Preghiere stabiane

( a cura di Maurizio Cuomo )

preghiere stabiane

preghiere stabiane

Nella rubrica sono raccolte le antiche preghiere (soprattutto dialettali), che all’occorrenza venivano recitate dai devoti stabiesi per esorcizzare la paura derivante da: guerre, carestie, malanni irreversibili, ecc. ecc. Chiaramente non esistendo una vera e propria documentazione ufficiale, utile per potervi attingere, proponiamo la pubblicazione di alcune preghiere stabiesi, sopravvissute nel tempo, in quanto tramandate oralmente di generazione in generazione. La raccolta, aperta a eventuali vostre segnalazioni, è operata esclusivamente nella speranza di preservare le suddette preghiere da una eventuale ingiusta scomparsa. Un particolare ringraziamento allo stabiese Enzo Esposito, autentico ispiratore di questa rubrica.

Preghiere stabiane

ANEME D”O PRIATORIO
(Anime del purgatorio)

ANEME MEJE VIATE,
Anime mie beate,

A CHISTU MUNNO SITE STATE,
in questo mondo siete state,

‘NPURGATORIO VE TRUVATE,
in purgatorio vi trovate,

‘MPARAVISE ‘NCE ASPETTATE.
in paradiso ci aspettate.

VUJE PRIATE LL’ETERNO PADRE
Voi pregate l’Eterno Padre

PER LE MIE NECESSITA’,
per le mie necessità,

P’‘E MUORTE E P’‘E VIVE.
per i morti e per i vivi.

* * *

CUOSEMO E DAMIANO
(Cosimo e Damiano)

CUOSEMO E DAMIANO,
Cosimo e Damiano,

IO ‘A ‘NCARME E TU ‘A SANE,
io la benedico e tu la sani.

CU ‘E MANUPRE E ‘E SACRAMIENTE
con le manipolazioni e i sacramenti,

PIGLIA ‘O MMALE
prendi il male,

E PUORTALO A ‘O VIENTO.
e portalo al vento.

* * *

DIO
(Dio)

MASSIMO ETERNO,
Massimo eterno,

DIO MI VEDE, DIO MI SENTE,
Dio mi vede, Dio mi sente,

OGNE LUOGO RAPPRESENTA.
ogni luogo rappresenta.

LA MORTE E’ CERTO CHE VERRA’,
La morte è certo che verrà,

FERNESCE TUTTO, FERNESCE PRIESTO,
finisce tutto, finisce presto,

L’ETERNITA’ NUN FERNESCE MAJE.
l’eternità non finisce mai.

* * *

DIO ME VEDE, DIO ME SENTE
Dio mi vede, Dio mi sente

‘A OGNE LUOGO ‘NCE PRESENTE.
in ogni luogo è presente.

VITA E’ BREVE, MORTE E’ CERTA,
Vita è breve, morte è certa,

DOVE MORIRE E’ COSA INCERTA,
dove morire è cosa incerta,

‘E LL’ANEMA MIA CHE SARA’?
dell’anima mia che sarà?

FERNESCE TUTTO E FERNESCE PRIESTO,
Finisce tutto e finisce presto,

MA ‘A TRINITA’ ‘E DIO NUN FERNESCE MAJE!
Ma la Trinità di Dio non finisce mai.

* * *

Questa preghiera la recitava mia nonna (classe 1882). Complimenti per il magnifico Sito e ad maiora semper! Antonio Cimmino.

IO ME COCCO A LIETTO
Io mi corico a letto

E CU L’ANGELO PERFETTO.
e con l’angelo perfetto.

E CU L’ANGELO PREGANNO,
E con l’angelo pregando,

GESU’ CRISTO PRERICAMMO.
Gesù Cristo predichiamo.

IO ME COCCO E NUN ME ADDORMO,
Io mi corico e non mi addormento,

L’ANEMA MIA ‘A LASCIO ‘A MARONNA,
l’anima mia la lascio alla Madonna,

IO ME COCCO E NUN M’ADDORMESSE,
io mi corico e non mi addormenterei,

L’ANEMA MIA ‘A LASCIO ‘A GESU’ CRISTO,
l’anima mia la lascio a Gesù Cristo,

IO ME COCCO E NUN ME NE VENE,
io mi corico e non mi viene (di dormire),

TRE COSE A CHIESA TENE:
tre cose la Chiesa tiene:

CUNFESSIONE, CUMMUNIONE E UOGLIO SANTO
Confessione, Comunione e Olio Santo

E LU CANTO ‘O SPIRITUSSANTO,
ed il canto allo Spirito Santo,

AIUTACI MARIA, A TUTTI QUANTI.
Aiutaci Maria, a tutti.

* * *

LA PREGHIERA DI STABIA
(Dai ricordi del dr. Angelo Del Gaudio)

DEGNA EREDE

DEGLI AVI LONTANI

O GESU’

TUTTA STABIA CREDENTE

OGGI LEVA

CON CUORE PIU’ ARDENTE

LA SUA LODE

E I SUOI CANTICI

A TE

GLORIA!

GLORIA SI CANTI A TE

GLORIA!

O SIGNOR

DELLA TERRA E DEI CIELI

CHE DEL PANE

NEI MISTICI VELI

TRA NOI RESTI

A TE

GLORIA ED ONOR!

* * *

MARONNA MIA
(Madonna mia)

BONASERA MADONNA MIA,
Buonasera Madonna mia,

TUTT’‘O MUNNO A TE S’INCHINA,
tutto il mondo a Te s’inchina.

CU’ CHILLU FRUTTO CA DUNASTE,
con quel Frutto che donasti,

A TUTT’‘O MUNNO RALLEGRASTE,
tutto il mondo rallegrasti,

RALLEGRASTE L’ANEMA MIA,
rallegrasti l’anima mia,

BONASERA MADONNA MIA.
buonasera Madonna mia.

* * *

PADRE NOSTRO DI NATALE
(dai ricordi della sig.ra Antonietta Capriglione)

PADRE NOSTRO DI NATALE,
Padre Nostro di Natale,

CHI ‘O DICE BUONO FA’,
chi lo dice bene fa.

CHI ‘O DICE PE SANTA MARIA,
chi lo dice per Santa Maria,

PE LI MUORTE E PE LI VIVE,
per i morti e per i vivi,

CHI ‘O DICE PE SANTU SILVESTRO,
chi lo dice per San Silvestro,

CA TENEVA ‘E LIBBRE APIERTE,
che aveva i libri aperti,

VIDE ‘NCOPPA A ‘NA LUCELLA,
vedi sopra una luce,

LLA ‘NCE STANNO DDOJE STELLE,
là ci sono due stelle,

PIGLIA LL’ARCO E NUN MENA’,
prendi l’arco e non tirare,

GIESUCRI’, NUN ‘O TUCCA’
Gesù Cristo, non toccarlo

LLA ‘NCE STANNO DUDECE CAMPANE,
là ci sono dodici campane,

CA SONANO ‘E PASCA E ‘E NATALE,
che suonano a Pasqua e a Natale,

E BUONNI’ MARONNA MIA,
e buongiorno Madonna mia,

E BUONNI’ TUTTE LI SANTE,
e buongiorno a tutti i santi,

‘O PADRE, ‘O FIGLIUOLO E ‘O SPIRITUSSANTO.
il Padre il figliuolo e lo Spirito Santo.

* * *

Caro Maurizio, con affetto e nostalgia ti invio una preghiera “personalizzata” da ‘nu viecchio ‘nzisto e carismatico. Forse ti dà l’idea di una barzelletta, e forse hai ragione, ma ricordo che mio nonno me la sciorinò quella volta che gli chiesi come mai non andasse in chiesa (aveva 80 anni), lui mi rispose testuale: ” Si vaco int”a cchiesa ‘o Pataterno me vede e dice: “TU STAI ANCORA LLOCO!” e me manna ‘a cchiammà “, allora gli chiesi se dicesse mai una preghiera e mi spiaccicò con lentezza e saggezza quella che era la preghiera che lo legava a Dio. Capisco che sembra strano… ma questi erano i nostri nonni.

PADRE NOSTRO
(Dai ricordi del dr. Angelo Del Gaudio)

IO LO SO CHE STAI IN CIELO
Io lo so che stai in cielo

E CONOSCO ‘O NOMME TUOIO,
e conosco il nome Tuo,

MA CHE IO VENGO AL REGNO TUO
ma che io vengo al Regno Tuo

IL PIÙ TARDI CHE SIA MAI
il più tardi possibile

PERCHÈ SE STO IN CIELO
perché se sto in cielo

CUMME STÒ ‘NTERRA
come sto in terra

E CHE CE VENGO A FFÀ?!
cosa ci vengo a fare?!

DACCI OGGI MOLTO PANE
Dacci oggi molto pane

E ‘NU BELLU TIANO
e un bel tegame (pieno)

E CANCELLACI I NOSTRI DEBITI
e cancellaci i nostri debiti

MANNANNICE QUACCOSA ‘E SORDE
mandandoci un po’ di soldi

COSÌ PAGHIAMO AI NOSTRI DEBITORI
così paghiamo i nostri debitori

E C’AVANZA QUACCOSA ANCHE PER NOI
ed avanza qualcosa anche per noi

SCANSACI D’‘E TENTAZIONE,
scansaci dalle tentazioni,

MA SI NUN CE STA NIENTE ‘E MALE
ma se non trovi nulla di male

LASCIACI STARE
lasciaci stare

E COSISIA
e così sia.

( Così pregava ‘a buon’anima ‘e zì Catiello )

* * *

PREGHIERA DELLA SERA
(Dai ricordi del signor Nicola Veropalumbo)

IO ME COCCO
Io mi addormento

E NUN SACCIO SI ME SOSSO,
e non so se mi rialzo,

‘A MARONNA M’E’ MAMMA,
la Madonna è mia mamma,

GESU’ CRISTO M’E’ PATE,
Gesù Cristo è mio padre,

‘E DUDECE APOSTOLE
i dodici apostoli

E ‘E QUATTO EVANGELISTE,
e i quattro evangelisti,

M’ABBRACCIO C’ ‘A MARONNA
me li abbraccio con la Madonna

E CU GESU’ CRISTO.
e con Gesù Cristo.

* * *

Caro Maurizio ricorderai certamente DONNA FIORELLA, quella del culto del pane di S. Antonio in via Gesù, ebbene saprai che tra le sue prerogative oltre alla dispensa del pane c’era l’unzione in fronte per la soluzione dei vari problemi di chi faceva ricorso alla sua intercessione privilegiata con S. Antonio. Ricordo che sopratutto in procinto degli esami passavano da lei centinaia di ragazzi per farsi ungere la fronte con l’olio benedetto del santo. La preghiera che donna Fiorella recitava mentre segnava la fronte con l’olio era questa:

PREGHIERA DI DONNA SCIURELLA
(Dai ricordi del dr. Angelo Del Gaudio)

SPIRITO SANTO DOMINO
Spirito Santo

CHE GRAN POTENTO SIETE
che grande e potente siete

APRITE IL CUORE AL PROFESSORE
aprite il cuore al professore

E DENTRO A LUI METTETEVE
e dentro a lui mettetevi

SI ‘E MALE LENGUE PARLANO
se le cattive lingue parlano

METTETELE A TACERE
mettetele a tacere

SE IL CUORO SUO E’ DURO
se il suo cuore è duro

VOI RAMMOLLETELO.
voi ammorbiditelo.

SPIRITO SANTO DOMINO
Spirito Santo

PER LA VERGINE ADDOLORATA
per la Vergine Addolorata

FATE IL CHE PROFESSORE
fate che il professore

LO TROVO ADDORMENTATO
lo trovo addormentato

E P”O SANTO RESPUNSORIO
e per il Santo responso

‘NFUNN”A SCIENZA SANT’ANTO’.
infondi la scienza Sant’Antonio.

* * *

SUSSITEVE MARONNA
(Alzatevi Madonna)

SUSSITEVE MARONNA A DIO,
Alzatevi Madonna a Dio,

LEVATEVE D”O RIPOSO.
levatevi dal riposo.

PIRIPIRECCHIA HA DATO ‘NU MUORZO A PILOSUTTILE,
“Piripirecchia” ha dato un morso a “Pelosottile”,

SCIPPISCIANNO SE NE TIRA.
scippandolo (strappandolo) se ne tira.

About 

Fondatore e Direttore Responsabile di liberoricercatore.it

Giornalista pubblicista, iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti con tessera n° 146480. Appassionato ricercatore di storia e di tradizioni locali.
E' anche autore di NonSoloRisparmio.it (guida pratica on-line su come risparmiare e fare economia).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.