Lettere alla redazione 2007

Lettere alla Redazione

Lettere alla Redazione

lunedì 31 dicembre 2007 (Informazione)

Facendo seguito all’informativa presente in questa stessa pagina (datata 4 dicembre 2007) e su nuova segnalazione dell’amico Gaetano Fontana, pubblichiamo l’articolo di “Repubblica” a firma di Tiziana Cozzi che il giorno 27/12/2007, così commentava la Mostra degli affreschi di Stabia esposti a San Pietroburgo:
“I novantacinque affreschi di tre metri per tre recuperati nelle ville d´ozio dell´antica Stabia, corpo della mostra “Otium Ludens”, sono partiti da Castellammare di Stabia alla metà di novembre a bordo di una carovana di tir e in una settimana sono arrivati a San Pietroburgo nelle sale dell´Hermitage, chiusi in 34 casse-sarcofago costruite apposta. E, a soli venti giorni dall´inaugurazione sulle sponde della Neva, hanno già conquistato un primato. A “Otium Ludens” è andato infatti il quarto posto della classifica delle migliori mostre del mondo del 2008, pubblicata dal “Times” il 19 dicembre (per chi mastica un po’ d’inglese alleghiamo il suddetto articolo del Times).
Dopo 200 anni passati all´ombra di Pompei, Ercolano e Oplonti, si riaccendono gli interessi sulla città sepolta di Stabia, scomparsa sotto la cenere dell´eruzione del 79 d. C. Una esposizione – frutto della cooperazione tra la Regione Campania (Assessorato al Turismo e Beni Culturali), la Soprintendenza Archeologica di Pompei e la Fondazione RAS (Restoring Ancient Stabiae) – che raccoglie lo straordinario repertorio delle “ville d´ozio” stabiesi risalenti all´89 a. C., il più ricco e meglio conservato complesso di ville romane, sottratto alla coltre di lava e restituito al pubblico grazie a un faticoso restauro durato più di otto mesi. Una collezione di antichità vesuviane, esposta per la prima volta all´estero (ma in qualche caso si tratta anche di pezzi mai visti prima) nella “Bosporan Room” del museo della ex Leningrado, a cui il recente restauro ha restituito il colore rosso originario, un soffitto decorato da affreschi di ispirazione pompeiana, ricreando un ambiente in cui i reperti stabiesi si inseriscono perfettamente.
Duecento pezzi tra affreschi, stucchi, bronzi e oggetti di marmo, terracotta, ferro, vetro e osso recuperati dai depositi della Soprintendenza, restaurati e portati a nuova vita a testimoniare i fasti delle ville marittime che nel I secolo d. C accoglievano la gente più ricca, abituata a concedersi il lusso e a coltivare l´ozio, lontano dalla complessa vita politica romana. La mostra, prevista fino a maggio per la curatela di Angela Vinci, è solo la prima tappa di un tour mondiale che proseguirà nei prossimi anni, destinati a favorire la conoscenza della cultura campana in Russia. Già dai primi mesi del 2008 sono in programma “archeoeventi”, incontri sull´enologia, la gastronomia, la musica, il teatro, la moda e la “salus” al tempo dei romani. A cui si aggiungeranno un ciclo di conferenze dedicate ai Grandi Viaggiatori Russi in Campania: Scendrin a Stabia, Massine a Positano, Briullov a Ercolano e Rostovzev a Pompei. Il video “The last night of Stabiae”, ricostruzione virtuale di Villa San Marco e dell´eruzione del 79 accompagna la mostra.
“La lunga storia dell´esplorazione archeologica di Stabiae conosce la significativa tappa dell´Hermitage a San Pietroburgo – spiega Pietro Giovanni Guzzo, Soprintendente di Pompei. E´ questa l´occasione per riflettere sui risultati raggiunti, su quanto ancora sembri opportuno completare ed aggiungere per restituire alla cittadinanza di Castellammare di Stabia, e a un pubblico internazionale, il fascino e l´interesse dell´area archeologica di Varano”. La zona stabiese ha una particolare storia archeologica. Carlo di Borbone diede avvio agli Scavi nel 1734. Tra il XVI e il XVIII secolo furono ritrovati i primi reperti (marmi, tratti di strade lastricate, iscrizioni) con il sistema dei “cunicoli comunicanti”, un tipo di scavo usato dai Borboni, negli ultimi anni del 1700 furono ritrovati 19 edifici, in parte reinterrati dopo avere asportato le pitture murali, poi esposte a Palazzo Reale e al Museo Archeologico. Solo nel 1950, su iniziativa di Libero d´Orsi, professore con la passione per l´archeologia, ricominciarono gli scavi sulla collina di Varano e si riportarono alla luce le ville Arianna e San Marco. Poi, dal 1982, tutta l´area è passata sotto l´egida della Soprintendenza. L´area attualmente è composta da 60 ettari e contiene 6 ville e 50 case rustiche, di cui solo una piccola parte è stata scavata. Che, con un po´ di fortuna, giusti finanziamenti e un partner adatto può dare vita ad un Parco Archeologico di Stabia antica

* * *

domenica 30 dicembre 2007 (Manifestazioni)

Giriamo ai tantissimi appassionati di storia la gentile informativa della dott. di Maio: “Egregio Libero Ricercatore, sono la Responsabile dell’Archivio Storico di C/mare di Stabia, le scrivo per informarla che presso il Cinema Montil si è inaugurata la mostra “LO SPECCHIO DEL TEMPO” che resterà aperta fino al 30/12 c.a. dalle ore 17 alle 20.30. Sono esposti 5 volumi del fondo museo datati dal 1722 (2 volumi di libri dei parlamenti e 3 di atti del Decurionato). Le sarei grata se diffondesse la notizia. Le auguro un Sereno 2008 e l’aspetto, se fosse possibile, alla mostra o in ufficio. Distinti saluti, Maria di Maio”.

* * *

venerdì 28 dicembre 2007 (Informazione)

La Redazione del “Libero Ricercatore” si stringe in cordoglio alla famiglia Colonna, per la perdita del Caro Nicola.
Trasmettiamo il comunicato ufficiale a firma di Clemente Filippi (Addetto Stampa S.S. Juve Stabia): L’Amministratore Unico, il Presidente, il Consiglio Direttivo, i dirigenti, i dipendenti ed i collaboratori tutti della S.S. Juve Stabia S.p.A., partecipano commossi al dolore ed esprimono le più sentite condoglianze alla famiglia Colonna per l’improvvisa scomparsa del caro Nicola, un vero uomo di sport che per decenni ha legato il suo nome alle vicende calcistiche della Juve Stabia.

* * *

domenica 23 dicembre 2007 (Informazione)

Siamo lieti di girare a tutti gli amanti delle tradizioni natalizie e del presepe in particolare, la seguente informativa, gentilmente inviataci in Redazione:
“SALVE A TUTTI! Ad Agerola anche quest’anno la rappresentazione del Presepe vivente si svolgerà nel periodo natalizio presso la Frazione Campora di Agerola (località San Vincenzo) nei giorni 26 e 30 dicembre 2007 e verrà riproposta il 6 gennaio 2008 nei seguenti orari: 17.30 – 19.30. Per maggiori informazioni puoi contattare la parrocchia di Campora (Agerola), al numero 081. 8791048. Un saluto a tutti voi. Roberto Avitabile”.

* * *

domenica 23 dicembre 2007 (Lettere alla Redazione)

Ciao! Siamo i ragazzi della classe 5^ della Scuola Primaria di Vezzano in provincia di Trento. L’anno scorso siamo andati al Museo di Scienze Naturali di Trento e abbiamo chiesto le uova di insetto stecco perché ci interessava allevare questi animali; ce ne hanno date 14. Dopo aver ricevuto le uova abbiamo iniziato una ricerca per saper allevarli. Vi ringraziamo molto perché le informazioni sul vostro sito ci hanno molto aiutato nella fase di allevamento. Grazie anche a voi adesso i nostri stecco sono cresciuti e hanno fatto molte uova. Abbiamo dato delle uova anche alle altre scuole insieme alle nostre raccomandazioni ed istruzioni; per il momento sono nati altri 4 piccoli stecchi nella nostra classe, altri 6 ad Arco ed altri 4 a casa di Michele. Abbiamo fatto anche noi un sito sugli insetti stecco e abbiamo inserito anche un po’ delle vostre informazioni (Visita il Sito).
Alunni ed insegnanti
della classe 5^
Scuola Primaria di Vezzano (TN)

* * *

mercoledì 19 dicembre 2007 (Informazione)

Informiamo gli sportivi stabiesi e chiunque abbia a cuore la beneamata maglia del glorioso Stabia calcio, che su iniziativa dell’Associazione Culturale e Sportiva “Stabiamore”, della S.S. Juve Stabia e del Comune di Castellammare di Stabia è indetta una petizione popolare con raccolta di firme, messa in essere per far richiesta alla F.I.G.C., del mancato riconoscimento del titolo tricolore onorifico (purtroppo mai attribuito allo Stabia che vinse nell’anno calcistico 1945 il Campionato regionale di appartenenza). Le preziose firme della petizione verranno raccolte in vari punti della città, “Libero Ricercatore” è onorato di poter contribuire grazie alla fattiva collaborazione dell’amico Gaetano Fontana, che sensibile a tale iniziativa, ha messo a disposizione il bar di proprietà per promuovere la raccolta delle firme. Gli “Affezionati visitatori” del sito sono quindi invitati ad aderire, firmando l’apposita modulistica ospitata presso il Bar Fontana, sito alla piazza Matteotti (nei pressi della stazione delle “Ferrovie dello Stato”). Fiduciosi del vostro contributo, anticipatamente ringraziamo. Per ulteriori informazioni si allega fotocopia della motivazione di tale petizione (Visualizza allegato).

* * *

martedì 18 dicembre 2007 (Lettere aperte)

Rimettiamo all’attenzione di chiunque potesse essere di aiuto, la lettera inviataci dall’amico Paolo Rastrelli:
“Sto effettuando una ricerca storica sulla cantieristica minore a C/mare di Stabia. Nella speranza che qualcuno mi possa aiutare riporto dal libro “Cento anni di vela in Italia” le seguenti notizie: Cantiere Gennaro Bonifacio di C/mare: nel 1875 costruisce lo sciabecco “Florence” da 12,77 tonn. per il marchese Santasilia; nel 1882 lo sciabecco “Alba” di 17,30 tonn. per il principe di Marsiconovo; nel 1883 il cutter “Nair” di 22,65 tonn.; nel 1883 “Nelusko” di 24 tonn. per il com.te Andrea Acquaviva. Sulla spiaggia di Pozzano il piccolo, quasi sconosciuto cantiere di Augusto Ruocco – che nel 1908 aveva costruito il 6m S.I. “Butterfly” – vara il primo 10 metri S.I. costruito in Italia secondo la nuova formula. Per contatti: Paolo Rastrelli (339.566.00.19)”.

* * *

lunedì 17 dicembre 2007 (Informazione)

Siamo lieti di comunicare che uno stabiese, il dott. Alfonso Santarpia, ha toccato la cima più alta degli studi europei. Lunedì scorso, infatti a Parigi ha ricevuto il titolo di DOTTORATO IN PSICOLOGIA CLINICA, nella sigla internazionale PhD, con il massimo dei voti e le felicitazioni della giuria italo-francese, composta da:

Alain Blanchet (Professore di psicologia clinica, Université Paris 8)
Giuseppe Mininni (Professore di psicologia della comunicazione, Università di Bari)
Vezio Ruggieri (Professore di psicofisiologia clinica, Università LA SAPIENZA di Roma)
Pierre Cadiot (Professore in scienze del linguaggio, Università d’Orléans)
Michèle Montreuil (Professoressa in neuropsicologia, Università Paris 8)
Jean-François Lambert (Professore di Psicofisiologia, Università Paris 8).

Il titolo del dottorato così splendidamente raggiunto è il seguente: “L’influenza del linguaggio metaforico sul corpo in un contesto di rilassamento”.
Compiaciuti e onorati di poterlo fare, pubblichiamo questa notizia che attesta un momento fondamentale della vita e della carriera professionale del dott. Alfonso Santarpia.

* * *

venerdì 7 dicembre 2007 (Manifestazioni)

Giriamo alla vostra attenzione il programma ufficiale della manifestazione “Natale in provincia” al quale “Libero Ricercatore”, su espressa richiesta del Comune, ha prestato fattiva collaborazione mediante la concessione di diversi contenuti a tema:
“Nella mattinata dell’8 dicembre sarà inaugurata (ore 9,30 – 10,00), all’interno del Teatro Montil di Castellammare di Stabia, dove permarrà per tre giorni, la Mostra itinerante “Le tradizioni musicali – Natale in Provincia”. A seguire, l’iniziativa coinvolgerà i comuni di Sant’Agnello, Pollena Trocchia, Nola, Sant’Anastasia, Villaricca, tramite un simbolico passaggio di testimone artistico-culturale sino alla tappa finale di Palma Campania, dove la chiusura è fissata per il 6 gennaio.
Il senso dell’evento, strutturato in collaborazione con l’Amministrazione Provinciale di Napoli e con l’Archivio Sonoro della canzone napoletana-iniziativa Radio Rai, è il recupero delle identità culturali di ciascun territorio relativamente alla sonorità ed alle tradizioni natalizie più popolari e conseguentemente più diffuse e condivise. Decisamente ambizioso e dai caratteri forti e chiari è il segnale ideologico che sottende il tutto : divieto d’accesso alla massificazione, all’uniformità della cultura popolare; libero accesso invece alle singolarità, alle specificità che sanno di memoria. Ecco perché la Mostra sarà differente, per esposizione di materiale e per tipologia di allestimento, in ciascuno dei Comuni dove farà tappa. A Castellammare saranno esposti una serie di zampogne, ricette di dolci locali del Natale, antichi giochi d’infanzia legati alle festività di dicembre, la tombola stabiese, nonché 17 pannelli raffiguranti l’avvenuto restauro dei particolarissimi Pastori del Presepe del ‘700, custodito ed esposto nella Cattedrale, capolavoro dell’arte sacra campana, ritenuto un unicum nella tradizione del presepio napoletano per le particolari dimensioni dei 70 pezzi, che variano da 90 cm. ad un metro e mezzo di altezza e per la ricchezza del materiale di confezionamento degli abiti. (visitabile nella Cattedrale di piazza Giovanni XXIII dal 14 dicembre al 20 gennaio, dalle ore 8,30 alle 12,30 e dalle 16,30 alle 20,30). Nel corso della Mostra sarà possibile degustare prodotti dolciari specifici della tradizione del Natale; assistere alla proiezione non-stop di un apposito audio-filmato riportante storia e significato religioso dei falò dell’Immacolata e dei riti della Dodicina; ascoltare, a mezzo di un totem installato per l’occasione dall’Archivio Sonoro, svariate ed insolite versioni di canti della tradizione natalizia napoletana. Nella mattinata inaugurale sarà possibile assistere ad un concerto di zampogne e tammorre, con la partecipazione delle storiche voci votive stabiesi della Dodicina dell’Immacolata, che proseguiranno la loro esibizione all’esterno del Teatro, lungo la Villa Comunale sino a raggiungere la Cassa Armonica” (Visualizza la locandina).

* * *

martedì 4 dicembre 2007 (Informazione)

Giriamo alla vostra attenzione l’interessante informativa gentilmente inviataci dall’amico Gaetano Fontana: “Caro Maurizio, ti invio un articolo apparso sul “Venerdì” di Repubblica il 30 Novembre scorso. Nell’articolo si dà notizia di una mostra che aprirà i battenti il 7 dicembre al Museo Ermitage di San Pietroburgo. Penso che il 99% degli Stabiesi non abbia proprio idea di cosa tratti anche, se la cosa li riguarda molto da vicino (saranno infatti esposti cento affreschi e stucchi delle “nostre” Ville Stabiane). Come al solito la cosa in città è passata del tutto inosservata. In questo caso non colpevolizzo le Istituzioni che hanno problemi gravi da risolvere e non hanno tempo per queste cose “culturali”, ma colpevolizzo i mezzi di comunicazione locali: giornali, televisioni e radio, i quali sono sempre pronti a riportare notizie di malaffare, di camorra e qualunque altra cosa possa discreditare la nostra Città e guarda caso, si fanno sempre scappare quelle notizie di cui la Città ha veramente bisogno e che potrebbero portarle lustro. Colgo l’occasione per fare un “in bocca al lupo” al mio amico arch. Leonardo Varone grande “motore” della Fondazione Restoring Ancient Stabiae, che organizzerà la mostra (da persona concreta e lungimirante mi aveva parlato della mostra di San Pietroburgo, a Natale dello scorso anno). Spero di aver dato a tutti i nostri concittadini una notizia di cui poter andare fieri. Ciao. Gaetano Fontana” (Visualizza l’articolo pubblicato su “Venerdì” di Repubblica).

* * *

lunedì 19 novembre 2007 (Comunicato stampa)

Giriamo alla vostra attenzione la lettera inviataci dal Presidente Gaetano Manco: “Si trasmette in allegato il comunicato stampa relativo alla gara valida per la 5° gionata del Campionato Italiano di serie B femminile. Cordiali saluti” .

* * *

sabato 17 novembre 2007 (Informazione)

Arriva “Scuole Aperte”!
I.C. CASOLA di Casola di Napoli e IPSSAR VIVIANI di Castellammare di Stabia insieme per aprire le scuole di pomeriggio al territorio.
Sono arrivati i finanziamenti regionali ai due Istituti che in rete offrono una vasta gamma di laboratori ad adulti, ragazzi, genitori e a chiunque voglia tornare a scuola!
Molti i laboratori che saranno attivati dal prossimo dicembre: corsi di Teatro, Compostaggio, Cucina, Cinematografia, Patentino, Riciclaggio creativo, Sport, Arte presso le varie sedi dei due Istituti (Sede centrale, Rovigliano, Ponte Persica, Agerola, Casola di Napoli) . L’Istituto Comprensivo di Casola e l’IPSSAR Viviani in rete con le associazioni Pro Natura, Vivi il Mare e con i Comuni di Casola di Napoli e Castellammare di Stabia faranno scuola senza confini e separazioni per una formazione continua che coinvolge persone di cultura, età, saperi e appartenenze differenti, per educare alla legalità, riconoscendosi e ritrovandosi in rete in una relazione di cittadinanza che sostiene l’ambiente nella responsabilità della vita. Sarà una scuola fuori orario, una scuola per la vita capace di attivare una nuova alleanza di conoscenza tra le differenze di genere e di generazioni.
In una conferenza che si terra ai primi di dicembre presso la sede centrale di Via Annunziatella il dirigente dell’IPSSAR Francesco Buonocore e il dirigente dell’Istituto Comprensivo Casola Eugenia Calvi insieme ai docenti impegnati nel progetto illustreranno a quanti parteciperanno il programma delle attività SCUOLE APERTE. Docente referente, Antonella Ferrentino.

* * *

giovedì 15 novembre 2007 (Comunicato stampa)

Doppia ricorrenza per la parrocchia del Carmine alla Ferrovia. In occasione del 140° anniversario della nascita della comunità e del 70° anniversario dell’erezione a parrocchia, la chiesa del Carmine ha promosso la pubblicazione di un opuscolo per tramandare la propria storia, tanto legata allo sviluppo del rione Ferrovia: ” La Parrocchia di Maria SS.ma del Carmine a Castellammare di Stabia”. La pubblicazione, ricca di immagini inedite (molte foto d’epoca), non tralascia l’arte il culto e la tradizione che tramanda la testimonianza di questa Comunità. Nonostante che le due chiese della parrocchia presentino un aspetto alquanto moderno, esse custodiscono alcune testimonianze di indiscusse valore artistico. Il lavoro curato da Egidio Valcaccia e dalla Nicola Longobardi Editore è da considerarsi un nuovo importante tassello nelle iniziative di valorizzazione della storia e del patrimonio sacro di Castellammare (per approfondire collegarsi a www.nleditore.it).
L’opuscolo sarà distribuito a tutte le famiglie della Parrocchia, gli altri interessati potranno farne richiesta ai fiduciari della chiesa del Carmine.

* * *

lunedì 12 novembre 2007 (Lettere alla Redazione)

“Abbiamo provveduto in data 5 novembre 2007, a inviare (via mail e via posta) l’Appello per Stabiae che avete significativamente sottoscritto – al momento in 76 tra cittadini singoli, gruppi e associazioni – al ministro Rutelli, al presidente Bassolino, al sindaco Vozza e al soprintendente Guzzo. Appena avremo riscontri, vi informeremo. Comitato per gli scavi di Stabia – fondato nel 1950 – Castellammare di Stabia”.
N.B.: per approfondimenti vedi il Comunicato Stampa pubblicato il 13 ottobre 2007, presente in questa stessa rubrica.

* * *

domenica 11 novembre 2007 (Lettere alla Redazione)

Rimettiamo alla vostra attenzione la gentile richiesta inviataci dall’amico regista Salvatore Raiola: “Caro Maurizio, sarei contento se potessi aiutarmi, ancora una volta, a diffondere la notizia della selezione di un mio documentario al Festival Internazionale del Cinema di Salerno… Ti ringrazio anticipatamente per il tuo aiuto. Ciao.” (Visualizza l’invito alla manifestazione)

* * *

sabato 10 novembre 2007 (Lettere alla Redazione)

Rimettiamo alla vostra attenzione un gentile comunicato inviatoci dal sig. Alfonso Galdi dell’Associazione “Vivistabia”:
“Ciao Maurizio, volevo chiederti se ti fosse possibile di promuovere sul tuo sito una trasmissione televisiva di MetropolisTv…
La trasmissione si chiama “Taglia Corto” – ed è realizzata in collaborazione con la nostra Associazione…” (Visualizza l’allegato)

* * *

giovedì 8 novembre 2007 (Informazione)

La Croce Rossa Italiana (Comitato di Castellammare di Stabia), a partire da oggi 8 novembre 2007, istituisce il servizio “Telefono Amico”, per maggiori informazioni, rimettiamo in allegato la locandina. (Visualizza locandina).

* * *

giovedì 25 ottobre 2007 (Manifestazioni)

A due giorni dalla data d’inizio, ricordiamo doverosamente a beneficio dei tantissimi collezionisti e degli appassionati del settore, che sabato e domenica si terrà a Castellammare di Stabia (presso la Tendostruttura comunale di Via delle Puglie), il 24° Convegno organizzato dal Circolo Filatelico e Numismatico “Club Tempo Libero”. Siete tutti invitati

* * *

domenica 21 ottobre 2007 (Lettere alla Redazione)

Rimettiamo alla vostra attenzione il comunicato della sig.ra Gelda Vollono, Presidente dell’Associazione Culturale “Ex diversis unum”:
“Mi chiamo Gelda Vollono, ho già avuto il piacere di essere ospite di Libero Ricercatore insieme al mio amico di penna Lino Di Capua ( con alcuni monologhi ).
Scrivo perché essendo il presidente di un’associazione culturale onlus “Ex diversis unum”, nata da appena qualche giorno e che accoglie tra i soci fondatori lo stesso Lino, vorrei avere la possibilità di essere ancora ospite del Sito per promuovere gli scopi dell’Associazione e le iniziative che sono in programmazione. Ecco le due più importanti iniziative che sono già in cantiere: la realizzazione di una mostra fotografica, bibliografica, documentaria su Castellammare dal titolo “Castellammare in viaggio tra 800 e 900” da tenersi nel mese di dicembre per la durata di un weekend presso una sala di un albergo della nostra città e la realizzazione di una Biblioteca popolare per la Parrocchia dello Spirito Santo.
L’aiuto che vorrei è che tramite il Sito, i collezionisti di Castellammare (che vi seguono e che sono tanti) potessero essere informati non solo della nascita di questa Associazione, ma che si rendessero disponibili in qualche modo per la realizzazione della prima iniziativa, per esempio esponendo qualche ‘chicca’ delle loro collezioni, o come sponsor, o solamente dando una mano per l’allestimento della mostra.
Se pensate di potermi aiutare possiamo concordare un incontro. Ringrazio per la disponibilità e aspetto notizie tramite Lino o via e-mail. E’ inutile sottolineare che sarà per noi un onore avervi tra i nostri associati. Saluti. Gelda Vollono”.

* * *

venerdì 19 ottobre 2007 (Comunicato stampa)

Giriamo alla vostra attenzione la lettera inviataci dal Presidente Gaetano Manco: “Carissimo Maurizio, innanzitutto vorrei ringraziarti per lo spazio che hai sempre concesso alla mia squadra ed all’attività che abbiamo svolto nel corso dell’anno… Sopportare la delusione per una retrocessione è stato difficile, ma come vedi, malgrado tutto la passione e la voglia di fare qualcosa per questa città è prevalsa e quindi eccomi ancora ai nastri di partenza, anche se questa volta con un progetto dedicato soprattutto all’attività giovanile che dovrà essere la linfa vitale per la crescita della mia società nei prossimi anni. A tal proposito ti invio in allegato il nostro primo comunicato stampa relativo alla nuova stagione sportiva che sta per cominciare con la speranza che lo possa pubblicare sullo splendido sito che curi. Ti saluto cordialmente” .

* * *

sabato 13 ottobre 2007 (Comunicato stampa)

Nella certezza di trovarvi solidali per una possibile adesione di massa, giriamo alla vostra attenzione il Comunicato Stampa inviatoci dal sig. Antonio Ferrara (Presidente del Comitato Scavi di Stabia): “Ecco il testo dell’appello che come Comitato per gli scavi di Stabia, fondato nel 1950 da Libero d’Orsi, intendiamo rivolgere al ministro Rutelli, al presidente della Regione Campania Bassolino, al soprintendente di Pompei Guzzo e al sindaco di Castellammare di Stabia Vozza. Chiediamo a chiunque abbia a cuore le sorti delle ville romane di Stabiae e della importante collezione archeologica del Museo stabiano (chiuso dal 1997), di firmare l’appello, indicando se lo ritiene anche la città e la qualifica, inviando una mail all’indirizzo: comitatostabia@iol.it”.

* * *

giovedì 11 ottobre 2007 (Lettere alla Redazione)

Rimettiamo alla vostra attenzione l’accorata lettera inviata al Sindaco e anche alla nostra Redazione per semplice conoscenza. La lettera è a firma di Serena Greco:
“Caro signor Sindaco, sono una cittadina di Castellammare di Stabia che ama profondamente la sua città e che soffre per gli scempi a cui è sottoposta. Spero sempre che la si possa far tornare all’antico fulgore e, nel mio piccolo, cerco di promuoverla come meta turistica e culturale. Credo che questo debba essere un punto fondamentale della politica del nostro comune, indipendentemente dallo schieramento. Certamente riceverà molte e-mail, ma spero possa degnare di un po’ d’attenzione questa mia richiesta: nell’ambito dei lavori di ampliamento della Salerno-Reggio Calabria sono state apportate molte modifiche alla segnaletica, non crede che sia un errore imperdonabile che non vi siano almeno due frecce a sfondo marrone che indichino “Scavi di Stabia” e “Terme di Stabia”? Sarebbe comunque un modo per promuovere e far conoscere alcune delle innegabili bellezze della NOSTRA Città e sarebbe un modo semplice, a basso costo e duraturo. Francamente mi ha scandalizzato il non vederlo realizzato senza che qualcuno ne segnalasse la necessità. E’ possibile rimediare? Cordiali saluti. Serena Greco”.

* * *

giovedì 11 ottobre 2007 (Lettere alla Redazione)

Il messaggio chiarificatore di Francesco Ferrigno:
“Gentile libero ricercatore/Maurizio, sono Francesco Ferrigno, l’autore dell’articolo sottostante quello che sul suo sito è stato definito un plagio. Vorrei scusarmi pubblicamente per l’increscioso episodio: so di aver sbagliato in quanto, solo adesso, scopro che l’immagine utilizzata per comporre la pagina era soggetta a copyright. Le mie scuse non provengono solo dal fatto di essere stato ‘scoperto’, ma bensì, come del resto scrivo nel pezzo in questione, dal fatto che, essendo giovane, non ho ancora imparato a districarmi bene in certe situazioni. Mia intenzione, nel momento di pubblicare l’articolo, era semplicemente quella di cercare un’immagine della “mia” città che riaffermasse con forza il carattere chiaroscuro delle parole da me usate nella stesura del pezzo. Non sto cercando di giustificarmi, ma di spiegare i motivi della mia scelta: quella foto, un una parola sola, è stupenda. Ora, ringrazio il signor Zingone per le belle parole: “Fa impressione vedere che molto spesso si tratta di giovani, che avanzano diritti e pretese di giudizio morale nei confronti della stessa Città di Castellammare”, ma se avesse letto bene quello che intendevo illustrare, forse forse non si sarebbe concentrato solo sul tentativo di plagio. So che in passato il suo sito ha subito diversi danni a causa dell’incoscienza di altri, ma le assicuro che la mia intenzione non era quella di approfittare, di rubare o qualsiasi altra cosa il plagio implichi. Ho commesso un errore e me ne assumo tutte le responsabilità. Francesco Ferrigno”.

* * *

mercoledì 10 ottobre 2007 (Lettere alla Redazione)

A prova del sentito affetto per il “Libero Ricercatore”, e di altri episodi di plagio perpetrati in questi anni ai danni del nostro sito ( per chi non lo sapesse, gli ultimi due episodi sono documentati alla galleria fotografica ), rimettiamo alla vostra attenzione la lettera inviataci da Giuseppe Zingone:
“Sono profondamente amareggiato nell’apprendere di un nuovo FURTO perpetrato ai danni di un sito che tutti gli stabiesi dovrebbero sentire proprio, pur sempre nel rispetto di chi lavora gratuitamente per far sì che questo sito sia aggiornato e cresca sempre più, basterebbe o citarlo o chiederne cortesemente un contenuto.
Sinceramente ero sicuro che sarebbe ricapitato e che ricapiterà, vuoi perché è fatto così bene che la tentazione può venire, vuoi perché il caro lupo perde il pelo si sa, ma non il vizio (quello mai perché fa parte del suo modo di pensare, ottenere tutto con il minimo sforzo). Fa impressione vedere che molto spesso si tratta di giovani, che avanzano diritti e pretese di giudizio morale nei confronti della stessa Città di Castellammare.
A tal proposito vi racconto un aneddoto: Nell’estate 2006 fu allestito un bel solarium parallelamente alla “Banchina ‘e zì Catiello”, con relativo abbellimento dello spazio circostante , io ero tornato con la mia famiglia per l’estate ed ero in compagnia proprio di Maurizio (l’autore di questo sito); passeggiando lungo la banchina intravedo un tabellone con alcune cartoline di Castellammare, 12 per la precisione, la mia sorpresa fu che quelle le avevo tutte, ma proprio tutte, ed una in particolare mi fece trasecolare, perché tutte appartenenti alla mia collezione sul sito del liberoricercatore. Mi sono documentato e per farvi sorridere, non so se ne avrete la forza (io di certo no), quel lavoro (se tale può essere un atto di sciacallaggio) è stato richiesto e voluto da un assessorato del Comune di Castellammare. Per spiegarmi meglio è stato pagato con i soldi dei contribuenti (chille che pavano ‘e tasse), i soliti fessi si direbbe dalle nostre parti.
Ora la domanda (che sorge spontanea) è la seguente: E’ più stupido chi ha fatto il lavoro sicuro di prelevare in maniera indebita delle immagini coperte dal copyright e che sarebbe stato scoperto o è due volte stupido, chi ha commissionato il lavoro, senza curarsi che questo venisse svolto nel rispetto delle regole e per di più pagandolo con i soldi degli stabiesi? Lasciando a Voi riflessioni tempestive sul tema e porgo distinti saluti.
P. S.: Araprite ll’uocchie, pecchè ‘o lupo ‘o putite ‘ncuntrà pure vuje!”

* * *

sabato 6 ottobre 2007 (Lettere alla Redazione)

“Caro Libero Ricercatore scrivo per ringraziarti. Per l’ennesima volta hai dato spazio alla natura della nostra città. Nel pubblicare l’aggiornamento all’articolo “Orchidee di Quisisana” ho voluto riprendere un pezzo scritto nel 2006 per una rivista che si occupa della promozione turistica della penisola sorrentina. Il turismo potrebbe essere un propulsore della rinascita di Quisisana. Ovviamente per incentivare un turismo di qualità è necessario che il restauro che sta interessando Quisisana in questi anni sia volto al recupero integrale della zona. È tradizione in Italia privilegiare gli aspetti del recupero architettonico trascurando il ripristino culturale e naturalistico.
Infatti, se lentamente il Palazzo reale sta tornando all’antico splendore (si spera che la stessa sorte tocchi prima o poi anche alle restanti architetture del parco di Quisisana) lo stesso non si può dire per la funzione culturale e naturalistica del parco.
Quisisana nasce come luogo di riposo e ristoro il nome stesso richiama alla salubrità del luogo. In passato si usufruiva dell’influsso benefico facendo lunghe passeggiate all’ombra di secolari Castagni e Lecci. Oggi, fatta eccezione per qualche sportivo che si allena tra i viali del parco, i fruitori di Quisisana si esibiscono in indicibili bivacchi evidentemente incentivati dalle ignobili strutture da pic-nic installate negli anni passati dall’amministrazione comunale. È raro osservare qualcuno che si rechi a Quisisana semplicemente per passeggiare, leggere, riposare.
La naturalità dei boschi di Quisisana è purtroppo seriamente minacciata, molti dei secolari alberi sono seriamente malati alcuni anche gravemente feriti da atti vandalici di assoluta inciviltà, non è raro osservare alberi maestosi agonizzanti perché qualcono ha appiccato un fuoco nelle cavità del tronco. Il sottobosco è stravolto, il ripetersi dei bivacchi nelle aree attrezzate il conseguente calpestio del suolo e l’abitudine di accendere fuochi stanno tramutando il fertile suolo in una superficie sterile e dura, una sorta di pavimento in terra battuta. Questa superficie, inospitale per qualsiasi pianta, è purtroppo in costante espansione. Le stesse orchidee stanno sparendo.
Per risolvere questi incresciosi problemi non occorrono i finanziamenti milionari che servono per il ripristino architettonico. Per tutelare la naturalità del bosco di Quisisana basterebbe curarlo allo stesso modo di un castagneto a frutto. La natura farebbe il resto.
Per risolvere i problemi relativi all’insano e distorto modo di usufruire del parco di Quisisana è necessario che tutti noi ci impegniamo: le istituzioni devono emanare, e far rispettare, un ordinamento che regoli la fruizione del parco, noi cittadini dobbiamo impegnarci per dare il giusto esempio. Rechiamoci a Quisisana per passeggiare, leggere, chiacchierare, studiare, fare sport, riposare e meravigliarci per le bellezze naturali e paesaggistiche.
Per salvare Quisisana è necessario l’impegno costante e serio della parte buona e vitale della città. Un caro saluto. Ferdinando Fontanella”.

* * *

martedì 2 ottobre 2007 (Lettere alla Redazione)

Su espressa richiesta giriamo alla vostra cortese disponibilità, l’invito inviatoci dal Rettore del Santuario di San Michele al Faito don Catello Malafronte: “Cari amici, mentre mi pregio invitarvi alla Conferenza che il Prof. D’Agostino terrà il 5 ottobre p.v. alle ore 18,30 presso le Nuove Terme di Castellammare di Stabia, vi chiedo la carità di passare la notizia anche ai vostri amici. Grazie. Don Catello Malafronte”

* * *

domenica 16 settembre 2007 (Informazione)

UNITRE’ (Associazione Nazionale delle Università della Terza Età) di Castellammare di Stabia, riapre il giorno 1 ottobre 2007. Per le iscrizioni e per eventuali informazioni, rivolgersi dal 23 al 28 settembre (dalle ore 17,00 alle 19,00), presso la Scuola Media “Stabiae” sita alla via Marconi, 87 in Castellammare di Stabia (tel. 081-8717510 – fax 081-8717510).

* * *

sabato 15 settembre 2007 (Lettere alla Redazione)

Alla c.a. della Redazione Sportiva: “In allegato l’invito alla conferenza stampa di presentazione del BASKET TEAM STABIA, giovedì 20 settembre presso il Palazzetto del Mare in via Bonito, 4 a Castellammare. Cordiali saluti. Giuseppe Zurolo – BTS” (Visualizza allegato).

* * *

mercoledì 12 settembre 2007 (Lettere alla Redazione)

Cari amici, vi comunico che in occasione del Convegno “Le Antiche Vie del Pellegrinaggio Medievale: il Culto Micaelico il Campania – La Via dell’Angelo” che si terrà nei giorni 15 – 16 settembre c.m., presso il Santuario San Michele al Faito, la Circumvesuviana aderendo all’importante evento, ha prolungato l’orario della funivia secondo questo orario:
VENERDI’ 14 SETTEMBRE: ultima corsa ore 20,05;
SABATO 15 SETTEMBRE : prima corsa ore 8,35 – ultima corsa ore 20,05;
DOMENICA 16 SETTEMBRE: prima corsa ore 8, 35 – ultima corsa ore 17,25.

Vi prego di far passare la notizia. Vi aspetto in molti al Convegno.
Don Catello Malafronte.

* * *

martedì 11 settembre 2007 (Lettere alla Redazione)

Gentilissima Redazione del “Libero Ricercatore”, il Circolo Filatelico-Numismatico “Club Tempo Libero” ha il piacere di invitarvi a partecipare al “24° Convegno di Numismatica e Filatelia”, che si terrà a Castellammare di Stabia presso la Tendostruttura comunale, nei giorni 27-28 ottobre 2007. Nel ringraziarvi per l’ospitalità all’interno del vostro Sito, unico, per gli inestimabili ed esclusivi studi di storia, cultura e tradizione della città di Castellammare di Stabia, vi auguriamo di continuare ancora di più, con la serietà, la competenza e lo spirito di sacrificio, che vi ha sempre contraddistinto in questi anni. Distinti Saluti.

* * *

sabato 8 settembre 2007 (Lettere alla Redazione)

Giriamo alla vostra cortese attenzione, la lettera inviataci dal cantante/attore stabiese Enzo Esposito, al quale facciamo doverosamente i complimenti ed un sincero in bocca al lupo: “Forza Enzo, Castellammare è con te!”. Ecco la sua lettera: Gentilissimo Maurizio, è con grande gioia che voglio rendere partecipi te e tutti i tuoi lettori di un evento importante che mi è capitato: un giovane cantante stabiese di 24 anni, certo Enzo Esposito è tra gli 8 vincitori della “Piedigrotta 2007” che si svolge a Napoli sabato 8 settembre. Sono emozionato e felice, spero di essere degno del grande onere ed onore che mi è stato concesso. Con me sul palco (oltre a tutti i miei oggetti “sacri” di sempre) porterò un pizzico di Castellammare e dedico la mia partecipazione al grande Tony Astarita (mio Angelo Custode). Dio mi accompagni! Ho voluto comunicarvelo personalmente, visto che la stampa nostrana non se ne è occupata… chissà perchè… Tifate per me… Grazie, ad majora… vostro Enzo Esposito.

* * *

venerdì 31 agosto 2007 (Manifestazioni)

Si rende noto che domani 1 settembre avrà inizio la Sagra delle Camerelle. La celebre manifestazione (giunta quest’anno alla sua XXVII edizione), si tiene in località Madonna della Libera (nelle adiacenze del Santuario) e si protrarrà fino al 2 settembre.

* * *

giovedì 30 agosto 2007 (Informazione)

A beneficio di quanti, per un motivo o per un altro, non fossero riusciti ad assistere al recital monologo ” ‘A Caperrina anni ‘50……ed oggi ” dello stabiese Aniello Lascialfari (tenutosi lo scorso sabato 18 agosto presso la Cassa Armonica di Castellammare di Stabia), comunichiamo che la registrazione dell’esibizione sarà trasmessa questa sera (giovedì 30 agosto, con inizio alle 21,40), sui canali di MetropolisTV. Per coloro che non avessero familiarità con il suddetto canale televisivo, ricordiamo che esso è presente sulle seguenti frequenze:

Canale 902 SKY (Satellite Hot Bird 7 A – Freq. 11.296 S/R 27.500 – Freq. ¾ Pol Horiz.) e in chiaro sui canali s11 e ch9 o alla frequenza 231,25 Mhz.

Nella certezza che il comunicato sia gradito, auguriamo a tutti una buona visione.

* * *

venerdì 17 agosto 2007 (Lettere alla Redazione)

Portiamo alla vostra gentile attenzione il comunicato del sig. Franco Scotognella: “Egr. Sig. Cuomo, la presente per segnalare che l’artista stabiese Aniello Lascialfari, dopo il notevole successo ottenuto in precedenti esibizioni, ripropone il recital monologo ” ‘A Caperrina anni ‘50……ed oggi ” con il quale, attraverso la rappresentazione di un sogno,si propone di porre all’attenzione degli spettatori le caratteristiche della zona antica della nostra città ed in particolare della Caperrina nell’immediato dopoguerra raffrontata con la realtà attuale. E’ uno spettacolo originalissimo che – bel lungi dall’inquadrarsi nei tradizionali canoni artistici – pone alla ribalta un Lascialfari attore e cantante dalla grande genuinità e voglia di imporre la propria personalità artistica in un contesto nel quale la partecipazione della figlia Anna assicura qualità e grande carica emozionale.
Lo spettacolo avrà luogo domani (sabato 18 agosto 2007) alle ore 21.00, a Castellammare di Stabia nelle adiacenze della Cassarmonica”.

* * *

venerdì 17 agosto 2007 (Informazione)

Comunicato: A riguardo della pubblicazione “Una città Mariana, le madonne incoronate di Castellammare di Stabia”, l’Autore chiede scusa per non aver comunicato il prezzo, ponendo la cifra in copertina. Per chiarire ogni equivoco tra venditori e acquirenti si comunica che il prezzo pattuito al pubblico (per Castellammare) è di euro 5,00 (cinque). Si tiene inoltre a precisare che comunque la presenza del codice ISBN, stampato in copertina, presuppone che il volume non possa considerarsi pubblicazione omaggio, anche senza la presenza del prezzo stampato. Per evitare ulteriori discussioni tra negozianti e pubblico saranno predisposte delle locandine con il prezzo ben indicato dal mese di settembre.

* * *

domenica 5 agosto 2007 (Informazione)

Rimettiamo alla vostra attenzione la lettera inviataci dalla Sezione A.R.I. di Castellammare di Stabia, a firma del Presidente, IK8GQY Assunta Molinari: “Salve, volevo segnalarVi che nella nostra città è presente una sezione dell’Associazione Radioamatori Italiani A.R.I. (ente morale dal 1954), attualmente la sezione ARISTABIA annovera circa 70 soci provenienti anche da altre città limitrofe e non, la sede è ubicata (per gentile concessione) c/o le Terme di Stabia. Al di là delle attività tecniche e sociali (già prima della nascita della Protezione Civile in Italia i radioamatori sono stati sempre impegnati per assicurare le comunicazioni nelle calamità naturali che hanno colpito il nostro Paese, infatti, in ogni Prefettura vi è una stazione radioamatoriale), la nostra attività (collegamenti radio con altri radioamatori sparsi in ogni parte del globo e conseguente scambio di cartolina personalizzata) è intesa a propagandare le bellezze della nostra terra. L’ARISTABIA ha un proprio sito web www.aristabia.it. Ulteriori informazioni possono essere consultate nel nostro sito web. Nel ringraziavi anticipatamente per l’inserimento del sito tra i link collegati al Vostro sito s’inviano distinti saluti”.

* * *

mercoledì 1 agosto 2007 (Informazione)

Una città mariana: “Le madonne incoronate di Castellammare di Stabia”. In occasione del 120° anniversario dell’incoronazione della Madonna di Porto Salvo, è dato alle stampe il nuovo lavoro di Egidio Valcaccia, dedicato al culto mariano in Castellammare di Stabia: pubblicazione in 48 pagine (17 x 24 cm ) corredata da numerose immagini di alta qualità, molte delle quali inedite. Oltre ai capitoli dedicati alle sei sacre immagini incoronate di Castellammare (al culto e al valore artistico, con le più aggiornate notizie e scoperte sui misteri riguardati le venerate icone) è presentato un capitolo iniziale dedicato all’inquadramento della peculiarità della tradizione mariana a Stabia. Come appendice è pubblicato il primo inventario mai realizzato delle opere mariane conservate nelle chiese stabiesi. Le prime copie saranno disponibili dall’8 agosto (festa di Santa Maria di Porto Salvo), presso l’edicola “Stani”, in Villa Comunale (nello spazio adiacente alla Cassa Armonica).

* * *

venerdì 29 giugno 2007 (Manifestazioni)

Per i tantissimi appassionati cultori, ricordiamo che in serata (alle ore 21:30), si svolgerà “Tutt”e dduje” il VII Gran Gala della Canzone Classica Napoletana, scritto, diretto ed interpretato dagli stabiesi: Enzo Esposito e Carmen Viviani. La manifestazione canora, con ingresso gratuito, si terrà presso la Cassarmonica della Villa Comunale di Castellammare di Stabia .

* * *

venerdì 22 giugno 2007 (Lettere alla Redazione)

A seguire riportiamo la lettera dello stabiese Gigi Nocera di Torino: “In merito alla lettera del signor Antonio d’Orsi (rif.: martedì 12 giugno 2007), non mi stupisce il servizio su Quagliarella del tg2. Non voglio buttarla in politica, ma se pensiamo che questa rete RAI è diretta da un leghista………! Cosa attendersi di diverso, se si parla di Castellammare o di un’altra città del sud? Gli stessi problemi di sporcizia e di delinquenza esistono in Lombardia, in Veneto e in tutte le Regioni del nord, (anche se in misura meno eclatante); e se ne può avere conferma leggendo giornali seri ed ascoltando emittenti non di parte. Quindi indigniamoci, ma ricordiamocene sempre!
Non dimenticando che questa gente, quando ci fu l’eruzione dell’Etna, scriveva sui muri FORZA ETNA!”

* * *

domenica 17 giugno 2007 (Lettere alla Redazione)

Rimettiamo alla vostra gentile attenzione la comunicazione inviata dalla segreteria del CAI Stabia: “Ciao a tutti, mercoledì prossimo 20 giugno alle 19.00, avremo l’onore di ospitare presso la sede del Circolo Nautico di Castellammare il professor Ludovico Brancaccio, Preside della Facoltà di Scienze dell’Università del Molise, che terrà una conferenza sul tema del paesaggio, con riferimenti geomorfologici e geologici in particolare della nostra area. Sperando di avervi numerosi a questo importante evento culturale del CAI Stabia e con la preghiera di diffondere quanto possibile l’invito ad altri, salutiamo cordialmente. La segreteria”.

* * *

sabato 16 giugno 2007 (Informazione)

Da oggi e per tutto il periodo estivo 2007, la stazione ferroviaria di Pozzano (Circumvesuviana), sarà nuovamente in funzione. (leggi la circolare informativa).

* * *

martedì 12 giugno 2007 (Lettere alla Redazione)

Rimetto alla vostra attenzione la lettera aperta (che condivido in tutto e per tutto), del caro amico Antonio d’Orsi: “Caro Maurizio, ho atteso finora, non sapendo se scriverti o meno, ma alla fine ho deciso che tanti amici e compaesani della nostra Città, vivendo lontano non sono in grado di dare il giusto peso alle fesserie che dicono alcuni pseudo-giornalisti, mi riferisco al servizio del tg2 in cui parlando della città di Fabio Quagliarella si diceva: “Castellammare di Stabia, città di camorra e spazzatura”. Non nascondo che in una realtà a Castellammare, il fenomeno “camorra” è da tenere sempre sotto controllo, ma, grazie prima di tutto alle Forze dell’Ordine (nonostante l’indulto!), e ad una inversione di tendenza nella mentalità dei cittadini, gli anni bui in cui grazie anche alla “disattenzione” dei politici locali, eravamo schiacciati dall’antistato sembrano storia antica. Ora abbiamo qualche episodio legato alla delinquenza comune: qualche rapina, furti o scippi, ma sono fenomeni che oggi conoscono molte città anche del Centro e del Nord. Per quel che riguarda l’emergenza spazzatura, Castellammare, avendo un proprio sito di stoccaggio contrariamente a quasi tutte le città piccole e grandi della Campania, quasi non si è accorta del problema, e questo è sotto gli occhi di tutti gli Stabiesi. Allora dove nasce questo bisogno di denigrare una Città che con tanta fatica sta tentando di “normalizzarsi”?. Basta andare indietro nel tempo, ogni notizia di cronaca nera che è avvenuta nelle zone limitrofe viene attribuita a Castellammare, di contro ogni notizia di vanto per la Città , o è ignorata o peggio viene targata Penisola sorrentina. In certi casi la colpa è da attribuire anche a nostri concittadini illustri che interrogati sulle proprie origini, sorvolano sui veri natali dando ora le proprie origini alla città di Napoli altre a Vico o addirittura a Sorrento. Tra questi illustri Stabiesi ve ne sono almeno due (al momento non me ne vengono in mente altri!) che non hanno mai fatto segreto delle origini stabiesi e dell’amore che li lega alla propria Città: l’attore Sebastiano Somma e appunto il “nostro” Fabione Quagliarella, a loro va tutta la mia (ma credo di poter parlare a nome di tutta la Città ) gratitudine e simpatia. Scusandomi per lo sfogo forse un po’ troppo lungo, con amicizia. Antonio d’Orsi”.

* * *

giovedì 7 giugno 2007 (Sport)

Quagliarella goal. Nella terza convocazione in maglia Azzurra (questa volta giocata da titolare sin dall’inizio), il bomber stabiese, trova finalmente il meritato spazio per evidenziare, anche al pubblico internazionale, la caratura tecnica e le sue notevoli attitudini offensive. Partita straordinaria quella giocata in trasferta contro la Lituania, una occasione unica che Fabio non si è lasciata sfuggire, siglando due goal di pregevole fattura, due eurogoal alla Quagliarella: potenti, improvvisi e di notevole spessore tecnico, per un autentico delirio di felicità degli sportivi italiani e di tutti noi stabiesi. A coronare l’eccezionale prestazione, nel post partita arriva anche l’elogio di tre autorevoli addetti ai lavori: Tardelli, Riva e Mazzola (gente che di calcio se ne intende), che definiscono Quagliarella la vera rivelazione di questa Nazionale.

* * *

domenica 3 giugno 2007 (Sport)

Seconda convocazione in Nazionale per Fabio Quagliarella. Concluso (domenica scorsa) il Campionato di Serie A, nel quale il bravissimo attaccante stabiese, in forza alla Sampdoria, ha segnato ben 13 reti (di eccelsa fattura), arriva la seconda convocazione in Nazionale, valevole per le qualificazioni all’Europeo. Purtroppo per le dubbie scelte tecniche, anche contro le Isole Faroe, Quagliarella non ha potuto mettere in evidenza le sue notevoli qualità di gioco, in quanto il CT Donadoni lo ha inserito nuovamente a soli cinque minuti dal termine della partita. Si spera che nella prossima partita con la Lituania, il bomber stabiese possa avere una nuova convocazione e soprattutto più spazio per giocare.

* * *

sabato 2 giugno 2007 (Lettere alla Redazione)

Giriamo alla vostra attenzione il seguente Comunicato Stampa firmato da Domenico Longobardi (Responsabile delle Comunicazioni e Segretario dell’Associazione Aurora). “Caro Maurizio, ti scrivo per metterti a conoscenza della manifestazione “Bimbofestival” che si terrà dal 4 giugno prossimo e che ci vede coinvolti grazie ad un nostro socio che è l’autore di una canzone partecipante (come tu sai il socio è Carmine Spera). A seguire rimetto il nostro “Comunicato Stampa” che stiamo diffondendo a tutti gli organi di informazione preposti. Se lo ritieni opportuno, puoi inserirlo in qualche tua rubrica sul Sito, ti ringrazio e ti saluto. A presto Mimmo”.

“Uno stabiese al Bimbofestival”. Per chi si occupa di musica per ragazzi, il Bimbofestival è senz’altro uno dei festival più importanti che ci sono oggi in Italia e ambito da quella schiera ristretta di autori e compositori che indirizzano la loro arte verso i gusti musicali dei più piccoli.
Tra questi per l’edizione 2007 del Bimbofestival, che si terrà il 4 giugno 2007 al teatro S. Babila di Milano, spicca lo stabiese Carmine Spera, autore di testo e musica del brano “Un mondo grande quanto una città”.
Trattasi di una canzone che, seppure di semplice stesura, come si addice per il genere di musica a cui appartiene, porta dentro di sé il profondo bisogno del sincero contatto umano che ogni persona (e non solo bambino) necessità in questo mondo che, come si ritiene, tanto globalizzato in fondo non è.
La pre-produzione è stata effettuata a Castellammare di Stabia anche grazie all’Associazione di Promozione Sociale Aurora di cui l’autore ne è vicepresidente e che trova sempre i soci disponibili nel condividere con lui la sua passione.
Per Carmine, che già in passato aveva colto i frutti del suo amore per la musica per bambini, con la produzione di alcuni suoi brani con Azzurramusic, realizza così uno dei suoi desideri che rincorreva da alcuni anni.
Inoltre il suo e gli altri brani dello spettacolo, che sarà condotto dalla sempreverde Elisabetta Viviani (la cantante della canzone Heidi), saranno incisi sul cd “amicizia sarà” prodotto dalla Map (Musicisti associati produzioni) di Milano e sarà distribuito non solo sul nostro territorio nazionale ma anche in Germania, Francia, Belgio e Lussemburgo.

* * *

31 maggio 2007 (Lettere alla Redazione)

Rimettiamo alla vostra attenzione il seguente Comunicato Stampa, a firma del giornalista pubblicista Vincenzo Massa:
Presentazione del cortometraggio “Il sole di domani”, un film di Fabio Massa:
“Il sole di domani” è il titolo del nuovo lavoro cinematografico del regista/attore stabiese Fabio Massa. L’opera filmica in questione, prodotta dalla Sogno Cinematografico, è girata tra New York (Usa) e Castellammare di Stabia (Italia), e tende a sensibilizzare l’opinione pubblica sul difficile tema della donazione degli organi.
““Il sole di domani” -spiega Massa, anche sceneggiatore- nasce dall’esigenza di raccontare la generosità di una famiglia dopo un dramma familiare. La scrittura della sceneggiatura è stata accompagnata da un lungo studio sull’argomento trattato (la donazione degli organi n.d.r.) che mi ha spinto a realizzare un prodotto che potesse coinvolgere emotivamente il pubblico e far scattare una maggiore sensibilizzazione sul tema. Spesso accade, giustamente, che in situazioni del genere si tenda a rinchiudersi in sé stessi, con “Il sole di domani” mi propongo proprio di evitare questa chiusura: la Vita nonostante tutto deve andare avanti e noi, con la nostra generosità ed amore, possiamo essere artefici della sopravvivenza e della felicità di altre persone, nel mio lavoro quella di un bambino di 13 anni”
Questa la trama: New York, Stefano (Fabio Massa) in seguito ad un tremendo male si trasferisce con i suoi parenti, sua madre (Nella Fortunato) e suo fratello (Gianluca Cuomo), negli Usa per una difficile operazione. Il viaggio della speranza non porta i risultati sperati: il ragazzo muore. La sua esistenza però è destinata a non avere fine. “Il sole di domani”, ispirato liberamente ad una storia vera, tende a sottolineare la generosità e l’amore per la vita da parte di una madre che, morto il figlio, e proprio su richiesta di quest’ultimo, decide di donare gli organi del ragazzo per ridare luce e speranza alla vita di un bambino (Giuseppe Amodio).
Il film, ha già ricevuto importanti apprezzamenti e riconoscimenti a livello nazionale ed internazionale: selezionato in concorso al David di Donatello 2007, candidato nella sezione “Short film festival” al Festival di Cannes 2007, premiato fuori concorso al festival internazionale “Corto in Stabia 2007” , sezione speciale ospiti.
Il cortometraggio sarà presentato alla stampa venerdì 1 giugno alle ore 20,30 presso il “Circolo Internazionale” di Castellammare di Stabia (NA).
Interverranno l’intero cast sia tecnico che artistico. Tra questi spiccano Fabio Massa, attore in “Un posto al sole”, “La squadra”, nel cast di “Rosa Funzeca”, coprotagonista nel film “D.”, e, prossimamente sul set di due film destinati alle sale cinematografiche, Gianluca Cuomo (alla ribalta con “Un nuovo giorno” di Aurelio Grimaldi), Nella Fortunato e alla prima volta sullo schermo il piccolo Giuseppe Amodio. Saranno presenti anche il cantautore stabiese Tony Amodio, che ha curato l’intera colonna sonora, Antonio Torrente, montatore e direttore della fotografia, e autorità politiche. Il corto gode del Patrocinio morale del Comune di Castellammare di Stabia – Assessorato allo Spettacolo”.
Per informazioni e/o curiosità: www.fabiomassa.com – info@fabiomassa.com

* * *

mercoledì 30 maggio 2007 (Manifestazioni)

Gli alunni delle classi 5a A e 5a B della Scuola Primaria e gli alunni della Scuola dell’Infanzia dell’Istituto Comprensivo “Catello Salvati” di Castellammare di Stabia, presentano lo spettacolo “Castiellammare mia” di Bonuccio Gatti. La manifestazione con inizio previsto per le ore 17.00, si terrà domani 31 maggio 2007, presso l’Auditorium R.A.S. (Restoring Ancient Stabiae), ex Istituto Salesiano, sito alla via Salario (Scanzano – Castellammare di Stabia).
Lo spettacolo sarà ripetuto il giorno 5 giugno 2007 (inizio previsto alle ore 10.00), presso lo Stabia Hall, sito alla via Regina Margherita in Castellammare di Stabia.

* * *

lunedì 14 maggio 2007 (Manifestazioni)

Festa di San Catello. A chiusura dei festeggiamenti civili al nostro Santo Patrono, in serata (alle ore 21,30), presso l’arenile della Villa Comunale saranno esplosi i tradizionali fuochi pirotecnici.

* * *

domenica 13 maggio 2007 (Informazione)

Promossa dalla Concattedrale di Castellammare ed edita dalla Nicola Longobardi Editore, la quinta edizione del volume “La città di Stabia e San Catello suo patrono” di Giuseppe Lauro Aiello. Questa nuova edizione si presenta totalmente rinnovata. Il lavoro originale è stato riveduto e integrato a cura di Egidio Valcaccia: “È stata nostra intenzione rispettare il testo originale, ad esso sono state aggiunte le note, una ricca galleria iconografica di oltre 200 foto (molte inedite) e una integrazione degli ultimi fatti della storia della diocesi per aggiornare il lavoro, in base all’evoluzione degli studi dei fatti riguardo agli argomenti trattati. È stato, inoltre sostituito con un nostro scritto il capitolo riguardante la storia e la descrizione del duomo di Castellammare in quanto abbiamo ritenuto che l’immenso patrimonio storico artistico meritava una approfondita descrizione basata sui più aggiornati studi e scoperte e la relativa valorizzazione di quello che un vero scrigno di arte e fede. È stata inoltre aggiornata la bibliografia”. Il volume a colori (cm. 17×24, 184 pag.) è in vendita dal 12 maggio presso l’apposito stand nel duomo di Castellammare.

* * *

mercoledì 2 maggio 2007 (Informazione)

L’Associazione “Cultura & Territorio” presenta la sua nuova rivista.

* * *

lunedì 30 aprile 2007 (Informazione)

Questa informativa, quale motivo di riflessione è volta a sensibilizzare. Per tal motivo, giriamo alla vostra attenzione un blog così segnalatoci:
“Volevo segnalare un blog www.mpvitruvio.blogspot.com ; vi è illustrata una campagna di sensibilizzazione sulla sicurezza stradale della scuola “Vitruvio”… Complimenti per il sito”.

* * *

giovedì 26 aprile 2007 (Libero Ricercatore)

La Redazione dà il benvenuto e ringrazia tutti coloro che in questi giorni, si sono collegati per la prima volta dall’Egitto.

* * *

giovedì 26 aprile 2007 (Manifestazioni)

Corto in Stabia 2007. In mattinata prenderà il via la II edizione della rassegna cinematografica di cortometraggi. La manifestazione organizzata dall’Associazione Vivistabia, avrà la durata di quattro giorni (dal 26 al 29) e si svolgerà nel parco delle “Nuove Terme di Stabia”. In allegato rimettiamo il programma. Visualizza allegato

* * *

sabato 21 aprile 2005 (Manifestazioni)

Solennità di Maria S.S. Annunziata e Sagra del Carciofo 2007. I tradizionali festeggiamenti del quartiere “Annunziatella” di Castellammare di Stabia, quest’anno si terranno dal 22 al 25 aprile. Come buona tradizione vuole, la festa avrà inizio nella mattinata di domenica 22 con la solenne celebrazione eucaristica officiata dal parroco Don Michele Di Capua al termine della quale (ore 10,30) sarà portata in processione la statua di Maria S.S. Annunziata.
La manifestazione, contornata dalle tipiche luminarie e da numerose bancarelle, ospiterà nel pomeriggio di domenica (ore 16,00) una minicorsa per bambini.
Da lunedì (ore 18,00) entrerà in scena la celebre sagra, quest’anno giunta al 26° anniversario, con essa si commemora il rinomato “Carciofo di Schito”, che servito in un panino, potrà essere degustato arrostito. Martedì 24 (alle ore 21,30) è previsto il concerto di canzoni classiche napoletane eseguite dal duo stabiese “Enzo Esposito e Carmen Viviani”. Mercoledì 25 (alle ore 21,30), per il gran finale, si esibirà “Eddy Napoli” (conosciuto per essere stato la voce dell’Orchestra Italiana di Renzo Arbore).

* * *

lunedì 16 aprile 2007 (Juve Stabia)

Il posticipo dell’incontro di calcio tra Sambenedettese e Juve Stabia, valevole per il campionato di serie C1 gir. B, avrà inizio alle 20.45 e sarà trasmesso in diretta televisiva su Rai Sport Sat. Auguriamo a tutti buona visione.
Nota: il canale “Rai Sport Sat” ha la seguente collocazione numerica: 227.

* * *

domenica 15 aprile 2007 (Eventi)

Alle ore 16,30 presso la Concattedrale di Castellammare di Stabia, avrà inizio il Processo di beatificazione della Serva di Dio Suor Maria Maddalena Starace, Fondatrice della Congregazione delle Suore Compassioniste Serve di Maria. L’evento sarà trasmesso in diretta televisiva su TelePace (canale satellitare in chiaro n. 819).

* * *

sabato 7 aprile 2007 (Informazione)

Dono disponibili presso le parrocchie dello Spirito Santo e Santa Maria della Pace le prime copie del volume “L’Oratorio Antoniano, Maria Fiorella Longobardi”.
Il libro, di grande formato ( 22×22 cm -132 pagine) è arricchito di oltre 100 foto d’epoca, prestigiose testimonianze e numerosi documenti riguardanti l’Oratorio Antoniano di Via San Bartolomeo, e del culto al quadro di Sant’Antonio (oggi custodito nella parrocchia dello Spirito Santo).
Si ringrazia tutti coloro che hanno prenotato il libro in prevendita, per la pazienza dimostrata nell’attesa della pubblicazione.
Per informazioni: Parrocchia Spirito Santo, Fontana Grande – tel. 081.8711571

* * *

lunedì 2 aprile 2007 (Sport)

Inarrestabile Quagliarella. Dopo la convocazione e il meritatissimo esordio in Nazionale, il bomber della Sampdoria chiude nel migliore dei modi una settimana tutta da incorniciare. Quagliarella segna infatti la sua dodicesima rete personale in questo campionato. La rete segnata ai danni del Chievo, ha un fascino particolare, il bomber stabiese, ha infatti insaccato da notevole distanza (circa 40 metri), e con le spalle alla porta, indovinando per così dire ad occhi chiusi una stupenda parabola che ha scavalcato a fil di traversa il portiere avversario.

* * *

domenica 1 aprile 2007 (Lettere alla Redazione)

Caro Maurizio, avremmo gran piacere di invitare te e tutti gli stabiesi nel mondo a guardare la nostra trasmissione televisiva “Risveglio napoletano” in diretta sul canale satellitare Napoli Nova tutti i venerdì mattina dalle ore 9 alle 11. Vorremmo tanto ricevere telefonate dagli stabiesi sparsi nel mondo, il numero per entrare in diretta e parlare con noi è: 339 36 79 467 al costo di una telefonata su rete fissa… Sperando di risentirci presto, ti salutiamo caramente: Enzo Esposito e Carmen Viviani. Siti web: www.enzoesposito.it – www.carmenviviani.it

* * *

lunedì 19 marzo 2007 (Informazione)

Dopo una lunga lavorazione, sarà pronto durante le festività pasquali il volume “L’Oratorio Antoniano Maria Fiorella Longobardi” testimonianze, documenti, immagini. Il volume curato da Egidio Valcaccia e dalla Nicola Longobardi Editore, che raccoglie foto, testimonianze, racconti, ecc…,vuole conservare una memoria storica di uno spaccato della vita stabiese degli anni ’50 e ’60, quando Castellammare aveva attese ottimistiche, sull’onda del boom economico, riguardo alla sua vocazione turistica. Soprattutto l’opera ricostruisce la storia del culto a Sant’Antonio nel Centro Antico di Castellammare, che andava ingiustamente ad essere dimenticata. Una pubblicazione di gran pregio (132 pagine, cm. 22 x22) che sarà certamente gradita dai devoti del Santo e dei tanti appassionati di storia stabiese. Tutti coloro che intendono prenotare la propria copia potranno farlo, presso la sacrestia della chiesa parrocchiale dello Spirito Santo (Fontana Grande) o presso quella di Santa Maria della Pace (Largo Pace). (Anteprima della copertina del libro).

* * *

domenica 18 marzo 2007 (Sport)

Ancora Fabio Quagliarella. Nella partita interna con il Palermo, giocata per più di un’ora in inferiorità numerica (in 10 contro 11), la Sampdoria riesce a rimontare il momentaneo svantaggio e ad impattare con il risultato finale di 1-1, grazie ad un goal del solito Quagliarella. Il bomber stabiese, a seguito di un’azione apparentemente innocua, svoltasi ai limiti dell’area di rigore, ha sfruttato con estrema bravura, l’indecisione ed il malinteso di portiere e difensore avversario. Con questa rete Quagliarella ottiene il suo undicesimo goal personale in questo campionato.

* * *

sabato 17 marzo 2007 (Juve Stabia)

Giriamo all’attenzione dei tantissimi sportivi stabiesi amanti del gioco del calcio, il seguente comunicato stampa a firma S.S. Juve Stabia, inviato in Redazione:
“In seguito alla riunione tenutasi presso la Prefettura di Napoli per stabilire le modalità di svolgimento della gara Juve Stabia – Salernitana, è stato stabilito che l’incontro venga disputato lunedì 19 marzo presso lo stadio Romeo Menti di Castellammare di Stabia con inizio fissato alle ore 14,30. La gara si disputerà a porte aperte. La S.S. Juve Stabia S.p.A. ringrazia il Prefetto della Provincia di Napoli, il Questore di Napoli, il Commissariato di Castellammare di Stabia, il Sindaco di Castellammare di Stabia Salvatore Vozza, l’assessore allo sport Nicola Corrado, tutti i tecnici ed i dirigenti dell’Amministrazione Comunale, la Salernitana calcio e tutti coloro che hanno partecipato in maniera proficua affinché il derby venga disputato con la presenza del pubblico. La S.S. Juve Stabia S.p.A. ringrazia, altresì, la tifoseria di Castellammare di Stabia per il comportamento esemplare assunto e la esorta a sostenere con la solita passione e civiltà la squadra in quella che dovrà essere una giornata di vero sport. Dimostriamo ancora una volta che la nostra città è degna di ospitare eventi calcistici, e non, ad alto livello. I biglietti per la gara saranno disponibili da sabato 17 marzo presso le abituali prevendite, domenica mattina dalle 9,30 alle 13,00 presso i botteghini dello stadio Romeo Menti e lunedì a partire dalle ore 9,00. La S.S. Juve Stabia S.p.A. invita tutti coloro che tengono a cuore le sorti della squadra a non fare richieste di biglietti omaggio o accrediti”.

Questo il costo di ogni singolo tagliando:
TRIBUNA COPERTA EURO 30,00
TRIBUNA SCOPERTA EURO 20,00
DISTINTI EURO 15,00
CURVA EURO 10,00

* * *

lunedì 5 marzo 2007  (Informazione)

“Stabiae romana”. Domani martedì 6 marzo, alle ore 17,30, presso il Palazzetto degli sport del Mare. Presentazione del libro di Marici M.Magalhaes (conferenza in lingua italiana). Il Prof. Heikki Solin, ordinario di Latino all’Università di Helsinki, uno dei massimi epigrafisti viventi, presenta il libro: “Stabiae romana. La prosopografia e la documentazione epigrafica: iscrizioni lapidarie e bronzee, bolli laterizi e sigilli” di Marici M. Magalhaes, pubblicato da Nicola Longobardi Editore.
Sarà presente l’autrice.
Introduce: Massimo de Angelis, Assessore alla Cultura di Castellammare di Stabia.
Conclude: Salvatore Vozza, Sindaco di Castellammare di Stabia.
( Per ulteriori informazioni visualizza l’allegato ).

* * *

venerdì 2 marzo 2007 (Informazione)

L’Associazione Ecologica Culturale di escursionismo e tutela ambientale “Gruppo Stabiano Amici della Montagna”, organizza un incontro con le massime autorità locali per discutere le problematiche attuali ed il futuro del Faito e delle aree collinari stabiane. L’incontro che si terrà presso il “Palazzetto del Mare”, è fissato per domani sabato 3 marzo alle ore 10,30. La cittadinanza tutta è invitata ad intervenire. ( Per ulteriori informazioni visualizza l’allegato ).

* * *

lunedì 26 febbraio 2007 (Libero Ricercatore)

La Redazione dà il benvenuto e ringrazia tutti coloro che in questi giorni, si sono collegati per la prima volta dalla Siria.

* * *

domenica 25 febbraio 2007 (Informazione)

Comunicato Stampa S.S. Juve Stabia, pervenuto alle ore 02,22 del 25/02/2007:
“Si rende noto che il Prefetto della Provincia di Napoli, per motivi di ordine pubblico, ha disposto la diretta televisiva su Rai 3 per la gara Juve Stabia – Avellino con inizio fissato alle ore 14,30”.

* * *

domenica 25 febbraio 2007 (Informazione)

Comunicato Stampa S.S. Juve Stabia, pervenuto alle ore 00,46 del 25/02/2007:
“Dopo la decisione del Prefetto di Napoli di disporre la disputa della gara Juve Stabia – Avellino a porte chiuse, l’Amministratore Unico della S.S. Juve Stabia Michele Cesarano, pur rispettando la decisione, esprime il proprio rammarico ed annuncia: “Non vedrò la partita per rispetto della gente di Castellammare”. “Questa è una sconfitta per me e per tutti coloro che si sono impegnati affinché la gara si potesse disputare a porte aperte – dichiara l’Amministratore Unico delle Vespe. Ringrazio il Sindaco di Castellammare Vozza, gli assessori Corrado e Cuomo, tutta l’Amministrazione Comunale di Castellammare, i tecnici e gli operai che si sono prodigati dalle prime ore del mattino per portare a termine i lavori richiesti. Questa è una sconfitta per il calcio e per Castellammare, una gara a porte chiuse offenda la civiltà dei veri tifosi della Juve Stabia. Proprio per rispettare chi non potrà vedere dal vivo a quello che sarebbe stato altrimenti uno spettacolo, ho deciso di non assistere alla gara di domani. Resterò a casa ed invito a fare la stessa cosa anche a chi vuole il bene della Juve Stabia, disertiamo lo stadio e non avanziamo richieste di accesso all’impianto che purtroppo non possono essere soddisfatte. Mi prenderò 48 ore di tempo di pausa prima di decidere quale sarà il mio futuro nel calcio, sono nauseato, la delusione è grossa e voglio pensarci bene, mi verrebbe voglia di mollare tutto”.

* * *

domenica 25 febbraio 2007 (Informazione)

Comunicato Stampa S.S. Juve Stabia, pervenuto alle ore 19,10 del 24/02/2007:
“In queste ore vi è stato un costante confronto e un ascolto tra forze dell’ordine, la società sportiva e l’Amministrazione comunale e la Prefettura contro i tentativi di intorbidire il clima calcistico a Castellammare dopo l’episodio delle molotov. L’Amministrazione comunale e la società sportiva Juve Stabia sono certe che Castellammare non ha niente in comune con questi episodi. Castellammare è una città dalle grandi tradizioni sportive che saprà superare anche questo momento difficile. Si fa appello a tutti, ai tifosi, a quanti amano il calcio a Castellammare, a vivere con serenità la giornata di domani. La conferma della decisione già assunta dal Prefetto di Napoli di far disputare a porte chiuse la partita di calcio Juve Stabia-Avellino resta legata a una valutazione degli organi competenti come “gara ad alto rischio”. Il lavoro del prefetto e delle forze dell’ordine è difficile e va rispettato ed è questa l’occasione per mettere in campo l’immagine vera della nostra tradizione sportiva. Il campionato deve continuare, è un momento amaro per lo sport in Italia. Vedere lo stadio vuoto con i calciatori in campo è certamente triste, una circostanza che non si è verificata solo nella nostra città, ma in tanti stadi italiani e campani,dopo i deprecabili fatti di Catania e la tragica perdita della vita dell’ispettore Filippo Raciti. Ma da domani bisogna ripartire per riaprire lo stadio e ridare al calcio i caratteri di uno sport e di una festa. Ribadiamo perciò il no ad ogni forma di violenza e lanciamo un appello a trovare modi e forme per aumentare le occasioni di gemellaggio tra tifoserie e città. In questa direzione va la riunione dei sindaci delle diciotto città sedi delle squadre di calcio che militano in serie C1, girone B, promossa dall’Amministrazione comunale qui a Castellammare il prossimo 1° marzo”.

* * *

giovedì 22 febbraio 2007 (Libero Ricercatore)

La Redazione dà il benvenuto e ringrazia tutti coloro che in questi giorni, si sono collegati per la prima volta dalla Bolivia.

* * *

lunedì 19 febbraio 2007 (Sport)

Strabiliante Fabio Quagliarella. Nella trasferta di Parma il bomber stabiese (notoriamente corteggiato da Inter e Milan), ha siglato il decimo goal personale. L’importantissima rete (l’unica della partita) ha permesso ai doriani di vincere e di aggiungere tre preziosi punti alla già pregevole posizione in classifica. La rete è maturata al ’57 da un’azione veloce, Quagliarella ha puntato la difesa e con leggero tocco sotto al pallone ha messo fuori tempo l’incolpevole Bucci, che nulla ha potuto. Quagliarella ha poi deliziato i propri sostenitori con un continuo di prestazione superlativo.

* * *

domenica 18 febbraio 2007 (Manifestazioni)

L’Associazione Culturale “Vivistabia” presenta la seconda edizione del concorso internazionale di cortometraggi “Corto in Stabia 2007”. Il concorso è destinato agli alunni delle scuole europee di ogni ordine e grado

* * *

venerdì 9 febbraio 2007 (Informazione)

L’Associazione “Amici di Pompei” comunica che sabato 10 febbraio 2007 nella sede dell’associazione il prof. Antonio Sartori dell’Università Statale di Milano presenterà il volume di Marici M. Magalhaes “Stabiae Romana. La prosopografia e la documentazione epigrafica: Iscrizioni lapidarie e bronzee, bolli laterizi e sigilli” (Associazione “Amici di Pompei” presso Auditorium di Pompei, Piazza Esedra 5 – Pompei).

* * *

giovedì 8 febbraio 2007 (Informazione)

Caro Liberoricercatore, innanzitutto ti ringrazio ancora per l’inserimento del link del nostro gruppo Pionieri sul tuo portale, scrivo per comunicarti che abbiamo rivoluzionato il sito e che a breve partiranno alcuni progetti per la popolazione di Castellammare di Stabia, uno su tutti una giornata sui gesti salvavita da far apprendere alla popolazione. Ti espongo la mia richiesta, volevo approfittare dell’alta visibilità del tuo portale, per un piccola annuncio… A metà del mese di novembre, il Comitato Locale (Croce Rossa Italiana) di Castellammare di Stabia ha cambiato sede, finalmente abbiamo dei locali idonei al funzionamento completo delle nostre attività e questo trasferimento ha inciso non poco sul bilancio gestionale, il Gruppo Pionieri si è fatto promotore di un appello alla cittadinanza per la donazione di materiale e di accessori, approntando un volantino ad hoc per il caso. Ti sarei enormemente grato, a nome mio e di tutto il Comitato, se potessi inserire un annuncio sul tuo portale ed il volantino che ti invio in allegato. Attendo tue notizie….e ti invio i miei saluti. Stefano Di Ruocco ( Ispettore Gruppo Pionieri di Castellammare di Stabia ). Vedi allegato.

* * *

mercoledì 31 gennaio 2007 (Informazione)

Questa informativa, quale motivo di riflessione è volta a sensibilizzare. Noi del “Libero Ricercatore” siamo lieti di poter contribuire ed incoraggiare la seguente iniziativa: “L’ALLEANZA PER IL PIANETA TERRA (gruppo francese di associazioni ambientali) lancia un appello semplice a tutti i cittadini del pianeta: domani 1 febbraio 2007 tra le ore 19.55 e le 20.00 spegnete la luce: 5 minuti di buio per il nostro pianeta! Non si tratta di economizzare l’elettricità, ma di attirare l’attenzione dei cittadini e dei media, sullo spreco di energia e l’urgenza di mettere nelle agende dei nostri politici le questioni ambientali. Il cambiamento climatico ci riguarda tutti, ma è un argomento purtroppo che sembra non importare molto!”

* * *

mercoledì 24 gennaio 2007 (Lettere alla Redazione)

La seguente missiva è firmata dal sig. Pio Gaeta della Sottosezione CAI di Castellammare di Stabia: “Sono disponibili i bollini CAI per l’anno 2007. Già dal 24 Gennaio, sarà possibile rinnovare la quota sociale per il 2007 presso la sede di Via San Vincenzo 15 c/o CPS, dalle 19:30 alle 21:00. Inoltre è possibile prelevare il bollino presso gli studi di Raffaele Luise e Giovanna Lombardi, entrambi in Piazza Municipio a Castellammare. Con la presente invitiamo tutti i simpatizzanti che volessero iscriversi alla nostra sottosezione, a recarsi in sede o a contattare Lello, Raffaele, Maurizio o me, per la compilazione del Modulo di iscrizione. Saluti e… sempre in vetta!”

* * *

giovedì 18 gennaio 2007 (Lettere alla Redazione)

Spett.le Redazione del “Libero Ricercatore”, il sottoscritto Salvatore Correale, in qualità di Presidente del Circolo Filatelico-Numismatico “Club Tempo Libero” di Castellammare di Stabia, in occasione del 23° Convegno Commerciale di numismatica, filatelia, materiale cartaceo e varie, che si terrà in data 17 – 18 marzo 2007 all’interno della Tendostruttura Comunale in Viale delle Puglie n. 9, vi invita a partecipare alla suddetta manifestazione di rilevanza nazionale. Fa presente che l’Associazione “Club Tempo Libero”, ha acquisito notevole esperienza nel settore delle manifestazioni avendo già organizzato ben 22 Convegni Commerciali con l’adesione di espositori e visitatori da tutte le parti d’Italia e con la presenza di Poste Italiane S.p.A. Fiducioso che la presente sia benevolmente accolta, si porgono distinti saluti.

* * *

venerdì 12 gennaio 2007 (Libero Ricercatore)

La Redazione dà il benvenuto e ringrazia tutti coloro che si sono collegati per la prima volta dalla Malesia.

* * *

venerdì 12 gennaio 2007 (Lettere alla Redazione)

Si comunica che il diacono (stabiese) Antonio Farriciello, dal 10 dicembre 2006, da S. E. Felice Cece, è stato inviato a svolgere il suo ministero diaconale nella (vicina) parrocchia di S. Erasmo in Gragnano. Distinti saluti.

* * *

lunedì 1 gennaio 2007 (Informazione)

Nell’ambito delle iniziative programmate dall’Amministrazione Comunale di Castellammare di Stabia, in occasione delle Festività, domani 2 gennaio 2007 (Piazza della Caperrina rivive).
Al Palazzetto del Mare sito alla via Bonito (in prossimità del cinema Montil), andrà in scena il recital-monologo ideato e realizzato dallo stabiese Aniello Lascialfari (per noi tutti “Nello”), che visto lo strepitoso successo avuto nella rassegna “Eventi Natalizi Stabiesi del 2005”, replicherà a beneficio della cittadinanza lo spettacolo intitolato: ‘A Caperrina anni ’50 ed oggi (prosa, poesie e canzoni classiche napoletane). L’ingresso allo spettacolo (nel quale saranno intonate alcune canzoni classiche napoletane e per l’occasione recitate due belle poesie del prof. Bonuccio Gatti) è libero.

* * *

lunedì 1 gennaio 2007 (Messaggio Augurale)

Auguri sinceri di un felice e prosperoso anno 2007, nella speranza possa essere per tutti un anno sereno e ricco di soddisfazioni personali.

1 pensiero su “Lettere alla redazione 2007

  1. Emily

    Terrific , questo è esattamente quello che stavo cercando ! Il tuo post mi ha risparmiato un sacco di lavoro farò certo a mettere questo in buon uso !

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *