Stampe Antiche: dal 1845 al 1859

a cura di Gaetano Fontana

Titolo: Veduta del golfo di Napoli presa dal Monte Coppola Castellamare
Tipo di incisione: Acquaforte cm 30×20 – Anno: 1845
Incisore: L. de Vegni inc.
Tratta da: Zuccagni Orlandini “Atlante Illustrativo ossia raccolta dei principali monumenti italiani antichi, del medioevo e moderni e di alcune vedute pittoriche” Firenze 1845

 __________________________________________________________________________________________________

Titolo: Veduta di Castellamare nella provincia di Napoli
Tipo di incisione: Acquaforte cm 30×20 – Anno: 1845
Incisore: L. de Vegni inc.
Tratta da: Zuccagni Orlandini “Atlante Illustrativo ossia raccolta dei principali monumenti italiani antichi, del medioevo e moderni e di alcune vedute pittoriche ” Firenze 1845

__________________________________________________________________________________________________

Titolo: Royaume de Naples – Castellamare Vue generale Castellamare Veduta generale
Incisore: Lith. par J. Jacottet
Disegnatore: Benoist
Editore: Imp. par Lemercier a Paris
Dim.: cm 20×27
Tipo di incisione: Litografia in bicromia
Luogo di stampa: Parigi – Anno: 1845

Note: In basso al centro spostato di poco sulla destra si nota il famoso “Ponte di Pozzano” rappresentato anche in altre stampe in particolare quella del Conte Turpin de Crissè titolato “Pont de Pazzano” del 1828.

__________________________________________________________________________________________________

Titolo: Fontana dei Meloni in Castellamare.
Incisore: ignoto – Anno: 1882
Tratta da: Storia dei monumenti del Reame delle Due Sicilie – Napoli Stamperia e Cartiere del Fibreno – 1846 – Prefazione e introduzione di Pietro Micheletti – Storia dei monumenti della città di Napoli e del Reame delle Due Sicilie.

__________________________________________________________________________________________________

Titolo: Vue prise a Castellamare
Tipo di incisione: xilografia cm 14,8 x 9,8 – Anno: 1847
Tratta da: Magasin Pittoresque anno 1847 fasc. 15 – pag. 117

Nota: Visualizza la pagina del relativo articolo di giornale.

Curiosità: esiste un’altra stampa del tutto identica (cambia solo il titolo).

Titolo: una veduta di Castellamare – Incisione: in rame cm 11,5 x 16,6
Tratta da: “L’album. Giornale letterario e di belle arti. ed Belle arti roma 1847

__________________________________________________________________________________________________

Titolo: “Am strande von Castellamare”
Incisione: Pitner p.t – W. French sc. – Anno: 1850 -1855
Tipo di incisione: Acquaforte cm 20 x 15,6

__________________________________________________________________________________________________

Titolo: “Plan de la rade de Castellamare”
Incisione: Pavillon R.
Tipo di incisione: Litografia cm 17 x 22 – Anno: 1851

Nota: se si ingrandisce la foto si possono vedere alcuni curiosi particolari come le postazioni dei telegrafi e i nomi di zone della città.

__________________________________________________________________________________________________

Titolo: “Castello Alfonsino a Castellamare”
Incisione: Filippo Cirelli
Tipo di incisione: Litografia cm 24,5×14,8 – Anno: 1852/59
Tratta da: ” Il regno delle Due Sicilie descritto ed illustrato ovvero descrizione topografica, storica, monumentale, industriale, artistica, economica e commerciale delle provincie poste al di qua e al di là del Faro, e di ogni singolo paese di esse, pubblicata a Napoli tra il 1852 e il 1859 a cura di Filippo Cirelli. Stabilimento tipografico Tiberio Pansini Napoli.

__________________________________________________________________________________________________

Titolo: “Comet seen at Castellamare, Bay fo Naples”
Tipo di incisione: Xilofrafia cm 23×14 – Anno: 1853
Tratta da: da giornale

Nota: Esiste un’altra stampa identica con titolo diverso.

Titolo: “Castellamare Bay of Naples”
Tipo di Incisione: Xilografia cm 23×14
Tratta da: ” The illustrated London news” – September 10,1853
(Se si ingrandisce si può vedere non solo la cometa dove era realmente posizionata, ma anche l’Orsa Maggiore perfettamente orientata a Suda seguire in fotografia la Cometa di Halley nel 1986 ).

__________________________________________________________________________________________________

Titolo: “Rupes montarensis Stabias inter et Aequa”
Incisore: n.d.
Anno: 1853
Tipo di incisione: Acquaforte (19 x 27 cm)
Tratto da: Memorie postume sceverate dalle schede autografe di Filippo Cavolini – 1853

__________________________________________________________________________________________________

Titolo: Castellamare di Stabia
Incisore: Drawn by G. Bernard from a sketch by Wolfenberger – Engraved by J.T. Willmore
Tipo di incisione: Acquaforte cm 22.7 x 15,4   Anno 1854
Tratta da: Mapei Camillo “Italy, Classical, Historical and Picturesque.” Edimburgo, Londra

__________________________________________________________________________________________________

Titolo: Il ciucciaro
Incisore: Filippo Palazzi dis. – F. P. diresse – Martorana inc.
Tipo di incisione: Rame cm 17 x 25,5 Acquerellata a mano
Tratta da: F. De Boucard “Usi e Costumi di Napoli e contorni”
vol. 1 – Anno: 1854

Note: Anche se non si fa riferimento nel titolo a Castellammare si può facilmente desumere che questa stampa riguarda la nostra città. Si può notare a destra il porto con il faro e le navi, in alto a sinistra (anche se a mio avviso non proprio in proporzione) si nota la Basilica di Pozzano. Infine anche dal modo in cui si presenta il profilo della montagna alle spalle delle figure è palese che si tratti di Pozzano (è lo stesso profilo di Pozzano che vediamo oggi dalla Villa Comunale).

__________________________________________________________________________________________________

Titolo: Port de Castellamare (Naples)
Disegnatore ed incisore: Emeric de Tamagnom
Editore: Lemercier Paris
Dim.: 25 x 37 cm
Tipo di incisione: Litografia in bicromia
Tratta da: Littoral d’Italie E. de Tamagnon Paris 1855

__________________________________________________________________________________________________

Titolo: A Castellamare (Naples)
Disegnatore ed incisore: Emeric de Tamagnom
Editore: Lemercier Paris
Dim.: 25 x 37 cm
Tipo di incisione: Litografia in bicromia
Tratta da: Littoral d’Italie E. de Tamagnon Paris
Anno: 1855

__________________________________________________________________________________________________

Titolo: Castellamare
Incisore: E. Ciceri
Disegnatore: F. Bourgeois de Mercey
Editore: Lemercier Paris
Dim.: 23 x 36 cm
Tipo di incisione: Litografia Bicroma
Tratta da: La Toscane et le midi de l’Italie, notes de voyage, étude et récit par F.B. de Mercey Parigi 1856

Note: Si può notare sulla sinistra Villa Pellicano ed al centro il Castello. La stampa in mio possesso è priva di didascalie in quanto è “ante litteram” (prova di stampa).

__________________________________________________________________________________________________

Titolo: “Santa Croce”
Incisore: E. Ciceri
Disegnatore: F. Bourgeois de Mercey
Editore: Lemercier Paris
Dim.: 23 x 36 cm
Tipo di incisione: Litografia Bicroma
Tratta da: La Toscane et le midi de l’Italie, notes de voyage, étude et récit par F.B. de Mercey Parigi 1856

Note: La stampa in mio possesso è priva di didascalie in quanto è “ante litteram” (prova di stampa) e rappresenta Santa Croce.

__________________________________________________________________________________________________

Titolo: Environs de Castellamare
Incisore: E. Ciceri
Disegnatore: F. Bourgeois de Mercey
Editore: Lemercier Paris
Dim.: 23 x 36 cm
Tipo di incisione: Litografia Bicroma
Tratta da: La Toscane et le midi de l’Italie, notes de voyage, étude et récit par F.B. de Mercey Parigi 1856

Note: La stampa in mio possesso è priva di didascalie in quanto è “ante litteram” (prova di stampa).

__________________________________________________________________________________________________

La storia stabiana attraverso le stampe:

dagli inizi del 1700 al 1830

dal 1831 al 1844

dal 1860 agli inizi del 1900

Alvino: Viaggio da Napoli a Castellammare

About 

Collaboratore di Redazione

Appassionato di immagini d'epoca di Castellammare è curatore di diverse rubriche, tra cui: "Le stampe antiche" e "Le navi varate a Castellammare".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.