Il Museo Diocesano Sorrentino Stabiese

Libero Ricercatore visita il Museo Diocesano

a cura di Maurizio Cuomo

 

Vogliamo consigliare a tutti gli affezionati lettori del Libero Ricercatore che non lo avessero ancora fatto, di visitare il Museo Diocesano Sorrentino Stabiese.

Di recentissima apertura (giugno 2008), questo museo è ubicato a Piazza Giovanni XXIII (nella ristrutturata chiesa dell’Oratorio di Castellammare di Stabia) e merita di essere scoperto e visitato da ogni buon stabiese che ama la cultura e la storia della nostra Città.

Il piccolo ingresso semi-nascosto da un platano secolare, a prima vista potrebbe trarre in inganno il visitatore, ma il suo interno è ben altra cosa: l’accoglienza e l’ospitalità degli operatori è apprezzabile e si rimane subito colpiti dalle numerose opere esposte e dall’allestimento che denota un lavoro veramente ben fatto.

I reperti ospitati nella sezione stabiese del Museo, provengono prevalentemente dalla necropoli sotterranea della Concattedrale stabiese (II – VI secolo d.C.); in esposizione tra gli altri sono presenti anche alcuni reperti più antichi risalenti al periodo anteriore al 79 d.C. e reperti di epoca nettamente più recente, rinvenuti dalla terza Cattedrale e nel periodo Rinascimentale; completano l’esposizione alcuni ritrovamenti appartenenti all’antica chiesa di San Francesco e una statua in terracotta, raffigurante molto probabilmente il vescovo San Biagio, rinvenuta (in cocci) nella omonima Grotta (e oggi riassemblata nei limiti del possibile).

Tra i vari reperti esposti, fanno bella mostra: lapidi, colonne, capitelli, sarcofagi e anche alcune suppellettili (una vera e propria fortuna per i numerosi appassionati che fino ad oggi li avevano ammirati solo in foto o nelle illustrazioni di qualche libro).

Prima della nostra visita non immaginavamo che ci fossero tante meraviglie in questa piccola chiesetta restaurata: le nostre impressioni sono state ottime ed è stata graditissima l’accoglienza della Responsabile, l’arch. Dina Cimmino dell’Associazione “Fede e Arte”, che ci ha fatto da gentile guida.

Nel rinnovare l’invito a tutti gli appassionati di cultura e di storia: “Visitate il Museo Diocesano, ne vale la pena”, e nel volgere un doveroso ringraziamento ai promotori e a tutti gli operatori che hanno messo in essere questa importante realtà (che di sicuro dà prestigio alla nostra Castellammare), ricordiamo infine quali sono gli orari di apertura al pubblico del Museo:

Orario di apertura al pubblico (1 giugno – 30 settembre):

(dal martedì al sabato): dalle 16,30 alle 20,30


Orario di apertura al pubblico (1 ottobre – 31 maggio):

Lunedì: dalle 16,00 alle 20,00

Mercoledì: dalle 9,00 alle 13,00 – dalle 16,00 alle 20,00

Sabato: dalle 9,00 alle 13,00 – dalle 16,00 alle 20,00


Per informazioni e prenotazioni alle visite guidate, rivolgersi:

all’Associazione “Fede e Arte”

(referente arch. Gerarda Cimmino: cell. 3494575376 – arch.dinacimmino@alice.it)

About 

Fondatore e Direttore Responsabile di liberoricercatore.it

Giornalista pubblicista, iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti con tessera n° 146480. Appassionato ricercatore di storia e di tradizioni locali.
E' anche autore di NonSoloRisparmio.it (guida pratica on-line su come risparmiare e fare economia).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *