Suonno o fantasia?

Suonno o fantasia?

di Francesco Palmieri da “Suonne e ricorde”

Suonno o fantasia, da una foto di C. Di Martino

ʻA sera, quanno sponta ʻa luna ʻncielo

e ʻo munno dorme, nu penziero strano

passa p’ ʻa mente… E ch’ è? Chisto ʻa do’ vene?

E che vo dì?… Mo ll’aria è ffresca e ffina.

 

ʻNcoppa Faito nu mantiello ʻargiento

allumma ʻo vverde, e pare ca ogni cosa,

pittata ʻe luce, parla… Na figliola

bella ʻe tant’anne fa (ma sarrà n’ ombra?,

nu suonno… nu suspiro?) … llà, me guarda,

speruta ʻe me… na vèsta cchiù celeste

d’ ʻo cielo a mmare… e ll’ uocchie, ahimé, doie perle…

 

ʻO nomme?… E chillo chiù chi sʻ ʻo ricorda!

Ma chi era? Quant’ anne? Che faceva?

ʻA vita è nu mistero!… Mo na foglia

vola pe’ ll’aria, sbanda, piglia ʻo viento

e s’alluntana a ll’ombra, addό s’addorme

stanca (n’ ʻa veco cchiù) ʻnfunno â vallata.

 

E intanto ʻa luna ride mmiezo ʻe stelle

p’ ʻe ffantasie d’ ʻa ggente. Ma me pare

na luna triste e comme rassignata:

quase pur’ essa nun ʻe ccrede cchiù!

About 

Collaboratore di Redazione
Autore di teatro e autore radiofonico; filmaker, narratore. E' laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Sociologia delle Comunicazioni. E' laureato in Comunicazione d'Impresa e Comunicazione Pubblica; con specializzazione in Comunicazione Politica. E' responsabile della sezione Video di LR.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.