Ritratto Carla Caccioppoli

Carla Caccioppoli Imparato

Carla Caccioppoli Imparato

di Gioia Bozzaotre

Ritratto Carla Caccioppoli

Ritratto Carla Caccioppoli

Caro Maurizio, guardando le foto che ti ha inviato la signora D’Orsi, relative al teatro degli anni ‘30, ho riconosciuto, nella 2° foto, mia nonna. La donna col foulard in testa è la signora Carla Caccioppoli Imparato, “la mitica”, purtroppo deceduta l’anno scorso, all’età di 93 anni (era del 1914). Mia nonna era pianista, organista, cantante, attrice e autrice.

Sposata con Francesco Imparato – don Ciccio, decano dei fotografi stabiesi e accompagnatore della Juve Stabia, figlio del Dott. Comm. Salvatore Imparato (da te citato nei personaggi illustri stabiesi), era madre di 5 figli, nonna, bisnonna e trisavola di 50 nipoti, molti di loro musicisti, ospiti l’anno scorso della trasmissione Festa Italiana. A pianoforte la nonna poteva suonare per ore perché aveva un repertorio così vasto, che spaziava dalla canzone napoletana alle operette, dalla musica leggera a quella lirica. Organista di tutte le chiese di Castellammare, ma soprattutto di quella di Scanzano e della Sanità. Con le sue Ave Maria, ha animato il rito del matrimonio della maggior parte delle coppie stabiesi dagli anni ‘30 agli anni ‘90. A Scanzano era per tutti la sig.ra Carla che animava la dodicina all’Immacolata aspettando “Fratielle e surelle”, la novena a Gesù Bambino e la Messa di mezzanotte. Con quei canti antichi e bellissimi, che così bene sapeva suonare e cantare, dava un fascino particolare al Natale.
Dicevo che la nonna era attrice, ebbene sì, è stata attrice di quel teatro antico stabiese e si gloriava nel dire che era stata la “Mirandolina” della Locandiera di Goldoni.

Foto di scena

Foto di scena

È stata anche autrice di molte canzoni e poesie, tra queste Quisisana.

Quisisana

Quisisana

 Ma la nonna è stata soprattutto, per ben sessant’anni, una donna innamorata di suo marito, il suo  bel comandante…

Francesco Imparato

Francesco Imparato

 …a cui dedicò tante canzoni e che non voleva la lasciasse nemmeno un momento, tant’è che guarda un po’ che fu capace di fare in tempo di guerra: Ascolta il commento

Intestazione

Intestazione

Giornale 1

Giornale 1

Giornale 2

Giornale 2

…e il superiore mandò in licenza mio nonno con un messaggio privato per la nonna: “Cara signora Carla, visto che ha tanto freddo, le mandiamo la “fornacella” per potersi riscaldare”.

 

Carla Caccioppoli Imparato

Carla Caccioppoli Imparato

Concludendo, la nonna era mitica, non vorrei esagerare era unica, con la sua musica esprimeva tutto il suo amore per Dio, per la vita e per l’amore. Per ricordare la signora Carla Caccioppoli Imparato.

Sua nipote Gioia.

 

 

1 pensiero su “Carla Caccioppoli Imparato

  1. carla gabriela caccioppoli

    Buscando mi nombre en Google para saber que aparecía, salio una foto antigua de una hermosa mujer con una dedicatoria amorosa a su amor Francesco. Me dio escalofríos ya que nuestro apellido es raro, por lo menos en esta zona.
    Me llamo Carla Caccioppoli y mi abuelo se llamaba Francisco Eduardo Caccioppoli, casualidades de la vida… puede ser. Pero que hermosa mujer y que larga trayectoria, beso grande desde Jujuy Argentina.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *