Gli scorci stabiesi di Stefano Buonocore

Vesuvio dal Castello

Vesuvio dal Castello

Stefano Buonocore è nato nel 1974 a Castellammare di Stabia (Na), nel 1993 consegue il diploma di maturità d’arte applicata in oreficeria presso l’Istituto Statale d’Arte “F. Grandi” di Sorrento. Nel 1994 è vincitore del primo premio nazionale “Disegna la Mascotte per il servizio Antincendio del Corpo Forestale dello Stato”. Nell’anno accademico 96 – 97 si laurea in Arti visive e dello spettacolo: Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli con votazione di 103 su 110. E’ stato allievo di maestri del calibro di Carmine Di Ruggiero, Bruno Starita, Mimmo Iodice, Alfredo Scotti, Michele Sovente (poeta e scrittore del Mattino). Nel 2000 consegue l’abilitazione all’insegnamento tramite concorso ordinario. Nel 2001 e nel 2008 insegna come docente di oreficeria all’Istituto d’Arte “F. Grandi” di Sorrento. Professore di Storia dell’Arte nel 2006 presso il Convitto Nazionale di Stato “Vittorio Emanule II“ di Napoli. Nell’anno accademico 2011 – 2012 è docente a contratto di comunicazione visiva per il corso universitario di cinema, televisione e fotografia del regista Stefano Incerti, lavora per tutto l’anno accademico per il dipartimento di arti applicate dell’Accademia di Belle Arti di Napoli. Dall’anno scolastico 2012-2013 ad oggi il Prof. Stefano Buonocore è docente di storia dell’arte ed espressioni grafiche al Liceo Scientifico Statale “Francesco Severi“. Hanno scritto di lui: il Prof. Michele Pizzella, la Prof.ssa Rossella Matrone, Alessandra Molfese del quotidiano “La voce della provincia”, “Cronache di Napoli” e “Torre Sette”. Definito un pittore surrealista dal suo Maestro e dalla Critica, ha partecipato a numerose mostre organizzate in ambito partenopeo. Per la mostra personale, organizzata nel 2004 dall’Associazione “Oplonti-Lab Arts” a Torre Annunziata, ha ricevuto un premio dal Presidente della Pro-loco Vincenzo Matrone. Ha riscosso inoltre grande successo come vignettista di satira politica sull’Opinione di Stabia e Metropolis, successo che gli è valso l’appellativo di “Forattini stabiese”. Artista versatile e poliedrico, proiettato sempre verso nuove forme di espressione grafico-pittorica, si sta dedicando, negli ultimi tempi a nuove sperimentazioni come la computer grafica. A breve la pubblicazione come autore e game designer del videogame “The Secret of Middel City“ di genere punta e clicca per Pc Windows, MacOSX, AmigaOS 4.1 (computer nuova generazione Amiga), Linux.

Link : http://www.dreamsartstudio.altervista.org/DreamsArtStudio.html

https://puntaeclicca.wordpress.com/2015/01/14/a-spasso-per-middle-city/


Gli scorci stabiesi: