e le reliquie del Santo, custodite a Castellammare e Sorrento.
Ma dove è stato sepolto il Patrono stabiese? Il suo corpo è stato cercato a lungo anche su Monte Faito e Sorrento ma poco a Grotta San Biagio e nella cosiddetta Area Christianorum. E forse proprio qui potrebbero sbucare incredibili sorprese…
Le immagini spazieranno dalla statua seicentesca, portata in processione, al San Catello nero. Dalle edicole votive ai dipinti, senza trascurare lo scoglio di San Catello a Rovigliano.
Successivamente si passa dal medioevo barbarico al mondo dello spettacolo coi tributi di Eduardo De Filippo, Annibale Ruccello, Raffaele Viviani, Liliana de Curtis e Fiorello.
Popolare e amato più che mai, il profilo del patrono stabiese è tracciato dal sindaco, dai parroci, dalla gente comune e dai calciatori stabiesi che militano in serie A.

“San Catello, tra storia e leggenda”, documentario di Pierluigi Fiorenza e Libero d’Amora, prodotto dalla S.ET., è sponsorizzato dall’Azienda di Cura, Soggiorno e Turismo di Castellammare e da Orvel, azienda leader nella progettazione e allestimento di interni di ogni tipo di esercizio commerciale” (Visualizza il biglietto d’invito).

* * *

lunedì 26 maggio 2008 (Informazione)

Importante affermazione del I Circolo Didattico “Basilio Cecchi” di Castellammare di Stabia, gli alunni della classe IV sez. D coordinati e diretti dall’insegnante Giusy Barone si sono qualificati al I posto nella finale del Campionato Nazionale di “Social Dance” Scuole Statali e non Statali, che si è svolta al Palatedeschi di Benevento domenica 25 maggio.
Le congratulazioni della Redazione innanzitutto al Dirigente Scolastico Dott. Prof. Luigi Caccioppoli, agli alunni e soprattutto all’insegnante Giusy Barone che ha realizzato un’originale coreografia sul brano “The bongo song”.

* * *

giovedì 15 maggio 2008 (Lettere alla Redazione)

Giriamo alla vostra attenzione il messaggio inviatoci dalla sig.ra Teresa (a nostro personale avviso: sintetico, ma particolarmente importante): “Scusate se scrivo in modo telegrafico… ho poco tempo a disposizione. Vi scrivo questa e-mail per informarvi che si è formato, in modo spontaneo, un gruppo di cittadini che si sta occupando del problema privatizzazione acqua. Siamo stai presenti ai due ultimi “consigli comunali” per fare un’azione di “fiato sul collo”. Vogliamo instaurare un dialogo con le istituzioni stabiesi con l’intento di bloccare la privatizzazione dell’acqua. Quindi, stasera ci sarà un consiglio comunale con all’ordine del giorno “la privatizzazione dell’acqua”. Siete invitati a partecipare”.

* * *

giovedì 15 maggio 2008 (Manifestazioni)

Giriamo alla vostra attenzione l’informativa inviataci dal Prof. Catello Filosa di Pro Natura: INAUGURAZIONE “CENTRO PER LA CONOSCENZA DELLA BIODIVERSITA’ DEL PARCO REGIONALE DEI MONTI LATTARI”. Vi informiamo che venerdì 16 e sabato 17 maggio 2008 presso le Terme di Stabia ci sarà l’inaugurazione di cui sopra. In quella occasione verrà assegnato il premio Quisisana che comprende le seguenti sezioni: – divulgazione scientifa televisiva, divulgazione scientifica giornalistica, musei per la natura, natura e volontariato, legalità e prevenzione, ricerca scientifica, parchi e aree protette. Il premio Quisisana fu istituito nel lontano 1985, per portare all’attenzione dei media locali e nazionali lo stato di abbandono in cui versava la prestigiosa REGGIA E PARCO DI QUISISANA. Alla realizzazione del Centro hanno collaborato enti prestigiosi, quali la Stazione zoologica A Dohrn di Napoli, la Regione Campania , la provincia di Napoli, le Terme di Stabia, la coldiretti, Oasis (rivista di culturale ambientale), il Corpo Forestale dello Stato, l’ente Parco regionale dei Monti Lattari, e tanti volontari che con tanta passione ci hanno guidati in questa difficile impresa.
Attendiamo fiduciosi l’evento destinato in particolare al mondo della scuola e anche ai cittadini, affinché possano conoscere e amare le bellezze naturalistiche, paesaggistiche, culturali, nonché i sapori e i saperi della nostra terra e vi aspettiamo, perchè solo la vostra presenza potrà decretare il giusto successo alla nostra iniziativa. Per la pro-natura prof. Catello Filosa.

* * *

martedì 13 maggio 2008 (Manifestazioni)

Giriamo alla vostra attenzione il programma delle prossime attività associative, inviatoci dalla sig.ra Imma Suarato dell’Associazione culturale “Musearte”:
Vi mando in allegato la locandina della manifestazione che comincerà per i turisti e i cittadini il 22 maggio. E’ obbligatoria la prenotazione per motivi tecnici e di organizzazione. Mi fa piacere se partecipate, Imma Suarato” (Visualizza allegato).

* * *

lunedì 12 maggio 2008 (Manifestazioni)

Istituito il “Premio Orgoglio Stabiese”. L’Agenzia grandi eventi “Earth and Sea” in collaborazione con l’Azienda di Cura, Soggiorno e Turismo di Castellammare di Stabia, istituisce il “Premio Orgoglio Stabiese”. In serata infatti, presso il Parco dei cigni delle Terme di Stabia, verranno celebrati i 100 personaggi stabiesi, che si sono distinti a livello nazionale ed internazionale in vari settori (Cultura, Sport, Spettacolo e del Sociale). La manifestazione avrà inizio alle ore 20.00. Con assoluto piacere segnaliamo che uno dei premi per la cultura andrà al prof. Giuseppe D’Angelo.
Per maggiori informazioni: eventi@earthandsea.it.

* * *

lunedì 12 maggio 2008 (Lettere alla Redazione)

Una disamina e le attente considerazioni del sig. Gigi Nocera da Torino:
“Lo scritto di Nello Lascialfari sulle “Strade antiche” è un racconto pieno di poesia nostalgica e malinconica e con considerazioni a volte anche amare. Questo scritto lo affiancherei alle tante segnalazioni apparse su questo sito, e su altre pubblicazioni, dello studioso stabiese Nando Fontanella. La stessa sensibilità ha spinto l’uno e l’altro a descrivere la bellezza, e purtroppo anche il degrado, della natura che circonda la nostra Castellammare. L’uno la descrive con l’occhio dell’innamorato; l’altro con l’occhio dello scienziato. L’uno e l’altro però accomunati dallo stesso amore per la terra cui sono, siamo!, nati. Per molti stabiesi residenti e per quelli che forzatamente vivono lontano da questi ameni luoghi, risulta incomprensibile come una tale ricchezza naturale possa essere lasciata offendere dalle incurie del tempo e degli uomini. Pur comprendendo gli innumerevoli impegni cui devono far fronte le autorità cittadine, ci si domanda del perchè non si possano prendere in considerazioni anche questi “gridi di dolore”. E’ vero altresì che anche il comportamento di molti cittadini concorre al degrado di questo miracolo della natura che è Castellammare. Ma io penso che se dall’alto venisse un buon esempio la maggioranza dei concittadini si adeguerebbe. Attualmente vi sono molti giovani intelligenti, attivi e di buona volontà che, con iniziative che costano impegno personale e sacrifici anche economici, cercano di scuotere dal torpore le molte coscienze tuttora dormienti. Ma sono troppo pochi e non supportati adeguatamente da chi dovrebbe. Amici concittadini, non aspettate di vivere lontani da queste amate terre per rimpiangerle. Tenetevele care, rispettatele e fatele rispettare. Non accontentavi di ricordarle come erano belle “una volta”, ma mantenetele belle “oggi”. Gigi Nocera”.

* * *

venerdì 8 maggio 2008 (Lettere alla Redazione)

Giriamo alla vostra cortese attenzione il seguente Comunicato stampa, inviatoci dal dott. Enrico Elefante di Santa Maria la Carità:
“Evento 60° Costituzione Italiana Santa Maria la Carità da Venerdì 9 Maggio: Informiamo la redazione dell’evento di cui all’allegato, certi che venga preso in considerazione per la prossima edizione della vostra testata. In attesa di un riscontro, e certi di una vostra considerazione porgiamo, Cordiali Saluti.
Dott. Enrico Elefante – Santa Maria la Carità (NA)”. (Visualizza allegato).

* * *

giovedì 7 maggio 2008 (Lettere alla Redazione)

Giriamo alla vostra cortese attenzione la seguente lettera (non firmata), giunta in Redazione:
“I libri che da tanto tempo hai in programma di leggere,
i libri che da anni cercavi senza trovarli,
i libri che riguardano qualcosa di cui ti occupi in questo momento,
i libri che vuoi avere per tenerli a portata di mano per ogni evenienza,
i libri che potresti mettere da parte per leggerli magari quest’estate,
i libri che ti mancano per affiancarli ad altri libri nel tuo scaffale,
i libri che ti ispirano una curiosità improvvisa, frenetica, e non chiaramente giustificabile…(da: “Se una notte d’inverno un viaggiatore” di Italo Calvino).
Tra poche settimane chiuderà la Libreria Tartaglione , vero luogo di cultura e di storia cittadina.
Per la discrezione che distingue i proprietari, non si conoscono i motivi. Ma possiamo immaginare che presto la libreria farà spazio a qualche inutile negozio di abbigliamento. In questi giorni trovate il tempo per andare da Tartaglione, per prendere un libro o solo per testimoniare a Mario e sua madre la vostra solidarietà… sicuramente in passato loro non hanno risparmiato gentilezza e cortesia nei nostri confronti!
Un gesto doveroso, prima che l’ennesima attività “storica” chiuda nell’indifferenza generale”.

* * *

martedì 6 maggio 2008 (Lettere alla Redazione)

Giriamo alla vostra cortese attenzione la lettera inviataci dalla sig.ra Daniela, quale motivo di riflessione e di confronto ai fatti di cronaca avvenuti di recente:
“Cari amici della Redazione, vi scrivo per condividere con voi uno sfogo personale su quello che è successo recentemente a Verona, a Torino, ecc… Cerco infatti di trovare un perché come mamma, come insegnante, come moglie di un vigile urbano! Dopo tanto riflettere sono giunta alla “conclusione” che la responsabilità per la maggior parte è dei genitori, soprattutto di quelli che definiscono “bravi ragazzi” i loro figli rei di pestaggi, di stupri, ecc….I cattivi allora sono quelli che conducono una vita regolare!!!! Ma dove hanno sbagliato questi genitori? Sicuramente nel non dare delle regole, nel non porre dei limiti, nel dare troppi beni materiali senza insegnare loro il valore dei soldi e soprattutto senza far capire che la libertà di ciascuno finisce dove comincia quella degli altri. Allora io dico a questi bravi genitori:- Non vi meravigliate se i vostri figli, dopo aver insultato i propri insegnanti, i poliziotti, insulteranno anche voi; perché chi non ha regole è “ sregolato “ con tutti! -. Certa che molti condivideranno questa mia posizione, vi chiedo scusa per avervi rubato un po’ di tempo. Daniela”.

* * *

martedì 29 aprile 2008 (Manifestazioni)

Corto in Stabia 2008. In allegato rimettiamo l’informativa ufficiale (inviataci dall’Associazione “Vivistabia”) relativa alla nota manifestazione cinematografica che quest’anno avrà luogo dal 2 a 4 maggio presso il salone dei congressi delle “Nuove Terme” di Castellammare di Stabia

* * *

domenica 27 aprile 2008 (Lettere alla Redazione)

Lettera di Maria Oddone (Associazione Stabia Rinasce):
“Buongiorno Maurizio… sono molto felice che il Dott. Fontanella abbia risposto al mio appello (rif.: messaggio precedente). In realtà questo era un desiderio che mi portavo dentro da molto tempo. Ti dirò, la passeggiata andrebbe estesa al tutto il centro antico che non conosco affatto oggettivamente… ma di cui amo leggere qualsiasi cosa, dai testi del Prof. D’Angelo ai bellissimi racconti che si raccolgono sul tuo sito, e conservo il ricordo dei racconti che mi facevano i miei nonni degli anni in cui hanno vissuto a via Gesù a Sant’Anna. Mi associo al pensiero del Dott. Fontanella, e quando posso nel mio piccolo cerco sempre “l’opportunità di riallacciare l’antico legame che ci lega alla nostra terra”. Ci siamo conosciuti per gli spettacoli, ma io in realtà mi occupo di tutt’altro. Sto per laurearmi in archeologia, e la prima frase che chiunque mi dice, appena saputo l’oggetto dei miei studi è: “Non sono mai andato, però dicono che sono belli!!” (come prontamente registrato nella sez. del sito “sei stabiese se..” con la frase Sei stabiese se non sei stato mai in visita negli scavi della città, nonostante ne senti parlare continuamente bene. Aniello D’Antuono). Io cerco sempre di trovare il tempo per mostrare a questi inconsapevoli concittadini la bellezza delle nostre antichità. Sarei felice se ci fosse l’opportunità di vedere posti della mia città che ancora non conosco! Approfitto di questa mail per farti conoscere un curioso episodio familiare di cui è protagonista il tuo sito. Abbiamo un cugino che da anni vive a Bologna, durante l’ultima telefonata ci dice… avete visto su libero ricercatore? qualcuno ha messo la foto di mio padre! Si tratta di “ballo in maschera anni 50″ il misterioso indiano è in realtà nostro zio Luigi Cosenza, dilettante artista stabiese. Mia madre si dice molto sorpresa per questa foto poiché era molto timido e schivo. Se fosse possibile, mi piacerebbe mettere in contatto le due persone, la persona che ha inviato la foto e mio cugino, che… a 18 anni si è trasferito fuori. Sarebbe bello se per mezzo di una foto, potesse ritrovare un ramo della famiglia che non conosceva!! Fammi sapere… Grazie di tutto, cordiali saluti. Maria”.

* * *

domenica 27 aprile 2008 (Lettere alla Redazione)

Lettera del dott. Ferdinando Fontanella per Maria Oddone (rif. “Libro Visite”: messaggio di giovedì 24 aprile 2008):
“Gentile Maria Oddone, le scrivo per dirle che trovo la sua idea fantastica e le confesso che un po’ speravo che a qualcuno venisse finalmente la voglia di riscoprire la nostra piccola città. Il semplice camminare ci darà l’opportunità di riallacciare l’antico legame che ci lega alla nostra terra. La perdita di gran parte delle stradine di Castellammare è legata al mancato utilizzo. L’abbandono ha dato l’opportunità a pochi di impadronirsi di ciò che era di tutti e dove non ci ha pensato l’uomo è stata la mano inesorabile del tempo a cancellare gli antichi camminamenti.
Nella speranza che la passeggiata per la città si possa fare presto, le auguro una felice giornata. Con sincera stima, Ferdinando Fontanella.”.

* * *

martedì 22 aprile 2008 (Lettere alla Redazione)

Giuseppe D’Alessandro, in riferimento alla lettera aperta (pubblicata in questa stessa pagina in data 18 aprile 2008), ringrazia il dott. Ferdinando Fontanella: “Ringrazio sentitamente il dottore Fontanella per la cortese risposta. Da una piantina di Castellammare della fine del 1800 dell’architetto Fantacchiotti, detenuta nell’archivio storico comunale stabiese (di cui ne ho copia e che sarò ben lieto di fare avere al dottore fontanella), risulta effettivamente che, dove vi è la proprietà Varrella, ex villa Troiano, all’epoca, vi era tale vico Cerreto, che saliva in direzione di quella che è adesso la strada Panoramica che, non essendovi all’epoca (probabilmente, allora, doveva esservi un sentiero in terra battuta o qualcosa di simile), si sconosce dove realmente portasse. Risultano altresì il vico Polito, che sembra non essere dove attualmente trovasi, ma uno dei vicoli più in là (se non sto dicendo una sciocchezza), ed i due vicoli Primo e Secondo Cosenza, all’epoca denominati vico Primo e vico Secondo Fratta). Risulta altresì l’altro vico di fronte al Cognulo, ma sembrerebbe essere senza denominazione. Sarà vero piacere, alla prima occasione, dare copia di tale importante mappa al dottore Fontanella, unitamente ad un rilievo aerofotogrammetrico della stessa zona, della fine degli anni cinquanta, ugualmente reperito nell’Archivio Storico Comunale. Sarebbe ulteriormente gradito comprendere il palazzo di via fratte dove andavano a lavare le donne i panni, se è quello che è attualmente puntellato sulla sinistra, andando verso il castello, dove ugualmente vi sono delle scale che salgono, che, come detto, è in varie parti puntellato con mattoni. Allo stesso modo sarebbe bello approfondire se la villa dell’avvocato Raffaele Maresca, che diverse persone dicono trovarsi vicino alla villa Cosenza (quella compresa tra i due vicoli), sia effettivamente quella che si intravede dalla via Fratte, dopo un cancello, antistante uno spiazzo di terreno da poco ripulito, forse in attesa di ristrutturazioni edilizie. Prego il dottore Fontanella se, al riguardo, potesse assumere ulteriori informazioni, anche dai propri genitori, sia su quanto sopra detto, sia sulla antica strada Vicinale Muliniello, che partiva dalla attuale stazione ferroviaria di C.mare Terme, arrivava dove attualmente si trova l’Istituto Suore Cristo Re (sulla via panoramica) e che, all’epoca, prima che si costruisse la citata strada, si congiungeva con altri gradoni (tuttora ancora presenti, ma che temo resisteranno ancora a poco, dato che la zona citata è interessata da lavori per la galleria là vicina), che, una volta, portavano sulla via vecchia di Pozzano e che, adesso, sulla citata via vecchia di Pozzano, sono ostruiti da materiale di vario genere, oltre che da fitta vegetazione. Attendendo eventuali notizie al riguardo, saluto molto distintamente. Giuseppe D’Alessandro”.

* * *

lunedì 21 aprile 2008 (Lettere alla Redazione)

Giriamo alla vostra attenzione un file contenente una carrellata di alcune opere del bravissimo artista stabiese Silvestro Migliorini (pittore, scultore e poeta). Il file di circa 2Mb è in formato PPS (non contiene virus o dialer) ed è visualizzabile con Microsoft PowerPoint, buona visione a tutti. Ecco la lettera di Silvestro: “Caro Maurizio, allego questo PPS per te e, per tutti gli amici di “Libero Ricercatore”.
Forse, è superfluo dirti che poiché non vendo la mia arte, farlo vedere non ha scopo economico. E’ solo un piacere spirituale di condividere con altri le proprie emozioni. Sicuro che mi capirai, ti saluto caramente. Silvestro”. (Visualizza il file).

* * *

venerdì 18 aprile 2008 (Lettere alla Redazione)

Il naturalista stabiese dott. Ferdinando Fontanella, in riferimento alla lettera aperta (pubblicata in questa stessa pagina in data 16 aprile 2008), risponde a Giuseppe D’Alessandro:
“Gentile Giuseppe D’Alessandro, le scrivo per fornirle alcuni elementi validi per la sua ricerca “sulle strade scomparse di Castellammare”.
Da parecchie generazioni la mia famiglia abita in località Fratte e da “frattaiuoli” di lungo corso possiamo fornirle indicazione sulle stradine che un tempo collegavano via Fratte con la zona sovrastante (l’odierna Statale Sorrentina). Dai ricordi di mia madre Raffaela Rosato e di mio padre Stanislao Fontanella ho scoperto che “anticamente” i vicoletti di via Fratte erano 7 (sette).
– Il primo (venendo dalla vicina “Putiella”) è situato nell’odierna entrata di villa Varrella ed è interdetto al pubblico.
– Il secondo vico, anch’esso chiuso da un cancello, si trova nei pressi del palazzo della fontana. Questo edificio oggi diroccato (terremotato) era così chiamato perché nel cortile d’ingresso ospitava una fontana e un lavatoio pubblico dove le donne del quartiere erano solite fare il bucato.
– Il terzo vico è quello noto come “Vico I Francesco Cosenza” anch’esso chiuso al pubblico da un cancello. Mia madre ricorda che nel vico era presente anche un esercizio commerciale: la salumeria della famiglia Aiello.
– Il quarto è “Vico II Francesco Cosenza” l’unico ancora aperto al pubblico.
– Il quinto è “Vico Polito” aperto al pubblico nella parte iniziale e mediana e chiuso da un cancello nella parte finale.
– Il sesto vicoletto si trova di fronte all’antichissima chiesa di S. Stefano anch’esso purtroppo interdetto da un cancello.
– Il settimo si trova nell’odierna entrata della proprietà “Santonicola” anche questo vico è chiuso al pubblico.
La chiusura di 6 (sei) vicoletti su 7 (sette) è avvenuta nel periodo che va dagli anni sessanta agli anni settanta del ‘900.
Resta da capire se l’appropriazione di questi antichi camminamenti da parte di chi li ha interdetti con i cancelli sia legittima o fuorilegge. Spero di esserle stato utile. Buon lavoro. Ferdinando Fontanella”.

* * *

mercoledì 16 aprile 2008 (Lettere alla Redazione)

Giriamo alla vostra attenzione la lettera inviataci da Giuseppe D’Alessandro, relativa ad una sua personale interessante ricerca, fatta sulle strade scomparse (o non più aperte al pubblico) di Castellammare di Stabia. Se qualcuno ha notizie e può aiutarlo è pregato di mettersi in contatto con la Redazione. Anticipatamente si ringrazia per l’attenzione. Ecco la sua lettera:
“Sentitamente ringraziando il sito libero ricercatore ed i gentili signori Discolo e Nocera per quanto riferito sullo scomparso vico crocifisso all’Acqua della Madonna, mi permetto nuovamente abusare della gentilezza e cortesia di codesto ottimo sito, sempre per motivi storici riferiti a strade scomparse di codesto comune benedetto da Dio e maledetto dagli uomini (come diceva una persona illustre defunta di codesta città) per chiedere notizie, a chiunque sia in grado di darle, relativamente a due altre strade del comune stabiese, ugualmente scomparse con il tempo:
– Strada Vicinale Molinello (o Mulinello) presso le Antiche Terme stabiane, di cui mi diede notizia l’ottimo professore D’Angelo (a cui ho inviato una posta elettronica, unitamente a codesto ottimo sito, al presente momento senza risposta), informandomi che, in detta strada, venne ucciso, a fine milleottocento, il pittore stabiese Errico Gaeta. Essa partiva dove attualmente vi è la stazione di Castellammare Terme (precisamente, dove adesso, vi è un cancello rosso) e, passando o confinando nella selva comunale creta delle Antiche Terme stabiane, passava attraverso anche l’attuale proprietà delle suore Cristo re sulla via Panoramica e si congiungeva con dei vecchi gradoni, sull’altro lato della strada Panoramica, congiungendosi nella strada Vecchia Pozzano.
– Qualcuno dei lettori di codesto ottimo sito, in gioventù, è mai stato in tale strada Vicinale Muliniello o Molinello, prima che venisse letteralmente chiusa, con il tempo, facendone perdere definitivamente le tracce, dato che non risulta neppure tra le strade vicinali presenti nell’elenco comunale?
– Vico Primo Francesco Cosenza alle Fratte, attaccato alla vecchia villa Cosenza sulla via fratte. Qualcuno lo ricorda quando era aperto (così come è adesso il vico Secondo Francesco Cosenza alle Fratte, che porta sulla via Panoramica) e portava ugualmente sulla via Panoramica, non come adesso che, chiuso da ambo i lati (via Fratte e via Panoramica), risulta definitivamente scomparso e perduto al pubblico passaggio? Qualcuno vi è passato dentro, in modo da poterlo descrivere alle giovani generazioni che non ci sono potute passare?
– Qualcuno dei lettori ricorda esattamente quale era la vecchia villa dell’avvocato Raffaele Maresca sulla via Fratte e se, precisamente, si trovava anche essa vicino, se non attaccata, alla proprietà citata Cosenza, dell’archeologo, dell’architetto e dell’avvocato Cosenza?
Ringrazio vivamente il sito libero ricercatore se, nuovamente ed ugualmente, vorrà cortesemente pubblicare anche questo annuncio (ed altri che potrò prossimamente inoltrare), afferenti le strade stabiesi ed i ricordi degli stabiesi su esse. Con molta cordialità, Giuseppe D’Alessandro”.

* * *

mercoledì 16 aprile 2008 (Manifestazioni)

Solennità di Maria S.S. Annunziata e Sagra del Carciofo 2008. I tradizionali festeggiamenti del quartiere “Annunziatella” di Castellammare di Stabia, quest’anno si terranno dal 19 al 22 aprile. Come buona tradizione vuole, la festa in onore della Madonna, avrà inizio nella mattinata di domenica 20 con la solenne celebrazione eucaristica officiata dal parroco Don Michele Di Capua al termine della quale (ore 10,30) sarà portata in processione la statua di Maria S.S. Annunziata.
La manifestazione, contornata dalle tipiche luminarie e da numerose bancarelle, ospiterà nel pomeriggio di domenica (ore 16,00) la 21° minicorsa per bambini.
La celebre sagra, quest’anno giunta al 27° anniversario, commemora il rinomato “Carciofo di Schito”, che servito in un panino, potrà essere degustato arrostito. Martedì 22 (alle ore 21,30) è previsto il concerto di una evergreen della canzone italiana, la cantante Orietta Berti. Al termine della cui esibizione verranno esplosi i tradizionali fuochi pirotecnici, che chiuderanno i festeggiamenti.

* * *

martedì 15 aprile 2008 (Manifestazioni)

Personale di pittura dello stabiese Umberto Cesino:
Al CIRCOLO INTERNAZIONALE di Castellammare di Stabia (Villa Comunale). Il 12 maggio p.v. alle ore 19,00 inaugurazione della mostra, che resterà aperta al pubblico (orario 10,00/13,30 – 18,00/22,30) tutti i giorni, fino al 17 maggio 2008. Ingresso libero.

* * *

mercoledì 9 aprile 2008 (Lettere alla Redazione)

Rimettiamo alla vostra attenzione la lettera/denuncia del naturalista stabiese Ferdinando Fontanella:
“Caro Maurizio, ti invio (in allegato) una lettera e una foto. Se sei d’accordo vorrei che venissero pubblicate nel sito. Si tratta del problema della raccolta delle orchidee, la foto ritrae quello che è rimasto della “Ofride Verde-Bruna” che abbiamo fotografato sabato. Ciao, Nando.”

* * *

mercoledì 2 aprile 2008 (Lettere alla Redazione)

Giriamo alla vostra attenzione la lettera inviataci da Ivan Esposito:
“Desidero invitarvi alla manifestazione del 7 aprile a Castellammare di Stabia (Cinema Montil, ore 19,00). Parleremo di energia solare e delle opportunità concrete (sgravi fiscali e finanziamenti) di cui le famiglie e le imprese possono avvalersi per inquinare meno e soprattutto per risparmiare sulle bollette della luce e del gas. Parleremo anche di come la Campania , grazie ai fondi europei 20007/2013, può diventare una regione pilota in Europa sul tema delle energie pulite. Ad accompagnarci in questo tema saranno Paolo degli Espinosa, uno scienziato ecologista consulente della Regione Campania, già ideatore, a Brescia, di un sistema di teleriscaldamento, ed Andrea Sarubbi, candidato alla Camera e già conduttore di A SUA IMMAGINE su Rai Uno. Paolo ci presenterà anche quello che verrà fatto proprio a Castellammare, una delle 20 città campane con più di 50.000 abitanti. E’ una manifestazione elettorale di sostegno politico, ma a differenza della maggior parte delle iniziative elettorali, abbiamo voluto parlare di una cosa utile e concreta per tutti, indipendentemente dalle posizioni politiche, pertanto il mio invito non si rivolge solo a chi ha particolari simpatie politiche, anzi! Vi prego di voler diffondere il più possibile questo invito a chiunque abiti in Campania. Sono a disposizione per qualsiasi ulteriore informazione. Grazie a tutti. Ivan Esposito (cell. 3389045670)”.

* * *

martedì 1 aprile 2008 (Manifestazioni)

Su gentile segnalazione del sig. Salvatore Maresca, comunichiamo che la mostra “Francesco Filosa 1910 – 1990”, dedicata al pittore stabiese, che in questi mesi si è tenuta a Piano di Sorrento, è stata prorogata per una ulteriore settimana (si terrà quindi fino al 6 di aprile). La decisione degli organizzatori, sopraggiunta nelle ultime ore, darà l’opportunità a quanti non lo avessero ancora fatto di poter ammirare le opere del maestro stabiese

* * *

giovedì 27 marzo 2008 (Manifestazioni)

Giriamo alla vostra attenzione la l’informativa inviataci dal sig. Francesco D’Auria: “Domenica 6 aprile i Pargoli del GASM (Gruppo Attori S. Marco) si esibiranno nel teatro parrocchiale S. Marco in C/Mare di Stabia con uno spettacolo di poesie sui vecchi mestieri stabiesi in merito al nostro concittadino R. Viviani. Lo spettacolo s’intitola: ‘A FATICA ‘E TANTU TIEMPO FA”.

* * *

domenica 16 marzo 2008 (Informazione)

Importante affermazione della Scuola Primaria “Basilio Cecchi” di Castellammare di Stabia. Sabato 15 c.m., gli alunni della IV D diretti e coordinati dall’insegnante Giusy Barone, hanno partecipato alla Finale Interregionale del 3° Campionato di “Socialdance” tenutosi a Cercola, classificandosi con un ottimo 3° posto. Questo importante piazzamento ha permesso agli alunni stabiesi di guadagnare meritatamente la partecipazione alla Finale Nazionale di categoria che si terrà a Benevento il 25 maggio prossimo venturo.
Le congratulazioni della Redazione, innanzitutto al Dirigente Scolastico, Dott. Prof. Luigi Caccioppoli, all’Ins. Giusy Barone e soprattutto agli alunni, per l’ottima performance.

* * *

venerdì 14 marzo 2008 (Manifestazioni)

A tutti gli appassionati numismatici e filatelici, nonché agli amanti della storia in genere, ricordiamo che domani 15/03 e domenica 16/03, avrà luogo il 25° Convegno Commerciale organizzato dall’Associazione “Club Tempo Libero”.

* * *

venerdì 7 marzo 2008 (Lettere alla Redazione)

Con la speranza di fare cosa utile e gradita, giriamo alla vostra attenzione la lettera inviataci dall’amico Tiziano De Gregorio:
“Carissimi amici, vicini e lontani. Sono a voi per una sollecitazione alquanto sui generis che vi chiedo di accogliere con simpatia e tanta generosità nell’attenzione e nel sostegno fattivo! Un fratello (stabiese), caro ed amabile, del “mio” gruppo di preghiera del Rinnovamento nello Spirito Santo, nel quale DIO mi fa dono di crescere umanamente e spiritualmente, mi ha annunciato che Sabato 8 marzo 2008 sarà presente, quale partecipante, alla trasmissione ” La Corrida ” in onda in prima serata. Vi chiedo una collaborazione semplice e possibile: la sua esibizione sarà soggetta ad una votazione. Aiutatemi ad aiutare un Amico, da poco entrato nella mia vita eppure davvero già caro per la sua evidente disponibilità ed il suo palpabile altruismo. Il suo nome è AMODIO SOMMA… Il numero identificativo per la votazione sarà comunicato alla sua presentazione, prima della esibizione. Diamo spazio alle capacità dei nostri vicini: votiamolo e facciamolo votare! Davvero lo merita. Se volete, dunque, sabato sera saremo tutti uniti da questo obiettivo: aiutare AMODIO a segnare una piccola simpatica tappa della sua vita. E comunque vada… sarà stata l’occasione per tenerci uniti nello stesso momento, per lo stesso obiettivo. Grazie di cuore per quello che farete. Tiziano”.

* * *

venerdì 29 febbraio 2008 (Lettere alla Redazione)

Ciao Maurizio, nel ringraziare quanti ci stanno “aiutando ad aiutare” la piccola Adelaide Ciotola, vogliamo segnalare i due servizi dedicati alla storia della piccola scrittrice da Rai Uno e da Canale 5, visibili cliccando ai seguenti Link:
http://www.nleditore.it/filmati/adelaide_tg5.mov
http://www.nleditore.it/filmati/adelaide_festaitaliana_ipod.mov
Lo Staff della NicolaLongobardiEditore.

* * *

martedì 26 febbraio 2008 (Informazione)

Da una casa editrice di Castellammare di Stabia, parte una grande iniziativa di solidarietà, in favore della piccola Adelaide: autrice del libro “Voglia di Vita. I miei giorni in ospedale”. Adelaide Ciotola è una bambina la cui personalità è definita “prodigio”. Nata nel 1999 con la sindrome del lobo medio, una patologia che rappresenta una condizione di collasso e di mancata aerazione di parte o di tutto un polmone, a soli 8 anni ha pubblicato un libro dove racconta la sua “piccola”, grande “Voglia di Vita”. È proprio questo il titolo del libro, 160 pagine di storie di ospedali e desideri ma soprattutto di fede e di speranza. La fede sembra alla base della sua energia e della sua innata voglia di comunicare.
Si può richiedere il libro contattando la Nicola Longobardi editore (C.di Stabia, via Napoli n. 201: tel. 081 8721910, www.nleditore.it, info@nleditore.it). I proventi (13 euro + spese di spedizione) aiuteranno la famiglia ad affrontare le numerose cure mediche alla quale Adelaide viene sottoposta.

* * *

Venerdì 15 febbraio 2008 (Eventi)

Domani, 16 febbraio 2008 avrà luogo presso gli stabilimenti della Fincantieri, il varo della “Cruise Barcelona”, la cui consegna è prevista per settembre. Il varo è previsto per le ore 11.00 (la “Cruise Barcelona” è la seconda di una serie di quattro cruise ferry commissionati dal Gruppo Grimaldi alla Fincantieri per il potenziamento dei suoi collegamenti marittimi nel Mediterraneo. Con una velocità massima di 28 nodi ed una capacità di carico pari a 3.000 metri lineari di carico rotabile, 215 auto e circa 2.300 passeggeri, la nave – insieme alla sua gemella “Cruise Roma” (che entrerà in servizio nel mese di marzo) -, sarà il più grande e moderno cruise ferry della sua tipologia nel Mediterraneo. Disporrà di 19 suite, 50 junior suite e 400 cabine standard. L’acquisto della “Cruise Barcelona” si colloca nella ben più ampia ed ambiziosa strategia del Gruppo Grimaldi che prevede, entro il 2011, un volume d’investimenti di circa 2,5 miliardi di euro per la costruzione di 32 navi in Croazia, Corea, e Cina).

* * *

Mercoledì 13 febbraio 2008 (Comunicato stampa)

“Omaggio a Federico Fellini” a Corto in Stabia 2008: C’è tempo fino al 28 Febbraio per le iscrizioni. Tanti i lavori esteri giunti in redazione, tra cui un corto “made” in Usa. Inizia il conto alla rovescia per “Corto in Stabia 2008” la fortunata kermesse di cortometraggi curata dall’associazione culturale “Vivistabia”. Anche quest’anno si consolida la proficua collaborazione con l’Associazione “Amici dell’Arte”, presieduta da Pietro De Rosa, a cui aderisce il Maestro Salvatore Flavio Raiola che presenterà, per la prima volta in Campania, la sua personale dal titolo “Omaggio a Federico Fellini”. Dopo il grande successo di pubblico e di critica, riscosso nel 2007 a Nettuno e a Cinecittà, la mostra farà tappa anche a Castellammare di Stabia. Ci sono ancora due settimane di tempo, intanto, per far pervenire le proprie iscrizioni alla terza edizione del concorso dedicato agli studenti delle scuole italiane e straniere, di ogni ordine e grado, in programma alle Terme di Stabia dal 17 al 20 Aprile. Le domande di iscrizione, dovranno essere inviate all’indirizzo “Corto in Stabia 2008” Casella postale 104 – 80053 Castellammare di Stabia (NA) entro e non oltre il 28 febbraio. Sono numerosissime le richieste e i filmati già pervenuti alla nostra redazione, da tutt’Italia e dall’estero. Numerosi anche i filmaker professionisti italiani e stranieri che stanno inviando i loro lavori. I migliori saranno inseriti nella programmazione delle proiezioni fuori concorso. Tra i filmati pervenuti anche un cortometraggio inviato da MIAMI (USA), il cui sceneggiatore sarà ospite alla serata finale del 20 Aprile. Il regolamento completo è consultabile e scaricabile dal sito ufficiale www.cortoinstabia.it e nella sezione “news” di novembre del portale del Ministero della Pubblica Istruzione www.istruzione.it. Il concorso è diviso in quattro sezioni, ogni sezione avrà un vincitore assoluto e verranno assegnati premi e menzioni speciali. Il tema scelto quest’anno è quello della “Diversità”. Ai cineasti, piccoli e grandi si chiede una riflessione seria, attenta e sincera sull’universo dell'”altro da noi”, del “diverso”. Cenni biografici sul mastro Raiola: Salvatore Flavio Raiola, è nato a Torre del Greco nel 1935. Vive nella stessa città. Pittore, scrittore, grafico, scenografo. Si è diplomato presso il Liceo Artistico e presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli. Nel 1966 fu tra i fondatori del C.A.V. (Centro Artisti Vomero), mentre nella sua città natale fondò il Michelangelo Arte Club. Nel 1977 fondò il gruppo Libere Tendenze. Sempre nello stesso anno aderì al gruppo di Tresana Arte di Napoli e nel 1994 a quello di Europa Arte ‘ 94. Ha partecipato a circa 500 mostre internazionali, nazionali e di gruppo ed ha allestito circa 70 mostre personali in Italia ed all’estero. Ha vinto numerosi primi premi. Hanno scritto saggi sulla sua attività, critici d’arte italiani e stranieri. Compare in diverse Enciclopedie d’Arte Nazionali ed Internazionali. Le sue opere sono esposte in diversi Musei Italiani e Stranieri. Ufficio Stampa Ass. Culturale Vivistabia cell. 347.5044540 – cell. 333.8564436.

* * *

Martedì 12 febbraio 2008 (Lettere alla Redazione)

Caro libero ricercatore, seguo da sempre il tuo fantastico sito, e per uno stabiese convinto come me, non c’è di meglio da leggere quando sono su internet. Ho trovato molto carina e divertente (anche se con qualche tono serio di sottofondo…) questa e-mail che sta girando, a proposito della nostra città. Puoi pubblicarla se vuoi o farne ciò che ne ritieni opportuno. Sicuro di averti fatto cosa gradita, ti saluto e ti faccio un in bocca al lupo per il tuo sito, con l’augurio che rimanga sempre aperto a tutti e pieno di notizie come lo è adesso. Saluti, Federico. (Leggi la e-mail inviata).

* * *

Lunedì 11 febbraio 2008 (Lettere alla Redazione)

Il sottoscritto Salvatore Correale, in qualità di Presidente del Circolo Filatelico Numismatico “Club Tempo Libero” di Castellammare di Stabia, in occasione del 25° Convegno Commerciale di numismatica, filatelia, materiale cartaceo e varie, che si terrà in data 15-16 Marzo 2008, vi invita a partecipare alla suddetta manifestazione di rilevanza nazionale.
Fiducioso che la presente sia benevolmente accolta, si porgono distinti saluti.

* * *

Sabato 9 febbraio 2008 (Informazione)

Gentile Sig. Cuomo, ringrazio per la tempestiva pubblicazione del mio annuncio, approfitto volentieri del suo invito a mandare un programma dettagliato. Invio in allegato la locandina dello spettacolo, si tratta del debutto della prima commedia di Peppe Iodice con orchestra diretta da Mimmo Langella e la regia di Claudio Insegno. Lo spettacolo avrà inizio alle ore 21, i biglietti si possono acquistare al botteghino del supercinema al prezzo di 15 euro in platea e 10 euro in galleria. Anticipo che il prossimo artista ad esibirsi in rassegna sarà Alessandro Siani (il 28 e 29 febbraio al cineteatro Armida di Sorrento). In quel caso le prevendite partiranno da giovedì 14 Febbraio. Sarà mia cura inviare in seguito informazioni più dettagliate. Ancora grazie, Maria Oddone (Visualizza la locandina dello spettacolo).

* * *

Martedì 5 febbraio 2008 (Lettere alla Redazione)

Buongiorno Direttore, scrivo per segnalare che sabato 9 Febbraio avrà inizio la VII edizione della rassegna “I love cabaret” appuntamento che si ripete grazie all’iniziativa dei giovani componenti dell’Associazione Stabia Rinasce. La finalità è quella di ospitare sulle tavole dell’amato Supercinema le maggiori personalità del cabaret campano e nazionale. La rassegna avrà inizio con la commedia di Peppe Iodice “Sempreinzieme”, seguiranno altri 3 appuntamenti, ma per maggiori informazioni Vi rimando al giornalino, che presto sarà distribuito in Città ed al botteghino del Supercinema. Grazie per la visibilità che offrite alle associazioni cittadine. Cordiali saluti. Maria Oddone.

* * *

Venerdì 1 febbraio 2008 (Lettere alla Redazione)

Giriamo agli appassionati della canzone classica napoletana la seguente e-mail informativa, gentilmente inviataci da Enzo Esposito e Carmen Viviani:
“Siamo lieti di comunicarvi che il dvd del Gran Galà della Canzone Classica Napoletana “Tutt’e dduje” di e con Enzo Esposito e Carmen Viviani, svoltosi lo scorso 29 giugno in Villa Comunale a Castellammare di Stabia è in vendita presso l’Agenzia Akery Music (che spedisce materiale musicale in tutto il mondo) per prenotarlo chiamare lo 081 8039299 – 081 8039292. Il dvd contiene ben 2 brani dedicati alla meravigliosa Castellammare di Stabia oltre ai Medley e alle canzoni classiche napoletane cantate e suonate dal vivo ed in più l’omaggio a Mario Merola… Ogni stabiese dovrebbe averne una copia… O no? Grazie. Enzo Esposito e Carmen Viviani

* * *

Giovedì 31 gennaio 2008 (Manifestazioni)

Sabato 2 febbraio alle ore 21,00 all’Associazione Marcovaldo Teatro Opera – Via Rispoli, 23 – Castellammare di Stabia, sarà presentato il film “Voci del Popolo Contadino, voci di tamburo” diretto da Salvatore Raiola (Visualizza biglietto d’invito).

* * *

domenica 27 gennaio 2008 (Eventi)

Comunichiamo che in occasione del centerario della dedicazione del Santuario e della traslazione delle reliquie di Mons. Vincenzo Maria Sarnelli, al Santuario Sacro Cuore di Scanzano, oggi, alle ore 17,30 ci sarà una solenne Concelebrazione Eucaristica (Per maggiori informazioni visualizza l’invito).

* * *

Martedì 22 gennaio 2008 (Lettere alla Redazione)

“Salve Direttore, la sezione ARI (Associazione Radioamatori Italiani) di Castellammare di Stabia per la seconda edizione del diploma “Castellammare Perla del Golfo di Napoli” vorrebbe usare una foto pubblicata nella sezione “Le vostre fotografie” del V/s sito web. L’immagine raffigura uno scorcio della città fotografata dal Faito dal sig. Agostino Guarino. Le chiediamo cortesemente di fornirci indicazioni su come contattare il sig. Guarino per chiedergli l’autorizzazione ad usare la foto per il diploma. La ringraziamo anticipatamente per l’aiuto e Le auguriamo buon lavoro”.

* * *

Lunedì 21 gennaio 2008 (Lettere alla Redazione)

Certi di fare cosa gradita giriamo alla vostra attenzione la lettera d’invito inviataci dall’attore/cantante stabiese, Enzo Esposito: “Sono felice di invitarvi alla conferenza stampa di presentazione del disco “Piedigrotta 2007″ che si svolgerà martedì 22 gennaio (alle ore 11.00) presso il Salone “Margherita” di Napoli. Spero che questa mia esperienza nazionale non passi inosservata ai miei concittadini stabiesi… Chissà… Un abbraccio, Enzo Esposito”.

* * *

Sabato 19 gennaio 2008 (Informazione)

Solennità di San Catello: la Chiesa festeggia il Santo Patrono della città di Castellammare di Stabia, il Vescovo Catello.
Alla Concattedrale stabiese la celebrazione della S.S. Messa è in programma ai seguenti orari: 7.00 – 8.00 – 9.00 – 10.15 – 11.15 – 12.00 – 16.30 – 18.30. In mattinata alle ore 10.00 è prevista la rituale processione, i devoti stabiesi porteranno a spalla la seicentesca statua di San Catello; questo a seguire l’itinerario stradale da percorrere: P.zza Giovanni XXIII, Via Gesù, P.zza “Orologio”, Via Bonito, Via Duilio, P.zza Amendola (entrata ai Cantieri Navali), Via Brin, Via Bonito, P.zza “Orologio”, Via Viviani, Via De Turris, P.zza “Monumento”, Via Mazzini, P.zza Giovanni XXIII (il rientro alla Concattedrale è previsto per le ore 12.00). La cittadinanza è invitata a partecipare.

* * *

Venerdì 18 gennaio 2008 (Lettere aperte)

Giriamo alla vostra cortese attenzione la lettera della sig.ra Clara Renzo di “Ex diversis unum”, preparata per un personale intervento al convegno/incontro con la cittadinanza organizzato dal Sindaco Vozza:
“Gentile signor Sindaco, innanzitutto mi presento: mi chiamo Clara Renzo e faccio parte dell’Associazione “Ex diversis unum” della quale è presidente la prof. Gelda Vollono. La nostra associazione si batte affinché il motto di Castellammare abbia un senso “Post fata resurgo”. I “Fata” ormai ci hanno travolto e squassato abbastanza. Dunque sarebbe ora che tutti ci dessimo una mossa affinché quel “resurgo” si attivi, grazie a tutti noi, “uomini (e donne) di buona volontà” di evangelica memoria. Lei sa, come lo sappiamo tutti, che sarebbe riduttivo, anzi sarebbe uno spostare il problema, parlare oggi di Castellammare senza fare un cenno alla gravissima situazione campana. Siamo assaliti dalla “mondezza”, sia in senso letterale che metaforico. Dunque questa città, questa provincia, questa regione, per dirla tutta, è sommersa dai rifiuti. Non Le nascondo che alla mia famiglia ed a me, come penso a parecchia gente, è venuto in mente di cedere le armi, arrendersi ed andarsene. Ma è difficile vivere lontano dalla propria gente, dai propri ricordi, dalle proprie radici. Che senso avrebbe andare a vivere in una città dove ogni strada, ogni piazza non ti ricorda niente, se non di esserci passata il giorno prima. Dunque noi restiamo, a combattere sulle barricate, a lottare nelle trincee, con le unghie e coi denti, ma noi restiamo. E allora non pensiamo ai sacchetti della spazzatura che pullulano nelle nostre strade. In fondo, questa è una guerra e durante le guerre, tra case bombardate, fame, morte e carestia, la vita culturale non si è mai fermata, che io sappia, anzi, seppure in una sorta di sottobosco, ferveva più prolifica e viva di prima. Perché questo? Perché l’uomo è dotato, grazie a Dio, dell’istinto di conservazione, ma non solo conservazione fisica bensì soprattutto intellettuale. Dunque l’invito è quello di andare avanti. E cosa vuol dire la parola “avanti?” Avanti vuol dire avanti a noi, vuol dire “dopo” di noi. E dopo di noi ci sono i giovani. Sono loro quelli che devono sapere, conoscere il passato glorioso di questa città, ma non solo attraverso le cartoline o i dipinti. La mia generazione per esempio, oggi rappresenta la memoria storica dei favolosi anni ‘60. E allora, raccontiamo le nostre giornate, il liceo, la Preside Mitaritonna che non voleva vedere insieme maschi e femmine. Raccontiamo come passavamo le giornate, gli scioperi, cos’era Castellammare a Maggio, quando sentivamo nel cuore che arrivava l’estate e la Canestra era tutto un canto assordante di uccelli. Raccontiamo le sensazioni, le passioni, gli amori. Confrontiamoli con i loro. Se non gli mostriamo il nostro passato, non solo descrittivo ma anche sensitivo, non sentiranno mai che siamo uguali. E che, quello che loro stanno provando adesso, noi l’abbiamo provato più di 40 anni fa. Devono sapere che noi siamo stati una gioventù fortunata perché i nostri genitori ci hanno consegnato un’Italia allo sfascio ma in fase di recupero. Un paese che si stava risollevando dalle batoste della guerra. Noi leggevamo nei loro occhi l’entusiasmo, la voglia di risorgere. Noi abbiamo letto nei loro occhi la meraviglia quando entrò in casa il televisore, il frigo, la lavatrice. E poi il boom, le cambiali, l’automobile. La possibilità di fare acquisti a rate portava nelle case della gente gli strumenti del nuovo benessere. E la nostra gioventù, “la meglio gioventù” come l’ha definita Marco Tullio Giordana, viveva felice quegli anni ovattati. E invece noi, dico noi, quale Italia abbiamo consegnato ai nostri ragazzi? Un’Italia allo sfascio definitivo, non provvisorio, nella quale i giovani apprezzano poco o niente, quello che hanno, un’Italia dove i giovani non hanno futuro nel mondo del lavoro, dove i giovani hanno paura di creare una famiglia, di mettere al mondo dei figli, dove i giovani pensano che per realizzarsi non occorra studiare, basta chiudersi 3 mesi in una casa, senza fare niente e si diventa famosi, dove l’unico obiettivo è il mondo dello spettacolo e basta essere bella che tua madre ti lancia, anzi ti scaraventa, in un concorso, poi farai la velina, poi ti metti con un calciatore e vai su tutti i giornali continuando a non saper fare niente. Questa è la società che i nostri figli hanno ereditato da noi. Dove sono i valori? Boh!? E la colpa è nostra! Facciamo il mea culpa. Ed allora, se vogliamo cambiare, se vogliamo distruggere e bruciare tutta questa “mondezza”, diamoci da fare tutti e cominciamo ad educare i nostri figli, i nostri nipoti, i nostri alunni. “Raccontiamo Castellammare”, ma non solo quella degli anni ‘60. Sono tra noi tanti 70enni ed 80enni che avrebbero voglia di raccontarci la Castellammare degli anni ‘50, degli anni ‘40 e anche degli anni ‘30. Ascoltiamoli! Senza il supporto del passato non si va da nessuna parte. Ascoltiamoli come si faceva una volta quando, nelle famiglie patriarcali, il nonno raccontava vicino al camino, ad una pletora di nipoti, episodi della 1° guerra mondiale. Oggi il nonno è stato sostituito dalla televisione. Ma la TV ti racconta il tempo che fu, in modo impersonale, asettico, squisitamente storico. Sono sicura invece che loro, i giovani, vogliono la storia con la “s” minuscola, nella Storia con la “S” maiuscola. Per concludere io, quale iscritta all’associazione “Ex diversis unum” propongo che alcuni dei locali degli edifici storici che lei sta ristrutturando, siano adibiti a “Museo della Memoria”, con una Mostra Permanente su pannelli stampati, dei documenti dedicati al passato di Castellammare. Perché il passato non deve essere sepolto né essere patrimonio solo degli storici o di pochi eletti, ma deve essere fruito da tutti, di qualsiasi età, di qualsiasi ceto sociale, di qualsiasi livello culturale. E per passato intendo anche l’archeologia industriale ovvero tutte le testimonianze della Castellammare industriale, dunque macchinari, arnesi, strumenti dell’epoca d’oro delle industrie. Questo Museo della Memoria farà da pungolo a tutti, per una ricerca sia di fonti che di documenti che di ricordi. Tutti dovranno diventare ricercatori della memoria e gli incontri, sia al museo che in associazione, serviranno al confronto, al ricordo, ma anche alla progettualità. Abbiamo intenzione di partire con una serie di conferenze, seguite da dibattito, dove gli adulti, nelle scuole, raccontino come si viveva negli anni che furono, quando c’erano i bagni sul lungomare, quando nelle stupende Terme vecchie si ascoltava la musica, quando in tutta via Bonito si fittava ai forestieri. “Raccontiamo Castellammare” è il nome del nostro progetto, o meglio ancora “Raccontami Castellammare”, come se questo invito partisse spontaneamente dai giovani, che vogliono sapere, io ne sono sicura, e che noi teniamo fuori dai nostri ricordi, dalla nostra gioventù, dal nostro passato”.

* * *

Giovedì 17 gennaio 2008 (Informazione)

Estendiamo a quanti fossero interessati, l’invito del Sindaco di Castellammare di Stabia On. Salvatore Vozza a partecipare all’incontro dibattito “Discutiamo insieme della nostra Città” che si terrà in serata presso le Nuove Terme di Stabia. L’invito è rivolto a tutti i cittadini stabiesi. (Per maggiori informazioni visualizza l’allegato).

* * *

Venerdì 4 gennaio 2008 (Manifestazioni)

Ricordiamo a chiunque fosse interessato e con la chiara preghiera di non mancare che in serata (ore 17.00) sarà inaugurata la mostra: “Castellammare in Viaggio tra ‘800 e ‘900”. L’interessante esposizione, che avrà una durata di tre giorni, si terrà al “Palazzetto del Mare” sito alla via Bonito in Castellammare di Stabia è organizzata dall’Associazione “Ex Diversis Unum”. Siete tutti invitati. (Per maggiori informazioni visualizza il programma direttamente dalle pagine di “Ex Diversis Unum”).

* * *

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.