Il Cantiere di Castellammare, nelle opere di Ducros

a cura di Gaetano Fontana

Intenzionato ad approfondire una personale ricerca sul cantiere navale di Castellammare, con enorme sorpresa, in questi giorni mi è capitato di rintracciare una serie di opere pittoriche di Abraham-Louis Ducros1 Questa piccola, fortunosa scoperta mi ha entusiasmato al punto che mi è sembrato doveroso condividerla con gli affezionati lettori di LR, utenti dal palato fine che di certo apprezzeranno quella che senza alcuna ombra di dubbio risulta essere una testimonianza storica che inconfutabilmente prova quanto, nei tempi andati, sia stata importante la nostra bellissima città.

Considerando che il cantiere di Castellammare fu fondato nel 1783 e che il periodo di permanenza a Napoli di Ducros va dal 1794 al 1799 (data certa in quanto fu accusato di Giacobismo ed allontanato), possiamo benissimo dire che queste opere pittoriche sono tra le prime rappresentazioni che immortalano il nostro cantiere ancor prima che assumesse l’aspetto attuale (fisionomia assunta in seguito alle opere di ampliamento volute da Gioacchino Murat nel 1808).

Le quattro opere che vi presento in questo breve articolo sono esposte a Coughton Court una casa di campagna inglese stile Tudor nello stato del Warwickshire precisamente nel comune di Warwick. Dal 1946 Coughton Court è di proprietà della National Trust,2 associazione benefica che lavora per preservare e proteggere luoghi di interesse storico.

Acquerello 920 x 1270 mm

Acquerello 1220 x 1590 mm

Acquerello 920 x 1330 mm

Nella certezza che la visione di queste tele, così com’è successo al sottoscritto, abbia emozionato anche tutti voi, per maggiore completezza, aggiungo un’altra opera del Ducros (quest’ultima sicuramente già nota ai cultori di “cose” stabiane) che rappresenta il vascello Archimede al momento del varo, dipinto esposto al Musée Cantonal des Beaux-Arts di Losanna.

Varo Vascello Archimede 1795


Note:

  1.   Abraham-Louis Ducros nasce Moudon (Cantone di Vaud  in Svizzera) il 21 luglio 1748. Dopo aver viaggiato molto in Europa dal 1794 al 1799 si stabilisce  a Napoli. Tra i suoi innumerevoli clienti vi fu il ministro John Francis Edward Acton per il quale eseguì un numero elevato di paesaggi e vedute da arredare una intera stanza. In particolare Acton gli commissionò anche molte vedute del Cantiere Navale di Castellammare. che immortalano la nostra Castellammare così come si presentava a fine 1700.
  2.  Il Trust fu fondato nel 1895. Storicamente tutela le case di campagna inglesi che costituiscono ancora la maggior parte delle sue proprietà, ma protegge anche gli storici paesaggi come nel Lake District, immobili storici e riserve naturali. Il Trust ha poteri speciali per impedire che la proprietà sia venduta o ipotecata.

About 

Collaboratore di Redazione

Appassionato di immagini d'epoca di Castellammare è curatore di diverse rubriche, tra cui: "Le stampe antiche" e "Le navi varate a Castellammare".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.