Stabiae-book

Rubrica a cura di Gaetano Fontana

Stabiae-book

Grafica di Adriano Landolfi

Con la presente rubrica ci pregiamo di rendere fruibile direttamente on-line una ricca collezione di volumi d’epoca curata da Gaetano Fontana, tale raccolta messa spontaneamente a disposizione dal curatore e diversi altri collezionisti (che per scelta personale preferiscono comunque rimanere nell’anonimato), è messa in essere per venire incontro alle esigenze di studenti, ricercatori  e studiosi che dovessero intraprendere delle ricerche a tema. La biblioteca virtuale terrà conto esclusivamente di pubblicazioni d’epoca preziose e introvabili di autori conosciuti e non, che hanno dato lustro alla città di Castellammare di Stabia. E’ possibile scaricare il file pdf di ciascun libro e poterlo stampare liberamente in sintonia con il principio fondamentale del nostro sito che la cultura deve essere accessibile a tutti in particolare quella che riguarda le nostri origini.


Ultimi e-book inseriti:

Piero Girace

Le Acque e il maestrale

Cronache estive di Castellammare

Editore SACEL Napoli (1937)

File pdf

Consultazione Online

_____________

 

Amilcare Sciarretta

Il Tempio e la Croce Luminosa (1950)

File Pdf

Consultazione Online

_____________________________________________________

Errico De Renzi 

Castellammare di Stabia 

Stazione climatica e stazione Balneare (1894)

Nota: il presente volume è una RISTAMPA ANASTATICA del 1991

File pdf

Consultazione online

_______________________________________________________

 

 

Tutti i Volumi

Continua a leggere

Incontro Pablo Neruda

Incontro Pablo Neruda

a cura di Giuseppe Zingone

Pablo Neruda by Annemarie Heinrich, 1967

Quanti personaggi famosi ha incontrato Piero Girace, quante notizie meravigliose riporta in vita quando lo leggiamo. Dalla sua parentesi caprese, ci racconta il suo Pablo Neruda.

Se oggi, sono in molti a conoscere Pablo Neruda in Italia è grazie al film il Postino, di Massimo Troisi. In questo scritto di Girace, Neruda è già famoso, ma forse non aveva ancora scritto nulla (come lui stesso afferma) sulla sua esperienza caprese e italiana. Continua a leggere

Pianta Grotta di San Biagio

Grotta di San Biagio

GROTTA DI SAN BIAGIO ovvero l’Ipogeo dei Santi Giasone e Mauro

( articolo del prof. Giuseppe D’Angelo )

Purtroppo questo luogo è addirittura scomparso dalla memoria storica collettiva stabiese e sopravvive soltanto negli archivi della Soprintendenza ai Monumenti, in qualche pubblicazione di studiosi italiani, ad esempio la Bertelli, o stranieri, ad esempio il Belting; oppure di qualche appassionato ricercatore locale come il sottoscritto e pochi altri.

San Michele grotta San Biagio

San Michele grotta San Biagio

Eppure questo monumento potrebbe riservare notevoli sorprese scientifiche e artistiche e, una volta valorizzato, costituire un luogo privilegiato di interesse culturale e, perché no, turistico. A questo punto vi chiederete che cosa sia questa “Grotta di San Biagio” e perché dovrebbe essere valorizzata. Vi propongo, allora, un breve viaggio nel tempo per scoprire questo piccolo tesoro stabiano. Vediamone, allora la genesi. Continua a leggere

Inaugurazione strada di Ferrro, Salvatore Fergola

La Strada Ferrata

La Strada Ferrata

di Giuseppe Zingone

Inaugurazione strada di Ferrro, Salvatore Fergola

Inaugurazione strada di Ferro, locomotiva Vesuvio, Salvatore Fergola

Con l’avanzare della digitalizzazione di vecchi giornali, riviste e libri, capita sempre più spesso di imbattersi in notizie come quelle che riporteremo qui sulla Strada Ferrata (leggi anche: La strada di ferro per Castellammare). Piccole e brevi informazioni che come scopriremo annunciano sulla carta stampata di giornali d’epoca, di altri regni, ciò che confuterà manomissione dei libri di storia in chiave unitaria, sotto il regno dei Savoia. Siamo infatti nella prima metà dell’Ottocento, l’impresa da parte dei Borbone di costruire la prima ferrovia, con un progetto all’avanguardia per l’epoca, desta ovunque meraviglia e forse anche invidia. Questi echi del passato, non sono il frutto di un recuperato orgoglio meridionalista, ma vogliono semplicemente esprimere dei dati di fatto. L’Italia, del centro-nord, preunitaria è arretrata, non esiste un nord tecnologicamente avanzato, non c’è un nord-Est, che trascina l’economia dei vari stati. Nel nord Italia, le casse sono vuote, si vive una economia ancora largamente legata ad una mentalità agricola e contadina dove i ceti bassi della società sono fortemente tassati e penalizzati. Non si guarda minimamente all’industrializzazione, cosa che poi avvenne successivamente, trasportando le industrie e i capitali del meridione, nel nord della penisola a svantaggio e debito del Regno delle due Sicilie. Continua a leggere

Farmacie di turno

Farmacie di turno a Castellammare di Stabia 

nel mese di febbraio 2023

Farmacie di turno

Farmacie di turno a Castellammare di Stabia


SERVIZIO NOTTURNO
(dalle ore 20.00 alle 09.00)

1: Bosso (via Annunziatella, 61)

2: Lauro (viale delle Terme, 31)

3: Guacci (via Nocera, 78)

4: Imparato (S. Maria dell’Orto, 16)

5: Talarico (via Sarnelli, 11)

dal 6 al 12: San Ciro (via Brin, 12)

dal 13 al 19: Cuomo (via Napoli, 158)


ORARIO DIURNO
Tutte le farmacie stabiesi sono aperte dal lunedì al venerdì ai seguenti orari:
dalle 9.00 alle 13.00 – dalle 16.00 alle 20.00

Aperta nell’intervallo pomeridiano:
1: Cosentini (c.so V. Emanuele, 148)
2: Cosentini (c.so V. Emanuele, 148)
3: Guacci (via Nocera, 78)

Turno del sabato:
4: Cosentini (c.so V. Emanuele, 148) – Gava (via Cosenza, 93)
Pisacane (via Gesù, 16) – Ponte Persica (via Ponte Persica, 18/F)

Turno della domenica:
5: Lauro (viale delle Terme, 31) – Cosentini (c.so V. Emanuele, 148)

Continua a leggere