Silvestro Migliorini

Silvestro Migliorini

Silvestro Migliorini

( BIOGRAFIA scritta dal fratello Massimo )

Silvestro Migliorini

Silvestro Migliorini

Silvestro Migliorini è nato a Castellammare di Stabia (Napoli) il 20.09.1937 ed è scomparso a Terni (TR) il 02.05.2022. Fin dal 1962 ha vissuto a Terni dove ha lavorato come capo reparto presso le Acciaierie di Terni. Primo di cinque figli, nasce in una famiglia proletaria in una casetta sita a Castellammare di Stabia in una stradina che, all’epoca, si chiamava Vico Mantiello (attuale Via Pietro Carrese), al civico 26. Vive, insieme alla sorella Carmela e la mamma Titina, la triste deportazione per due anni del padre in Germania da parte dei tedeschi durante la 2° guerra mondiale. Tale esperienza lo segna profondamente. Silvestro, dopo aver frequentato le scuole dell’obbligo a Castellammare, si diploma all’istituto Nautico di Piano di Sorrento. Lavora molti anni in mare come Sottoufficiale della Marina Militare e come Ufficiale della Marina Mercantile, il mare rappresenta uno dei grandi amori della sua vita. Sposato con la moglie Enza, si trasferisce a Terni nel 1962, li nascono la figlia Monica e il figlio Alemanno. Silvestro è attratto fin dalla giovinezza dall’amore per l’arte, la sua dote artistica prende pienamente forza quando lascia il suo lavoro in acciaieria per la pensione. Subito dopo apre una bottega d’arte dove potrà creare le sue opere sia pittoriche che scultoree. Crea numerosi quadri a olio, acquerelli, grafiche, sculture bronzee e tanti altri oggetti tirati fuori dalla sua grande potenza creativa. In terra umbra allestisce numerose mostre che lo vedono protagonista, nel 1998 scrive un libro autobiografico pubblicato dall’editore Thyrus intitolato Il Viandante. Nel libro non possono mancare alcuni suoi acquerelli che danno forma alla sua narrazione. Nonostante la malattia che lo colpisce, Silvestro continua ad essere prolifico nella sua produzione artistica, aggiungendo una nuova componente, la produzione di filmati artistici su YouTube, tra questi egli parla anche della sua amata città. Nel ventennio che va dal 2000 fino alla sua scomparsa, egli produce oltre ottocento video che illustrano la sua arte, filmati che mettono insieme racconti e riflessioni scritte da lui con immagini tratte dai suoi acquerelli, video apprezzati anche da YouTube gli conferisce anche un premio. Silvestro ci lascia il 2 maggio 2022, ma la sua forza vitale e le sue opere rappresentano il suo testamento spirituale che rimarrà con noi per sempre.

Ciao fratello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.